A Grosseto il bus elettrico Elife

A Grosseto il bus elettrico Elife

14 ago, 2012

Successo per la presentazione di ELIFE, un grande progetto industriale ecosostenibile

Fonte: Provincia di Grosseto  

Grosseto, Italia. 13 agosto, 2012. Successo per la presentazione di ELIFE, un grande progetto industriale ecosostenibile

A presentato l’autobus elettrico 12 metri che porta la rivoluzione verde nel trasposto pubblico in Italia e in Europa

Rama Spa, Provincia e Comune di Grosseto hanno scelto Festambiente, uno dei maggiori appuntamenti europei dedicati all’innovazione ambientale, per lanciare a livello nazionale , il progetto industriale per la mobilità elettrica a impatto zero, che nasce dall’incontro tra la tecnologia cinese e le capacità imprenditoriali italiane.

A Festambiente, all’interno di un rigoglioso giardino verde, è possibile visitare il primo protagonista di ELIFE: l’autobus elettrico del segmento dei 12 metri; un concentrato di tecnologia e comodità a zero emissioni, capace di un’autonomia di oltre 200 chilometri. E’ un autobus fortemente concorrenziale con il trasporto tradizionale perché assicura performance simili abbattendo  i costi di gestione e offrendo un servizio ecologico.

Il mezzo è il primo frutto di un incontro proficuo tra la ricerca tecnologica cinese e quella italiana. La Rama ha promosso con la società ELIFE un accordo con i due partner, la di Shangai e la co. di Jiangsu, ottenendo l’esclusiva per i prossimi 8 anni nella promozione e commercializzazione in Europa. Insieme ai cinesi ELIFE conta su un’importante partnership italiana: BredaMenarinibus. La storica azienda bolognese del gruppo Finmeccanica, leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di autobus, filobus e minibus elettrici, affianca le aziende orientali nella ricerca di soluzioni innovative in grado di soddisfare le più esigenti richieste degli operatori di  trasporto pubblico locale europei.

Alla presentazione dell’autobus elettrico di Rama ELIFE hanno partecipato anche due aziende che operano nel settore dello sviluppo sostenibile, e – Agenzia Mobilità Ambiente Territorio- oltre che il Ministro dell’Ambiente, .

“Enel – ha detto il Responsabile Zona di Grosseto , , che ha partecipato alla presentazione – è impegnata in importanti progetti per lo sviluppo della mobilità elettrica. Enel Infrastrutture e Reti lavora per la diffusione di un’infrastruttura di ricarica che consenta la diffusione della mobilità elettrica e sostenibile nell’ottica di una crescita globale delle Smart Cities”.

Ed è in questa direzione che si inserisce il progetto di ELIFE che mira a sviluppare l’intera filiera del trasporto elettrico, progettando il sistema infrastrutturale della mobilità, con stazioni multiutenza per la ricarica delle batterie di tutti i mezzi elettrici, comprese le automobili, le biciclette e i motorini.

Ad oggi, la domanda di acquisto per autobus ad alimentazione tradizionale di 12 metri in Europa è di circa 8mila unità annue: di queste, si stima siano attualmente operativi solo un 3% di mezzi elettrici. La cooperazione tecnologica Italia-Cina porta, così, la Maremma all’avanguardia nel settore della mobilità, pubblica eco-efficiente ed eco-compatibile.

“La mia presenza qui – ha dichiarato il Direttore Ambiente e Energia dell’AMAT, – indica la curiosità e l’interesse della nostra azienda verso un progetto italo-cinese di green economy che penso possa dare dei risultanti importanti. Vogliamo studiare le possibilità di sviluppo futuro di questo proposta industriale che segue la strada indicata già nel Libro bianco dei trasposti del 2010: creare servizi di trasporti a basso impatto ambientale.

Negli ultimi anni sono molte le attività decollate in collaborazione tra Italia e Cina, anche grazie al passaggio di consegne tra l’Expo di Shangai e quello di Milano, che sarà incentrato proprio sui temi dello sviluppo sostenibile; e sarà quindi la vetrina  per illustrare le più importanti realtà legate alla green economy. Il progetto di Rama ELIFE si inserisce in un sistema imprenditoriale più ampio, destinato a tracciare la strada per la crescita economica nei prossimi 20 anni, che parte proprio dallo sviluppo green delle città”.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alfabus amat breda menarinibus Bruno Villavecchia comune grosseto corrado clini enel Enel Infrastrutture e Reti Enzo Bevilacqua festambiente ministero dell'ambiente Rama ELIFE Ruihua new energy auto

Lascia una risposta

 
Pinterest