Il MyCopter della Comunità Europea

Il MyCopter della Comunità Europea

22 lug, 2011

Un progetto milionario per risolvere il problema dell’inquinamento atmosferico da traffico urbano.

Fonte: Zeus News

22 luglio 2011. Per ora a livello di ideazione, assomiglia più a un elicottero che a un’automobile elettrica anche se dovrà dotato di un set di tre batterie ricaricabili che gli consentirà un’autonomia di circa 20 chilometri ad un’altezza massima di circa 700 metri.

Se ne occupano seriamente università in Inghilterra, Svizzera e Germania nonché istituti di ricerca e tecnologia di fama internazionale quali il , il che attribuisce credibilità al tentativo di affrancare gli spostamenti nell’ambito urbano e suburbano dal caos del traffico veicolare a un progetto di sapore vagamente fantascientifico.

Gli studi preventivi portati avanti dall’Unione Europea assicurerebbero che il traffico aereo non ne sarebbe minimamente condizionato, anche perché il sistema di guida sarebbe in gran parte reso automatico.

Lo stanziamento per ora è di 4,3 milioni di euro per la sola fase progettuale; non si sa ancora quando potrebbe essere disponibile un prototipo su progetto mentre un concept non sarà disponibile prima del 2014, perciò in netto ritardo su un altro progetto simile, quel Personal Air and Land Vehicle, di provenienza olandese, pubblicato sul web diversi anni addietro.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Max Plank Institute MyCopter

Lascia una risposta

 
Pinterest