In arrivo gli aerei ibridi con batterie ricaricabili

In arrivo gli aerei ibridi con batterie ricaricabili

11 gen, 2015

Fonte: Born Scientist

 

27 Dicembre 2014. I ricercatori della in collaborazione con hanno testato con successo il primo aereo al mondo alimentato da entrambi motori, uno elettrico ed un motore a benzina.

Il primo aereo ibrido in grado di ricaricare le sue batterie è decollato mercoledì, segnando potenzialmente se l’inizio di una nuova forma di volo verde a basse emissioni di carboni.

L’aereo di test single-elica utilizza fino al 30% in meno di carburante rispetto un aereo simile ed è anche in grado di ricaricare le batterie in volo.

I progettisti sperano che l’aereo sia in grado di fornire nuove forme di viaggi aerei puliti a basso tenore di carbonio.

Il motore a benzina funziona nel momento di decollo e salita e quando l’aereo ha bisogno di potenza extra, ma in quei momenti il motore elettrico può quindi passare in modalità generatore e ricaricare delle batterie, o aiutare il motore a combustione a minimizzare il consumo di carburante alimentato anche dalle batterie.

La stessa tecnologia è utilizzata nelle auto ibride.

Costruito dagli ingegneri di Cambridge con il finanziamento dalla Boeing, il motore elettrico aiuta la potenza del propulsore in fase di decollo e può essere commutato in ‘modalità generatore’ per ricaricare le batterie quando si raggiunge la velocità di crociera.

I motori ibridi -- che stanno guadagnando popolarità nel settore delle auto -- combinano una batteria e un motore a combustione. In questo modo utilizzano il 30 per cento di carburante in meno rispetto un aereo con un motore solo a benzina.

Il Project leader Dr ha dichiarato:

“Anche se le auto ibride sono disponibili da più di un decennio, quello che ha trattenuto lo sviluppo dei sistemi ibridi o di un aeromobile completamente elettrico fino ad ora è la tecnologia delle batterie.

“Le batterie sono il sistema più importante in un veicolo elettrico o ibrido perché aiutano a immagazzinare la carica necessaria per l’alimentazione del veicolo elettrico”.

Fino a poco tempo fa, sono state troppo pesanti e non hanno avuto sufficiente capacità di energia, ma con l’avvento di migliori batterie al litio-polimero, simili a quelle che si può trovare in un computer portatile, l’aereo ibrido, anche se su piccola scala, potrebbe ora cominciare a diventare redditizio.

“La tecnologia è ancora lontana dal poter equipaggiare aerei di linea commerciali, ma la mossa è un passo importante, hanno detto i ricercatori. L’obiettivo principale però per ora è quello di ridurre l’impronta di CO2 e le emissioni del 50% entro il 2050, rispetto quello che le emissioni sono state nel 2005.

Attualmente, se tutti i motori e tutto il carburante di un aereo di linea moderna sfossero stati fabbricati per essere sostituiti da batterie, sarebbe come avere un tempo totale di volo di circa dieci minuti. “Elettrico ibrido è uno dei tanti elementi importanti dei nostri sforzi di ricerca, e stiamo imparando di più ogni giorno circa la fattibilità di queste tecnologie e come potrebbero essere utilizzate in futuro” -- ha detto il ricercatore principale della Boeing per il programma .

 

Video

Sotto potete vedere il video realizzato dalla Cambridge University dopo aver lanciato la loro visione e come desiderano compiere la missione verde.

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Boeing Marty Bradley Paul Robertson University of Cambridge

Lascia una risposta

 
Pinterest