Aeroplano elettrico ungherese alla conquista del mondo

Aeroplano elettrico ungherese alla conquista del mondo

7 set, 2017

di Fanni Grajzel

Fonte: Daily News Hungary

Pubblicato il 20 Ottobre 2016

 

L’azienda ungherese ha creato il primo aereo elettrico a livello mondiale e dopo aver raggiunto la Cina, ha iniziato ad espandere il suo mercato negli Stati Uniti, secondo il rapporto di mno.hu.

La società è stata fondata a Kecskemét nel 2011 e ha ottenuto la notorietà per i loro velivolo , con cui , pilota e , fotogiornalista, hanno viaggiato attorno al Mar Mediterraneo in onore di , pilota e ingegnere meccanico.

L’Organizzazione per l’Aviazione Civile Internazionale (ICAO) ha segnalato che tutti i piloti commerciali devono frequentare corsi di emergenza e anche effettuare esami annuali a partire dal gennaio 2017.

Quindi, Magnus Aircraft ha iniziato a sviluppare un aereo che sarebbe totalmente ecologico e relativamente economico , grazie all’azionamento elettrico.

, , ha dichiarato al sito che eFusion completa modelli di aerei commerciali, in quanto i sedili sono disposti uno accanto all’altro, contrariamente agli aerei che sono attualmente utilizzati per scopi di formazione e hanno i loro posti uno dietro l’altro. Inoltre, nell’eFusion l’istruttore può aiutare gli studenti durante la formazione, che non è un’opzione negli altri aeroplani.

Inoltre, l’aereo può svolgere un ruolo importante nella formazione di base dei piloti. Il processo di sviluppo è stato condotto dalle squadre Siemens e Magnus Aircraft: la prima era responsabile della creazione dell’azionamento elettrico, del motore e del sistema di monitoraggio elettrico completo, mentre l’ultima era incaricata di capire come mettere tutte quelle cose nell’aereo, e poi, farle volare.

Secondo mno, il costo è stato di 1,4 milioni di euro.

L’obiettivo della società è quello di abilitare l’eFusion a volare per circa 1-1,5 ore. Attualmente può volare per circa 35 minuti.

Hanno ancora bisogno di rendere alcuni dei dispositivi e delle apparecchiature interne più leggere per rispettare i limiti di peso. Inoltre, l’eFusion deve completare una serie di test di 40 ore per ottenere l’autorizzazione all’aviazione in tutto il paese.

L’aereo ha passato già 20 ore in aria, ma le 40 ore hanno un grande significato, perché allora i problemi possono essere individuati e fissati, dopo di che l’eFusion può essere impiegato in volo a tutti gli effetti.

Al momento l’interesse per l’aereo è piuttosto enorme, ma prima che possa essere messo sul mercato, l’eFusion deve superare tutte le prove e soddisfare le ore di volo obbligatorie.

Ancora, è bene notare che i feedback sono già promettenti e Magnus Aircraft è stata prevalentemente contattata da stranieri, anche se le aziende dell’Ungheria hanno anche espresso interesse per il prodotto. Inoltre, i dirigenti dell’azienda hanno già iniziato negoziati a Fredericksburg, TX. Secondo Andréka, a causa della loro domanda efficace e della storia dell’aviazione, il continente americano è considerato il mercato più maturo e attualmente distribuisce la maggior parte delle licenze private da pilota. Per questo motivo, Magnus Aircraft ritiene che sia vantaggioso entrare nel mercato e costruire il luogo di produzione dell’aereo e della manutenzione.

In precedenza, hanno anche concordato con la Cina la costruzione di una tale produzione nel paese. Inoltre, stanno progettando di istituire la Magnus Pilot Academy, che dovrebbe iniziare l’attività nella seconda metà del 2017, in Cina, e da marzo 2017 negli Stati Uniti. Altri obiettivi includono l’inizio della produzione di serie e lo sviluppo di altri aereoplani.

 

In English

A Hungarian Electric Aircraft might conquer the world

Posted by Fanni Grajzel

Source: Daily News Hungary

Publish on October 29, 2016

The Hungarian Magnus Aircraft Ltd. created the world’s first all-electric airplane and, after reaching China, started to expand its market to the US, reports mno.hu. The company was established in Kecskemét in 2011 and gained fame for their Magnus Fusion aircraft, by which Zoltán Földi, pilot and Kálmán Hankusz, press photographer travelled around the Mediterranean Sea in the honour of Antal Bánhidy, pilot and mechanical engineer.

The International Civil Aviation Organization (ICAO) issued that all commercial pilots have to attend emergency trainings and also take exams on a yearly basis, from January 2017.

Hence, Magnus Aircraft started to develop an airplane which would be completely environmental-friendly and relatively cheap, thanks to its electric drive.

Domonkos Andréka, Communication Director of Magnus Aircraft told the site that the eFusion completely models commercial planes, as the seats are placed next to each other, oppositely to the planes being currently used for such training purposes and have their seats behind each other. Also, in the eFusion the instructor can help the students during the training, which is not an option in the other planes.

Besides, the plane may play an important part in the basic training of pilots as well.

The developing process was carried on by the teams of Siemens and Magnus Aircraft: the former was responsible for creating the electric drive, the engine, and the complete electric monitoring system, while the latter was in charge of figuring out how to put all those things into the plane, and then, let it fly. according to mno, it cost 1.4 million EUR.

The company’s goal is to enable the eFusion to fly for about 1-1.5 hours. Currently it can fly for about 35 minutes. They still need to make some of the internal devices and equipment lighter in order to keep to the weight limitations. Moreover, the eFusion has to complete a test series of 40 hours to get permission for aviation all over the country. The plane has spent already 20 hours in the air, but the 40 hours have great significance, because then the problems can be realized and fixed, after which the eFusion can become totally fool proof.

At the moment, the interest in the plane is rather huge, but before it can be put to the market the eFusion has to pass all the tests and fulfill the compulsory flying hours.

Still, it is great to note that the feedback are already promising and Magnus Aircraft has been mainly contacted by foreigners, though, companies from Hungary have also expressed interest in the product. Also, leaders of the firm already started negotiations in Fredericksburg, TX.

According to Andréka, due to their effective demand and the history of aviation the American continent is regarded the most mature market and currently they issue most of the private pilot licenses.

Which is why Magnus Aircraft finds it beneficial to enter the market there, and to construct the place of plane assembly and maintenance manufacture there.

Earlier, they also agreed with China on constructing such a manufacture there. Besides, they are planning to establish the Magnus Pilot Academy, which would happen in the second half of 2017, in China, and from March 2017 in the US. Further goals include the beginning of the series production and the development of other planes.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Antal Bánhidy Direttore Comunicazione Magnus Aircraft Domonkos Andréka Kálmán Hankusz Magnus Aircraft Ltd. magnus fusion Zoltán Földi

Lascia una risposta

 
Pinterest