Auto elettriche e Roaming: seguendo l’esempio del cellulare?

Auto elettriche e Roaming: seguendo l’esempio del cellulare?

17 feb, 2011

Auto elettriche e : seguendo l’esempio del cellulare?

Stazione di ricarica GE Watt

di Ingram Antony
Fonte: All Cars Electric
 
17 Febbraio 2011. Se si utilizza un telefono cellulare, è più familiare il concetto di roaming. Esso consente di continuare a utilizzare il telefono cellulare quando la rete domestica non è disponibile, grazie a collaborazioni tra reti di diversi paesi.

Ora, sembra che un concetto simile possa essere applicato nel mondo delle auto elettriche, e la ricarica delle auto elettriche specificamente con un nuovo servizio denominato e-clearing.net emergente in Europa.

Una delle caratteristiche comuni alle moderne stazioni di ricarica è che ognuno è parte di una grande rete di stazioni, tutte collegate via Internet. Per gli utenti privati, questo può portare benefici utili, quali aggiornamenti in tempo reale del vostro stato di ricarica dell’auto tramite applicazioni del tipo smartphone o sms e avvisi resoconto della società che gestisce il punto di ricarica e che dovrebbe segnalare un guasto che consente di risolvere il problema in modo più efficiente o anche remoto.

Da un’idea di Nokia Siemens e un gruppo tedesco di pubblica utilità chiamato SmartLab, e-clearing.net autenticherà i dati attraverso una infrastruttura di ricarica, indipendentemente da chi possiede le diverse infrastrutture nel Paese. E ‘possibile utilizzare i dati come il tuo contrato ID di carica per l’EV, una carta RFID, un numero PIN o un numero di telefono.

Il pagamento può quindi essere gestito a livello centrale e sicuro, ed i costi di ricarica lontano da casa possono essere aggiunte alla tua bolletta di energia elettrica di casa piuttosto che dover pagare in loco o attraverso altri metodi. A questo proposito, non è diverso dal metodo delle tariffe di roaming per il cellulare – è possibile utilizzare reti di altri Paesi, e le chiamate effettuate appaiono sulla bolletta normale. Potrebbe essere più costoso, ma riduce il fastidio.

Svantaggi? Beh, c’è l’aspetto spesa. Con il concetto nelle fasi iniziali non è chiaro quanto si possa essere addebitato per la ricarica lontano da casa utilizzando il servizio e-clearing.net, ma se telefono cellulare in roaming è qualcosa di sviluppato, si può certamente aspettare che si paghi qualcosa di più della ricarica a casa.

D’altra parte, se le tariffe di parcheggio sono incluse (come è spesso al momento della carica lontano da casa), allora si può ottenere un buon rapporto qualità/prezzo del servizio, e si evita di dover pagare a un metro o pagare tramite il vostro telefono cellulare.

Le varie forme di identificazione personale dovrebbe rendere il servizio molto sicuro.

Attualmente non ci sono dettagli sul sito di e-clearing.net e nessuna parola riguardo quando il servizio sarà operativo. E’ un concetto interessante e permette di cogliere come il processo di carica diventa sempre più semplice.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: general electric roaming

Lascia una risposta

 
Pinterest