Sony inventa le batterie a carta straccia

Sony inventa le batterie a carta straccia

3 gen, 2012

ha introdotto la batteria alimentata a carta

Fonte: energia alternativa EcoGreen

1 gennaio 2012. Sony ha sviluppato un nuovo tipo di batteria che funziona utilizzando carta da macero. La bio-batteria è in grado di produrre energia elettrica trasformando carta sminuzzata in zucchero, che a sua volta viene utilizzato come combustibile. Se commercializzata, l’innovazione può consentire agli utenti di caricare i propri dispositivi mobili utilizzando il cestino dei rifiuti.

Il processo funziona utilizzando l’enzima per scomporre i materiali di cellulosa in glucosio. Questo zucchero viene poi combinato con l’ossigeno e alcuni enzimi ne ricavano elettroni e ioni idrogeno, dando alla cellula le risorse necessarie per far funzionare la batteria. Questo processo è molto simile al sistema digestivo delle termiti che si nutrono di legno.

La tecnologia è stata presentata ai primi di dicembre al salone Eco-Products 2011 di Tokyo. Nella demo, i tecnici della compagnia hanno utilizzato una cartella di carta e l’hanno messa in una miscela di acqua. Il team di ricerca ha detto che la cellulosa servirà solo come un catalizzatore e che sarà utilizzato più volte rendendo la batteria riciclabile e sostenibile.

Attualmente, questa bio-batteria è appena abbastanza forte per far funzionare un piccolo ventilatore. I ricercatori della società affermano che la batteria a rifiuti di di carta sia in grado di fornire fino a 18 Wh di energia elettrica, che sarebbe sufficiente per la maggior parte dei dispositivi di musica digitale sul mercato. A differenza delle batterie tradizionali, non utilizza metallo o altri prodotti chimici.

“Naturalmente la ricerca è ancora nelle primissime fasi del suo sviluppo, ma quando si immaginano le possibilità che questa tecnologia può offrire, è veramente molto eccitante”, ha detto , un senior fellow del Laboratorio di Ricerca per Advanced Materials di Sony.

L’organizzazione ambientale ha accolto con favore lo sviluppo: “Un modo per fornire una tecnologia più verde può avere un potenziale magico. Penso che sia incredibile che aziende come Sony stiano cercando di rendere la produzione di energia più rispettosa dell’ambiente”, ha detto , direttore esecutivo di Greenpeace Regno Unito, a BBC news.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie elettriche greenpeace John Sauven Sony Yuichi Tokita

Lascia una risposta

 
Pinterest