Quando il silenzio è un problema

Quando il silenzio è un problema

22 mar, 2013

I costruttori: le regole del rumore per le auto elettriche e ibride vanno riscritte nel 2014.

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

20 marzo 2013. Gli appassionati di auto elettriche sono stati a lungo scettici riguardo i piani del governo per installare suonerie per avvertire i pedoni della presenza di una macchina – e ora le case automobilistiche stanno spingendo per una regola diversa.

L’ vuole veicoli elettrici e ibridi che emettano un rumore a velocità fino a 18,6 mph (30 km/h), mentre le case automobilistiche vogliono che sia limitato a non più di 12,4 mph (20 km/h).

Le attuali normative sul rumore farebbero dei veicoli alimentati a energia elettrica troppo rumorosi – sufficienti per infastidire i passeggeri che viaggiano in macchina a bassa velocità con il suono irritante.

Secondo il Detroit News, un gruppo industriale composto dalle tre grandi case automobilistiche americane, Volkswagen, Toyota, e diverse aziende asiatiche ed europee, i livelli di rumore sarebbe così grande secondo la proposta della NHTSA che alcune auto sportive a benzina non avrebbero nemmeno passate le prove di rumorosità alle stesse velocità.

Il gruppo aggiunge che a velocità superiori a 12,4 mph (20 km/h), il rumore dei pneumatici diventa dominante in ogni caso, rendendo più udibile anche il più tranquillo dei veicoli.

Il regolamento entrerà in vigore a partire da settembre 2014, ma i costruttori vogliono modificare le norme prima di allora o di rinviarle al 2018. L’NHTSA stima un costo per auto di circa 35 dollari, pari a un costo di 23 milioni di dollari il primo anno – anche se il gruppo di case automobilistiche ha detto che la cifra reale potrebbe essere cinque volte maggiore.

Altre preoccupazioni ci sono con la decisione della NHTSA per la produzione di un rumore a velocità molto basse o anche da ferma – che crea inquinamento acustico, secondo case automobilistiche.

Peggio ancora, potrebbe anche mascherare il rumore di una macchina tradizionale che si avvicina, di annullare i vantaggi apparenti di sicurezza aggiungendo rumore alle auto silenziose.

I (letteralmente “produttori di rumore”) sono progettate per avvisare pedoni e ciclisti della presenza di un mezzo a motore elettrico, che sono generalmente molto silenziose. I suoni sono progettati per essere distintivi sul rumore tipico di ambiente, che li rende facilmente identificabili.

Le stime NHTSA dicono che le probabilità che un veicolo elettrico o ibrido sia coinvolto in un impatto con un pedone sono del 19 per cento superiore alla media e del 38 per cento più alte per un incidente di una bicicletta. Le prove di tutto il mondo sono state finora inconcludenti sulla questione.

E ‘probabile che avremo ancora noisemakers montati sui futuri veicoli elettrici e ibridi – ma i rumori delle auto sarà dibattuto nel prossimo futuro.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: NHTSA noisemakers

Lascia una risposta

 
Pinterest