Nissan studia l’aumento di capacità delle batterie al litio

Nissan studia l’aumento di capacità delle batterie al litio

15 mag, 2016

Nissan Motor e Nissan ARC sviluppato un nuovo studio per aumentare la capacità delle batterie agli ioni di lition

Fonte: Nissan Motor Corporation

 

Yokohama, Giappone. 13 maggio 2016. ., Ltd. e Nissan Arc Ltd. hanno annunciato lo sviluppo congiunto di una metodologia di analisi atomica che contribuirà ad incrementare le prestazioni delle batterie a ioni di litio aumentando così l’autonomia dei veicoli elettrici a zero emissioni.

Questa scoperta è stata il risultato di uno sforzo congiunto di R&S tra Nissan Arc Ltd., una consociata Nissan, l’, l’ (NIMS), e l’ ().

L’analisi studia la struttura del monossido di silicio amorfo (SiO), comunemente ritenuto la chiave per incrementare la capacità delle batterie agli ioni di litio (Li-ion) di prossima generazione, consentendo così ai ricercatori di comprendere meglio la struttura dell’elettrodo durante i cicli di carica.

Il silicio (Si) è in grado di trattenere una maggiore quantità di litio rispetto ai comuni materiali basati sul carbonio, ma in forma cristallina possiede una struttura che si deteriora durante i cicli di carica, influendo così sulle prestazioni. Il SiO amorfo è però resistente a questo deterioramento.

La sua struttura di base era sconosciuta, rendendo così difficile una sua produzione di massa. La nuova metodologia, basata su una combinazione di analisi strutturale e simulazioni al computer, consente una conoscenza accurata della struttura amorfa del SiO.

Si riteneva che la struttura del SiO non fosse omogenea, generando un ampio dibattito scientifico sulla sua precisa struttura atomica. La nuova scoperta mostra che la sua struttura consente la conservazione di un maggior numero di ioni di litio e di conseguenza una migliore prestazione della batteria.

“La scoperta di questo nuovo metodo di analisi è essenziale per sviluppare ulteriormente la prossima generazione di batterie a ioni di litio ad alta capacità. Diventerà certamente una delle nostre tecnologie principali. L’impiego di questo metodo di analisi nella nostra futura R&S contribuirà certamente ad incrementare l’autonomia dei futuri veicoli a zero emissioni” ha dichiarato , , Ltd. e Presidente di Nissan Arc Ltd.

, , , ha commentato che questo sviluppo rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno innovativo di Nissan nelle tecnologie intelligenti all’avanguardia.

“Nissan sta esplorando un’ampia gamma di sorgenti di energia per i veicoli del domani e noi confermiamo il nostro ruolo investendo continuamente in tecnologia e mobilità intelligente,” ha aggiunto Schillaci.

Il contenuto di questo comunicato è stato anche pubblicato on line sul giornale britannico di scienze multidisciplinari “Nature Communications”.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie litio ion Daniele Schillaci Executive Vice President Global Sales & Marketing Istituto di Ricerca Giapponese sulla Radiazione Sincrotronica Istituto Nazionale per la Scienza dei Materiali JASRI NIMS Nissan Arc Ltd nissan motor co Senior Vice President Nissan Motor Co. Takao Asami Università di Tohoku Zero Emission Vehicle and Battery business

Lascia una risposta

 
Pinterest