L’Arizona rigetta i limiti alle emissioni dei veicoli

u-s-environmental-protection-agency-adminstrator-lisa-jackson-and-president-barack-obama_100309763_m

16 gen, 2012

L’ rifiuta le regole stringenti della per le emissioni dei veicoli

Di John Voelcker
Fonte: GreenCarReports

12 gennaio 2012. Da diversi anni, gli Stati hanno avuto la possibilità di adottare le severe leggi californiane per regolare le emissioni dei veicoli o attenersi alle norme nazionali. Circa una dozzina di Stati hanno votato e adottato le regole della California. Ora l’Arizona è diventando il primo stato a rinunciare agli standard più rigorosi della California e ripristinare gli standard nazionali emessi dalla US Environmental Protection Agency.

Secondo il Cronkite News, il Regulatory Review dell’Arizona ha votato 5 a 1 lo scorso martedì per abrogare la legge dello Stato sulle Clean Cars. Questo programma comprendeva limiti sulle emissioni allo scarico più rigorosi e obbligava le grandi case automobilistiche a mettere in vendita un piccolo numero di veicoli a zero emissioni.

Il cambiamento è avvenuto su richiesta del Dipartimento dell’Arizona di Qualità Ambientale, che ha sostenuto che lo Stato non aveva le infrastrutture a sostegno del lancio e dell’adozione di veicoli a emissioni zero. Tradotto, significa che ADEQ non sembra credere che la gente dell’Arizona avrebbe comprato auto plug-in senza una rete diffusa di stazioni di ricarica pubbliche.

Il Governor’s Council ha criticato l’ADEQ per la mancata presentazione di dati o modelli sull’impatto economico del regolamento che voleva abrogare.
il direttore di ADEQ ha attribuito la raccomandazione del suo dipartimento al
“messaggio molto chiaro” che il legislatore relativamente conservatore dell’Arizona aveva inviato: lo Stato non deve avere requisiti più severi di emissioni rispetto alle norme nazionali.

, presidente dell’Electric Auto Association di Phoenix, ha replicato che l’Arizona è conosciuto come lo “stato della nuvola marrone”, un problema che i veicoli elettrici potrebbero iniziare ad affrontare.

Il programma Clean Cars riguarda i veicoli in uscita dal 2012 fino al 2016. Era stato adottato nel 2008 sotto l’allora governatore Janet Napolitano.
La California ha limiti più severi, che sono stati oggetto di una battaglia legale estesa, derivanti dallo status di lunga data dello Stato come un pioniere dei veicoli a basse emissioni. Lo ha fatto ben prima dell’entrata in vigore dei limiti nazionali sulle emissioni e anche prima della costituzione dell’ nazionale nel 1970.

La Corte Suprema Statunitense ha affermato il diritto della California di legiferare in materia di gas a effetto serra partendo dall’anidride carbonica come gas di scarico, oltre ai tradizionali criteri di emissione su monossido di carbonio, ossidi di azoto e idrocarburi, insieme a particolato e vapori di carburante.

Tale decisione ha portato l’amministrazione Obama ad appoggiarsi pesantemente sull’EPA, l’NHTSA, California, e le grandi case automobilistiche a definire un unico set unificato di standard per il risparmio di carburante e le emissioni per i veicoli in uscita dal 2017 fino al 2025. Tale accordo è stato annunciato dalla Casa Bianca nel mese di luglio, e le regole sono ora in fase di scrittura per l’attuazione.
Ancora una volta, però, sembra che la California aggiungerà i requisiti extra per le vendite di veicoli ad emissioni zero rispetto alle norme nazionali.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Arizona california EPA gas serra Henry Darwin inquinamento Jim Stack

Lascia una risposta

 
Pinterest