La superbatteria al grafene che si ricarica in pochi secondi

La superbatteria al grafene che si ricarica in pochi secondi

27 lug, 2016

E dura praticamente per sempre

Fonte: Zeus News

 

26 Luglio 2016. Sin da quando è stato scoperto, il è stato ritenuto una specie di “materiale dei miracoli”.

, ricercatore della , ha dimostrato perché il grafene si merita tale nomea, dato che grazie a esso è possibile creare una batteria che si ricarica in pochissimo tempo e si può riutilizzare indefinitamente senza che la sua efficienza ne risenta.

A dire la verità, più che di una super-batteria sarebbe meglio parlare di un super-condensatore, costituito da fogli di grafene: la struttura stessa di questo materiale, costituito da un singolo strato monoatomico di atomi di carbonio disposti in strutture a celle esagonali, offre una vasta superficie per accumulare la carica elettrica.

Han ha prodotto i fogli di grafene necessari tramite una stampante 3D, ottenendo così un materiale che non solo è ottimo per sostituire il litio nelle batterie ma è anche flessibile e resistente: è possibile quindi costruire batterie che si piegano e sono persino indossabili.

Il super-condensatore australiano si ricarica in pochi secondi, laddove le tradizionali batterie agli ioni di litio hanno bisogno di minuti quando non addirittura di ore.

Inoltre la sua capacità di sopportare milioni di cicli di ricarica fa sì che il super-condensatore sia più economico, sul lungo periodo, delle batterie attuali.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie grafene grafene Han Lin Swinburne University

Lascia una risposta

 
Pinterest