Il Wind Explorer corre col vento

evonik_wind_explorer_06

22 set, 2011

all’IAA Motor Show Competenza nelle concept e nelle vetture di serie

la mobilità elettrica si basa sul know-how dell’industria chimica a partire dalla tecnologia delle batterie fino alla leggerezza del design

Fonte: Evonik Industries

Essen, 12 settembre 2011. Evonik Industries fornisce la competenza chimica che guiderà il futuro. Al Salone di Francoforte, in Germania, Evonik esporrà esempi di batterie dai concept ai modelli di serie. Nella Sala della mobilità elettrica sarà esposta la vettura ‘Wind Explorer’ concept che ha già completato un viaggio pionieristico lungo una distanza di circa 4.900 chilometri in tutta l’Australia. Evonik metterà anche in vetrina una rivoluzionaria tettoia fotovoltaica e una macchina elettrica.

Il Salone di Francoforte fornisce un forum professionale per la riunione biennale dei decision maker del settore automobilistico. ‘La nostra presenza al Salone di Francoforte mostrerà che i materiali moderni e le soluzioni fornite dall’industria chimica sono la base per la mobilità orientata al futuro’, spiega Patrik Wohlhauser, membro del comitato esecutivo Evonik.

Il ‘Wind Explorer’ dimostra la competenza del settore R&S di Evonik. Dotato di tecnologia al litio prodotte da Li-Tec Battery, una sussidiaria di Evonik, questa auto elettrica ha appena (ai primi di settembre) ricevuto il premio EcoGlobe 2011, un premio prestigioso nel contesto internazionale, nella cateogria ‘Concept Car ecologica’.

Il ‘Wind Explorer’ pesa solo 200 chilogrammi ed è in grado di percorrere una distanza di circa 400 chilometri con una singola batteria completamente carica. Lo scafo a due posti, fatto per la maggior parte di una fibra di carbonio Evonik contenente Rochella ®, una schiuma strutturale. Componenti costruiti con Rochella ®, piuttosto che in acciaio tradizionale, consentono la riduzione del peso del veicolo.

Alla fine di gennaio 2011, e , due appassionati di sport estremi dalla Germania, hanno intrapreso un viaggio di 17 giorni pionieristici in tutta l’Australia in questo veicolo elettrico alimentato da energia eolica e batterie litio-ioni. Quando la loro batteria per auto si scaricavano, i piloti potevano o utilizzare un generatore eolico portatile per ricaricare o, in assenza di vento sufficiente, collegarsi ad una presa elettrica convenzionale. La turbina eolica mobile dispone di un palo telescopico in bambù di sei metri di altezza facilmente assemblabile in non più di mezz’ora.
Evonik fornito la tecnologia della batteria utilizzata per conservare l’energia eolica.

Un’altro punto di interesse presso lo stand Evonik all’IAA sarà la tettoia solare che utilizza la luce solare per produrre energia. Il suo design in filigrana è reso possibile da un modulo solare leggero, di plastica.

La pensilina funge da ricovero veicolo esclusivo e docking station. Il nuovo design delle pensiline fotovoltaiche Mage Sunovation GmbH utilizza Plexiglas ® fatta da Evonik come copertura multistrato leggera, che garantisce risparmio di peso aggiuntivo, per l’incorporazione delle celle solari. La copertura è realizzata in Plexiglas ® solido che non solo protegge le celle solari, ma anche migliora la loro efficienza: questo si ottiene la proprietà di trasmissione personalizzata di Plexiglas ® Solar, le cui proprietà di trasmissione della luce sono appositamente adattate alla risposta spettrale delle celle solari.

La pensilina dal design futuristico offre quindi tutte le moderne comodità per struttura di questo tipo: moduli solari per la produzione di elettricità, il risparmio energetico LED ad alte prestazioni, sensori di movimento per attivare l’illuminazione e una presa di alimentazione per la ricarica di un veicolo elettrico.

L’IAA è la cornice perfetta per questa pensilina solare elegantemente arcuata. Con una superficie fotovoltaica di otto metri quadrati, è in grado di produrre abbastanza elettricità per alimentare una macchina elettrica che viaggia distanze giornaliere fino a circa 40 chilometri. La potenza elettrica delle celle solari – generalmente espressa in chilowatt picco (kWp) – è 1 kWp.

Le pensiline solari saranno esposte accanto a una macchina elettrica che dispone di tecnologia al litio di Evonik. Evonik produce le sue batteria agli ioni di litio a Kamenz, in Germania (nei pressi di Dresda). Al centro di questa tecnologia è un affidabile e innovativo separatore di ceramica che separa anodo e catodo nella cella della batteria. La capacità di produzione annuale di queste cellule dovrebbe essere aumentato da circa 300.000 unità di oggi per circa tre milioni nel 2013. Evonik è già al lavoro per fornire le sue cellule per la E-Smart per andare in produzione di massa ad Hambach, in Francia, nel 2012.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie al litio Dirk Gion Evonik Industries Stefan Simmerer

Lascia una risposta

 
Pinterest