EnergyBus lancia l’immagazzinaggio intelligente di energia

EnergyBus lancia l’immagazzinaggio intelligente di energia

1 mag, 2014

Il sistema di immagazzinamento dell’energia universalmente applicabile festeggia il suo lancio

Nel contesto del progetto di collaborazione tra il ed EnergyBus eV , presenta le prime batterie intercomunicate per il multiuso in VEL ed altre applicazioni energetiche

Fonte: EnergyBus

 

Hannover, Germania. 28 aprile 2014. ROPA engineering GmbH ha esposto per la prima volta al Salone di Hannover 2014 il suo nuovo concept di batterie che rivoluzionerà tutti i precedenti sistemi di batteria al litio.

La sede dell’anteprima mondiale del rivoluzionario EnergyTubes universalmente applicabile è stato lo stand di EnergyBus nel VDMA Electromobility Forum, che si è impegnata nel progetto “Modular Multi -Use Battery Systems”, che utilizzerà EnergyBus come interfaccia di comunicazione.

Le questioni centrali da affrontare dal progetto VDMA sono: Che cosa potrebbe accomunare una batteria standard, con la quale si potrebbe alimentare i veicoli, operare un carrello elevatore, o applicare come immagazzinaggio stazionario domestico su larga scala per sostenere la transizione energetica? Quali sono le considerazioni per le batterie intercambiabili che possono essere scambiate presso le stazioni di benzina e combinarle come richiesto?

ha affrontato questi temi dal 1992, come co-fondatore di EnergyBus e Amministratore Delegato e Lead Developer di ROPA Engineering GmbH. Il risultato di questo lavoro è l’EnergyTubes universalmente applicabile, che impiega EnergyBus come interfaccia di comunicazione.

 

EnergyTubes – universale e sicuro

Da piccoli tubi, ciascuno con una capacità non pericolosa di 100 Wh, grandi sistemi di batterie possono essere arbitrariamente assemblati da EnergyTubes attraverso un semplice Plug & Play: un network intelligente come uno sciame ed in grado di auto-gestirsi autonomamente.

Tutte le funzioni di sicurezza obbligatorie sono integrate all’interno del cilindro estremamente robusto. Disaggregando in tubi separati in situazioni critiche, anche le grandi riserve di energia non rappresentano un pericolo. Ciò significa che l’utente finale può costruire un sistema di storage iniziale, da unità che costruiranno il loro comportamento di gruppo e scalare in modo autonomo. Inoltre, vecchi, nuovi, forti o deboli EnergyTubes con ogni cellula chimica possono essere semplicemente collegati insieme in una rete di alimentazione da 48V DC.

I tubi individuali difettosi nel sistema verranno ignorati e non comportano il fallimento totale del sistema. Gli utenti finali possono modificare le unità stesse. I tubi, identici nella forma, possono essere spostati come richiesto e in qualsiasi momento, in modo di essere usati per alimentare trapani portatili, Pedelec, scooter elettrici, riserve domestiche di energia solare o addirittura in un contenitore di energia con 10.000 tubi.

Grazie alla funzionalità della rete vi è anche la possibilità di utilizzarli in operazioni EnergyTubes automotive, ad esempio con sistemi automatici di sostituzione della batteria.

Gli obiettivi di questo sviluppo sono: grande flessibilità, sicurezza, longevità, produzione di massa ed il miglior rapporto prezzo-prestazioni.

 

Si cercano investitori

ROPA engineering GmbH ha esposto al Salone di Hannover per stabilire contatti con gli investitori e con i partner per lo sviluppo, la produzione e le applicazioni. I prossimi passi necessari per passare alla produzione di massa seguiranno entro i prossimi tre anni.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: energy bus energy tubes Johannes Dörndorfer ROPA engineering GmbH salone hannover VDMA Electromobility Forum

Un commento

  1. Claudio /

    Geniale, potrebbe essere la chiave di volta delle applicazioni. Una specie di LEGO dell’energia intelligente.
    Ciao

Lascia una risposta

 
Pinterest