Dove ricaricare l’EV? Ci pensa Google

Dove ricaricare l’EV? Ci pensa Google

11 mar, 2011

Fonte: All Cars Electric
di Nikki Gordon-Bloomfield

11 marzo 2011. Collegata attraverso le nuove tecnologie del mondo moderno, la tua auto elettrica probabilmente sa già dove è il più vicino punto di ricarica. Ma cosa succede se si sta programmando un viaggio lungo e vuoi te stesso conoscere le aree intorno a un punto di ricarica prima di partire?

Inserisci Google ed i suoi strumenti di mappa online ora include la posizione di ogni luogo pubblico dove si può ricaricare le batterie del veicolo elettrico.

Un post sul blog LatLong di Google, spiega come funziona: gli utenti di Google Maps online possono utilizzare i termini di ricerca “ricarica EV”, insieme ad un indirizzo o alla posizione vicina per trovare posti per la ricarica.

L’inserimento di informazioni sulle stazioni di ricarica su Google Maps è benvenuto, una mossa prevedibile da parte di Google, il cui amore per le auto plug-in è ben conosciuto.

Non solo i suoi fondatori Larry Page e Sergey Brin collaborano con l’azienda Tesla Motors con sede nella Silicon Valley,  ma il gigante del software e internet ha speso più di $ 10 milioni di investimenti in progetti di auto elettrica in tutto il mondo, come parte del suo progetto RechargeIT, ma ha anche una propria flotta di veicoli plug-in ed è anche coinvolto in fase di test della Honda Fit 2013 EV.

Google: finanziamento dello sviluppo di plug-in hybrids

Il database di Google dei punti di ricarica per auto elettriche si basa su quello sviluppato  dall’U.S. Department of Energy’s National Renewable Energy Laboratory. denominato GeoEVSE. Con il suo forum, gli utenti sono incoraggiati a presentare i dettagli delle nuove sedi, problemi di relazione con le stazioni in corso e contribuire a sviluppare un elenco completo di tutti i punti pubblici di ricarica disponibili a livello nazionale.

Naturalmente, i dispositivi mobili saranno anche collegati con quasi tutti i principali smartphone, con l’accesso a Google Maps, con il GPS del telefono e dei dati, che significa che  qualcuno con uno smartphone o computer può immediatamente individuare il luogo di ricarica più vicino, indipendentemente dal livello di carica, marchio o
tipo di pagamento.

Essere in grado di cercare su Google Maps il punto di ricarica più vicina per il veicolo elettrico  è un’ottima possibilità per il progetto PlugShare.

Facendo uso di entrambi i database di Google e il programma PlugShare, i proprietari di auto elettriche non dovranno mai più preoccuparsi di trovare la più vicina EVSE o presa elettrica. Inoltre, entrambi i database sono di uso libero.

Quali sono le prospettive?

Google ha recentemente investito in una ditta di avvio di tecnologia chiamata Transphorm, che spera di ridurre lo spreco di energia tra la batteria e le ruote di una macchina elettrica. Anche se non vedremo i benefici per alcun tempo, dobbiamo prevedere che Google sarà una forza per l’innovazione nel mondo dell’auto elettrica nel futuro prossimo.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS:

Lascia una risposta

 
Pinterest