Boom dell’alimentazione a batteria. E’ corsa al litio

Boom dell’alimentazione a batteria. E’ corsa al litio

23 feb, 2016

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

21 Febbraio 2016. Se le vendite di auto elettriche continueranno a salire, la domanda di saliranno insieme a loro.

Questo, a sua volta, porterà ad aumentare la domanda delle materie prime che compongono quelle celle.

Gli ioni di è attualmente la chimica dominante per le batterie delle auto elettriche e questo sta creando un boom nella estrazione del .

La crescita prevista delle vendite di auto elettriche porta ad aumentare l’estrazione di litio nel’entroterra australiano, secondo Bloomberg.

L’assemblaggio del pacco batterie della Chevrolet Spark EV nello stabilimento GM di Brownstown, nel Michigan

E’ stato riferito che diventerà un “punto luminoso” per i minatori della regione, considerando che i prezzi delle altre materie prime sono diminuiti.

I prezzi del carbonato di litio – una sostanza chimica industriale usata nelle batterie agli ioni di litio – sono aumentati del 47 per cento nel 2016 dalla media dello scorso anno, secondo i Ltd.

Quelli aumenti dei prezzi dovrebbero continuare nel 2017 e anche oltre. Le previsioni di Citigroup segnalano che i livelli della domanda aumenterà del 64 per cento a partire dal 2015 ed entro il 2020.

Le società minerarie australiane aspettano che le auto elettriche siano la fonte di gran parte di questa crescita.

“La domanda di veicoli, biciclette elettriche, camion e autobus inizierà ad essere enorme” – ha detto – Direttore Esecutivo del Pilbara Minerals secondo il rapporto di Bloomberg.

Il litio delle batterie proviene in genere da tre fonti – il minerale estratto dalla terra, il riciclaggio delle batterie e l’evaporazione dell’acqua salata dalle saline.

Dei due metodi che non coinvolgono il riciclaggio, l’estrazione è considerata più costosa, ma con costi più bassi nel settore delle spese in conto di capitale e rese più rapide.

Pacco batteria agli ioni di litio della Tesla Model S

La maggior parte del litio raccolto tramite il metodo dell’evaporazione viene dal Cile, dove le aziende utilizzano impianti di energia solare nei deserti del paese.

Mentre i minatori sono entusiasti dalla crescita delle auto elettriche, alcuni analisti ritengono che le loro previsioni possono essere eccessivamente ottimiste.

Gran parte del discorso rialzista dietro le celle agli ioni di litio si basa sulla richiesta anticipata delle auto elettriche dalla Cina – che spera ancora d’inserire 5 milioni di “veicoli di nuova energia” sulle sue strade entro il 2020.

“Veicolo di nuova energia” è un termine subdolo per le auto elettriche, le ibride plug-in ed i veicoli a idrogeno a celle a combustibile.

Le vendite infatti sono cresciute, ed LG Chem ha recentemente completato un impianto a Nanjing nel quale presumibilmente si possono costruire 50.000 pacchi batteria per auto elettriche all’anno.

Cina è destinata a eliminare gradualmente le sovvenzioni alle auto elettriche, iniziativa che potrebbe danneggiare la domanda.

Negli Stati Uniti, Tesla sta portando avanti la sua massiccia “Gigafactory” di batterie al litio – una componente necessaria del piano di Tesla per vendere 500.000 automobili l’anno entro il 2020.

Questo dovrebbe almeno far sorridere i minatori del litio in Australia.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie Direttore Esecutivo Pilbara Minerals litio Mineral Intelligence Neil Biddle

Lascia una risposta

 
Pinterest