Vi presentiamo la “nonna” della BMW i3

Vi presentiamo la “nonna” della BMW i3

23 mar, 2015

BMW rilascia un nuovo video della sua prima auto elettrica: la del 1972

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

20 Marzo 2015. Oggi la BMW i3 potrebbe essere la prima auto elettrica a disposizione del pubblico messa in produzione dal marchio bavarese, ma non è certamente la prima volta di un veicolo elettrico di BMW.

Nel corso degli ultimi quattro decenni, la BMW ha costruito numerosi concept e prototipi per sperimentare la propulsione elettrica.

E tutto è cominciato con un modello di carrozzeria colore arancione, la 1602e sviluppata 43 anni fa, nel 1972.

Mentre la i3 può essere vista come una risposta alle più rigorose norme e le preoccupazioni per quanto riguarda le emissioni globali per il cambiamento climatico, la 1602e è stata una risposta alle questioni geopolitiche del proprio tempo.

Mentre nel 1973 l’embargo petrolifero dell’OPEC non aveva ancora colpito, ma le continue turbolenze in Medio Oriente aveva già portato alla preoccupazione per la potenziale di carenze e interruzioni della fornitura di petrolio.

Sulla base dell’ormai classica berlina della serie “02″, la 1602e era caratterizzata da una banca di batterie al piombo alloggiata sotto il suo cofano, e un motore elettrico da 32 kW (42 CV).

Le batterie sono sostanzialmente dello stesso tipo utilizzato per alimentare il sistema elettrico da 12 Volt di una tipica macchina a combustione interna. Esse sono stati raggruppate in un unico pacco molto grandi all’interno del cofano anteriore.

Questa disposizione ha dato soli 37 chilometri di autonomia, con una penale di peso di circa 770 chili.

Sono state costruite solo due esemplari di 1602e, e sono stati entrambi utilizzati ai Giochi Olimpici del 1972 che si sono svolti nella città natale di BMW, Monaco di Baviera.

Le auto elettriche sono state usate come navetta per il trasporto dei dignitari e per andare davanti agli atleti negli eventi di corse a lunga distanza.

Il vantaggio di questo, fa notare la BMW nel video, è che i corridori non hanno dovuto respirare i gas di scarico mentre seguivano l’auto.

 

 

Questo è un vantaggio condiviso dalla Nissan Leaf, quando un prototipo ha fatto da apripista della famosa New York City Marathon nel novembre 2010, un mese prima che l’auto fosse in vendita al pubblico.

Quaranta anni dopo, le auto elettriche BMW hanno svolto compiti di supporto alle Olimpiadi di Londra del 2012.

Nel mezzo, la BMW ha costruito e provato diversi prototipi elettrici -- tra le flotte di MINI E ed Active E rilasciate ai clienti come banchi di prova per la i3.

In altre parole, si potrebbe dire che il i3 era in divenire da quattro decenni.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bmw 1602e

Lascia una risposta

 
Pinterest