Toyota RAV4, una storia di successi lunga 20 anni

Toyota RAV4, una storia di successi lunga 20 anni

3 apr, 2014

Fonte: Toyota Motor Italia

 

Roma, Italia. 31 Marzo 2014. Quando venne presentata la prima generazione del RAV4 al Salone di Ginevra nel 1994, fu aperta una nuova era nel mondo dei SUV.

Le vendite iniziarono in Giappone nel maggio dello stesso anno, seguite a giugno da quelle in Europa, Africa, Australia ed America Latina. Le stime iniziali erano di 4.500 vendite al mese. Ma quando dopo il primo mese vennero ricevuti oltre 8.000 ordini, la produzione venne raddoppiata. Il primo Recreational Active Vehicle 4 ruote motrici aprì così la strada al segmento dei SUV, che da allora non ha mai smesso di crescere.

Lanciato nel 1994 nella compatta versione 3 porte, il primo “Urban 4WD” era abbastanza diverso da un veicolo 4X4 tradizionale. Era equipaggiato con un motore 2.0 benzina relativamente piccolo per l’epoca, montato trasversalmente, telaio monoscocca e sospensioni indipendenti. Lungo 3,69 mt, più corto di un attuale veicolo del segmento B, RAV4 era una veicolo che anticipava i tempi.

 

L’idea di partenza

Il RAV-FOUR Concept Car presentato da Toyota al Salone di Tokyo nel 1989, ha indicato per primo la direzione da seguire per la realizzazione di un veicolo compatto a 4 ruote motrici.

Questo Concept era poco più di un esercizio di stile, e mancava di tutti i dettagli necessari per lo sviluppo di un modello in serie. Tuttavia venne accolto da un entusiasmo unanime da parte del pubblico, ed alla fine nel 1991 iniziò lo sviluppo del primo RAV4.

 

La nascita contrastata di un nuovo modello

A quel tempo, per il Chief Engineer Masakatsu Nonaka non fu facile convincere gli altri reparti di Toyota che sarebbe stata possibile la produzione in serie di un veicolo che andava ad inserirsi in un segmento che di fatto non esisteva.

Il termine “Sports Utility Vehicle” era ancora sconosciuto e c’erano ancora molte persone all’interno di Toyota che semplicemente non potevano concepire un veicolo 4X4 così compatto.

Ad un certo punto, il progetto venne addirittura bloccato a causa di resistenze interne, ed il team fu quasi costretto ad abbandonare lo sviluppo.

Il mercato però era pronto per una vettura con queste caratteristiche. Grazie al contributo delle Divisioni Vendite Giapponese ed Europea, il team di sviluppo riportò il progetto sulla direzione giusta, dimostrando di aver ragione: in poco tempo, il RAV4 venne subito identificato come un trend setter per le sue caratteristiche di guida eccellenti ed innovative.

 

Da modello di nicchia a vettura globale

Toyota può affermare a pieno titolo di aver creato il mercato dei SUV compatti nel 1994, con il lancio del suo primo Recreational Active Vehicle a 4 ruote motrici (RAV4). Quell’anno, Toyota vendette 53.000 unità di RAV4. I volumi raddoppiarono l’anno seguente, triplicarono nel 1995 e da allora RAV4 non ha mai smesso di crescere, generazione dopo generazione.

Nel 2013, il numero di vendite è stato 10 volte superiore a quello del 1994, e sempre nel 2013 RAV4 è risultato tra le prime 20 vetture più vendute al mondo, come testimoniato dalla statistica redatta da focus2move.

In totale, dall’inizio della commercializzazione del RAV4 ad oggi ne sono state vendute più di 5 milioni di unità, 1,3 delle quali in Europa. E più del 90% è ancora in circolazione.

D’altro canto, anche la concorrenza non è stata a guardare negli ultimi 20 anni: nel 2010 nel segmento dei SUV compatti erano disponibili 10 diversi modelli, oggi ce ne sono ben 19 tra i quali scegliere.

In Europa il segmento dei SUV compatti è ancora uno dei pochi in crescita, con le vendite incrementate del 36% dal 2008 al 2013. Nel 2013, le vendite in Europa hanno totalizzato 848.000 unità, con ulteriori 387.000 veicoli venduti in Russia.

 

La quarta generazione del RAV4

Dal 1994, il segmento non è solo cresciuto in volume, ma si è anche evoluto e maturato.

Mentre i primi clienti tendevano ad acquistare i SUV compatti come alternativa alla berline sportive o ai coupé, l’attuale crescita di questo segmento è alimentata da famiglie che cercano una vettura più trendy e piacevole da guidare, rispetto ai monovolume o alle station wagon tradizionali.

Il nuovo RAV4 interpreta l’utilizzo rivolto alla famiglia, senza sacrificare nessun punto di forza del veicolo; tra le caratteristiche maggiormente apprezzate ritroviamo la maneggevolezza, la versatilità grazie allo sfruttamento ingegnoso degli spazi, la facilità di accesso combinata ad un eccellente visibilità grazie alla posizione di guida rialzata, il senso di sicurezza anche in condizioni di guida impegnative e performance riconosciute sia nella guida urbana che in fuoristrada.

RAV4 oggi offre ai clienti un design più muscoloso, sofisticato e dinamico, interni di alta qualità, maggiore spazio interno e capacità di carico, oltre che un comfort, versatilità e sicurezza ai massimi livelli.

Equipaggiato con nuove motorizzazioni benzina e diesel, il nuovo RAV4 garantisce una riduzione media delle emissioni dell’11% rispetto alla precedente generazione.

 

Nuovo motore 2.0l D-4D abbinato alla trasmissione integrale

La nuova versione a quattro ruote motrici del RAV4 combina un motore 2.0 turbodiesel D-4D all’Integrated Dynamic Drive System, la più avanzata tecnologia Toyota applicata alla trazione integrale.

L’ Integrated Dynamic Drive System, disponibile su tutta la gamma a trazione integrale, è un sofisticato sistema ad alta reattività che coordina il controllo dei sistemi del Dynamic Torque Control AWD, del Vehicle Stability Control (VSC) e del servosterzo elettronico (EPS), per migliorare performance, tenuta di strada e sicurezza in tutte le condizioni di guida.

Usando le informazioni raccolte da vari sensori (velocità, angolo di sterzata, angolo di imbardata) il sistema Dynamic Torque Control AWD controlla il trasferimento della forza motrice tra le ruote anteriori e posteriori attraverso un giunto elettromagnetico posizionato davanti al differenziale posteriore.

La distribuzione della forza motrice può variare da 100/0 a 50/50, con la forza motrice applicata totalmente all’asse anteriore (100/0) in condizioni di guida stradali, per ottimizzare i consumi.

Per la guida in fuoristrada, il sistema è dotato di un pulsante AWD che consente al guidatore di bloccare la distribuzione della forza motrice in un rapporto 50/50, per velocità entro i 40 km/h. Oltre questa velocità, il sistema ritorna automaticamente alla modalità di guida  “Normal”.

Abbinato ad una trasmissione manuale a 6 marce, il motore da 1.998 cc sviluppa 124CV / 91kW @ 6000 giri/min, e 310 Nm di coppia @ 1.600 – 2.400 giri / min. Le emissioni prodotte sono solo di 136 g/km per le versioni con cerchi in lega da 17” e soli 137 g/km per gli allestimenti con cerchi in lega da 18”.

 

Nuovi colori esterni ed interni di nuovo disegno

Il RAV4 2014 è disponibile con un nuovo, prestigioso colore Dark Brown Metallic ed un nuovo cerchio in lega da 18” a 10 razze dal design fortemente caratterizzato, che combina parti in acciaio spazzolato con parti brunite.

Gli interni in pelle dell’allestimento LOUNGE possono essere ora personalizzati scegliendo tra due colori: il nero ed il nuovo beige. Restano gli interni in tessuto nero con design sportivo per le altre versioni.

Il nuovo interno a doppia tonalità beige presenta un rivestimento in pelle di alta qualità dei sedili, delle rifiniture della plancia e dei pannelli laterali delle portiere.

 

Equipaggiamento arricchito e nuova tecnologia di bordo

Il nuovo RAV4 è ulteriormente arricchito da nuovi equipaggiamenti e la disponibilità di nuove tecnologie multimediali.

Il sistema incorpora il Toyota Touch 2, che presenta un nuovo schermo WVGA touch screen a colori da 6,1 pollici con risoluzione migliorata, ed incorpora sei nuove lingue per i comandi vocali.

Lo Smart Entry & Start System è da oggi standard anche sulla versione STYLE, oltre che sulla versione LOUNGE, abbinato ad un portellone posteriore ad apertura elettrica.

La sicurezza e la tranquillità per chi guida sono ulteriormente garantite dal nuovo sistema Rear Cross Traffic Alert (RCTA), che segnala l’approssimarsi di un altro veicolo durante la manovra in retromarcia.

Il sistema RCTA utilizza un sensore radar denominato Blind Spot Monitor (BSM) per avvisare il guidatore, in fase di retromarcia, se si avvicina un veicolo che non è visibile né dagli specchi retrovisori né dalla retrocamera di serie. Quando viene rilevato un veicolo in avvicinamento, il sistema fa lampeggiare ad intermittenza gli indicatori sugli specchi retrovisori e fa scattare un avvisatore acustico all’interno dell’abitacolo.

Combinando una posizione di guida più ergonomica, sospensioni anteriori e posteriori riviste, un servosterzo elettronico migliorato ed una nuova modalità di guida “Sport” sulle versioni con trazione integrale, il nuovo RAV4 garantisce una maggiore stabilità tanto sui fondi bagnati quanto su quelli asciutti, per un’esperienza di guida più coinvolgente.

Nella modalità “Sport” inoltre, il controllo della trazione anticipa, all’approssimarsi di una curva, la distribuzione della coppia sulle ruote posteriori fino ad un massimo del 10%. Come risultato, la quarta generazione di RAV4 garantisce una guida più fluida sull’asfalto, restando estremamente affidabile sullo sterrato.

 

4 generazioni, 20 anni di evoluzione

Prima generazione 1994 – 2000: primo Urban 4X4. Lanciato nella versione 3 porte.

Compatto (3,69mt) e leggero: motore 2 litri benzina 129CV, montato trasversalmente senza ridotte, trazione integrale permanente, telaio monoscocca, sospensioni posteriori indipendenti, dimensioni totali sufficientemente compatte per garantire manovrabilità e facilità di accesso / uscita, garantendo un’ottima visibilità grazie alla seduta alta.

Disponibile anche nella versione con capote in tela.

Modello 5 porte (lungo 4,10mt) lanciato nel 1996.

Primo RAV4 Electric Vehicle prodotto nel 1997 fino al 2000 per il mercato statunitense.

Target Clientela: Single / coppie.

Seconda generazione 2000 – 2006: lanciato nella versione 3 e 5 porte, più lunghe rispettivamente di 5,5cm e 4,0cm rispetto alla prima generazione. Disponibile nella motorizzazione 2.0l benzina da 150CV, trazione integrale permanente con differenziale centrale LSD ad accoppiamento viscoso e differenziale Torsen sull’assale posteriore disponibile a richiesta. Primo Diesel 2.0l D-4D nel 2002.

Target Clientela: Coppie / giovani famiglie.

Terza generazione 2006 – 2012: Nuovo pianale, versione solo 5 porte. Lunghezza totale incrementata di 19,0 cm per la versione standard. Gamma motori : 2.0l benzina e 2.2l diesel.

Nuovo sistema di trazione integrale controllato elettronicamente (sulla base della velocità, dell’accelerazione, dell’angolo di sterzata, dell’accelerazione laterale). Controllo assistito per partenza in salita / discesa.

Target Clientela: Coppie con figli o con figli adulti.

Quarta generazione 2013 – oggi: 5 porte e passo unico per tutti i mercati. Lunghezza totale incrementata di 23,5cm rispetto alla precedente versione. Gamma motori: 2.0l benzina, 2.0l e 2.2l diesel. Controllo dinamico della trazione AWD (sulla base della velocità, dell’accelerazione, dell’angolo di sterzata, dell’accelerazione laterale) con modalità di guida “Sport”. Controllo assistito per partenza in salita / discesa.

Target Clientela: Coppie con figli o con figli adulti.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: toyota rav4

Lascia una risposta

 
Pinterest