Storia e falsi miti. La Ford T non è stata progettata per essere multi-fuel

Storia e falsi miti. La Ford T non è stata progettata per essere multi-fuel

1 mag, 2017

Smentito un falso storico riguardo la progettazione della Ford T

di Sean Szymkowski

Fonte: GreenCarReports

 

28 Aprile 2017. Il mito che circonda l’auto accreditato di aver messo le ruote all’America semplicemente non è vero: la Ford T non è mai stata in grado di essere alimentata da combustibili diversi dalla benzina.

Il mito è circolato in tutta la dell’auto, recentemente grazie a Internet.

dell'anno 1914

Ha perlopiù preso la forma di una leggenda in cui presumibilmente includeva un interruttore sul cruscotto della Modello T per facilitare il passaggio dalla benzina all’etanolo.

Anche gli appassionati di auto d’epoca che hanno posseduto una modello T probabilmente scherzeranno con un elenco di combustibili usati nelle lavanderie, ma ha completamente rifiutato il mito una volta per tutte.

Dopo un po’ di ricerche, risulta che non esistono prove convincenti per affermare che la modello T fosse destinata a funzionare con combustibili come l’etanolo o il cherosene.

Ford Modello T, collezione Rober's Classic Car Museum

Mentre sembra possibile, poiché Ford aveva in mente la comunità agricola quando ha prodotto la modello T, che non un singolo carburatore fosse incorporato nella modello T e che fosse destinato ad offrire una capacità di carburante alternativa.

In particolare, sono stati utilizzati 13 carburatori differenti da quattro diversi produttori.

Non c’è la menzione, nemmeno una volta, di un interruttore o di un serbatoio secondario per alimentare qualsiasi carburatore.

Un esame fisico di una modello T non presenta alcuna prova di detto interruttore o di altri serbatoi di carburante.

Tuttavia, alcuni dicono che la regolazione della valvola dell’ago del carburatore fosse il biglietto per l’alimentazione con un combustibile alternativo.

Anche questo non è il caso, in quanto il manuale della modello T precisa specificamente che la regolazione è in realtà per variare il rapporto aria-carburante.

Ford Modello T del 1926

Tuttavia, solo perché la modello T non è mai stata progettata per essere alimentata da carburanti alternativi non significa che non sia in grado di funzionare con questi.

Grazie al suo incredibilmente basso rapporto di compressione, praticamente qualsiasi idrocarburo liquido probabilmente manterrà la modello T in movimento.

In un momento in cui le compagnie petrolifere a volte hanno diluito rare miscele di benzina con cherosene per tenere il passo alla domanda crescente, quel basso rapporto di compressione è stato uno strumento molto necessario per combattere la svariata qualità della benzina.

Proprio come le automobili elettriche a batteria nei tempi moderni, la modello T è stata sfidata dalla mancanza di infrastrutture di rifornimento, probabilmente questo ha portato in primo piano ad alcuni dei miti.

Tuttavia, per quanto influente, non vi è alcuna prova che suggerisca possa consumare qualsiasi cosa diversa dalla benzina.

Prendiamo in considerazione il mito ufficialmente debellato.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ford modello T Hemmings Motor News Henry Ford storia

Lascia una risposta

 
Pinterest