La storia delle elettriche Volkswagen

La storia delle elettriche Volkswagen

4 apr, 2014

Volkswagen mostra i suoi 40 anni di storia delle auto elettriche

da John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

31 marzo 2014. Mentre la nuova Volkswagen E- Golf 2015 sarà la prima Volkswagen elettrica venduta negli Stati Uniti, la casa automobilistica tedesca ha una storia sorprendentemente lunga di prototipi di auto elettriche.

Due settimane fa, durante un evento per i suoi modelli di produzione VW e-Golf ed e-Up, insieme con il prototipo Golf GTE ibridi plug-in, la Volkswagen ha mostrato esemplari restaurati di alcuni dei suoi primi veicoli elettrici.

Queste conversioni elettriche sono state costruite in un numero molto limitato – decine o forse 100 – per dare alla società una migliore comprensione di come gli utenti del mondo reale trattano le auto con motore elettrico.

Tutte le loro pesanti batterie a bassa capacità al piombo – acido, nei modelli Golf, si trovavano sotto il sedile posteriore e il vano di carico, con conseguente spazio posteriore ridotto e un angolo schienale dei sedili posteriori goffo e molto reclinato.

In mostra (anche se apparentemente non in funzionamento) c’erano due diverse generazioni di VW Golf City Stromer – basate su berline Golf di seconda e terza generazione – insieme ad un’ancora precedente VW Transporter T2 Elektro.

Il nome non è un errore di battitura: ” Stromer” deriva dalla parola tedesca ” Strom”, o “Corrente”, con il prefisso “City” allude alla gamma limitata e l’utilizzo city-car dei veicoli di prova.

Nella gamma di seconda generazione Stromer, sulla base della Golf della fine degli anni ottanta, VW ha utilizzato pesanti batterie al gel di piombo e di un motore elettrico anemico da 18,5 kW.

L’auto aveva un’autonomia da 50 a 60 miglia (da 80 a 96 km) in una buona giornata e una velocità massima di circa 60 mph (96 km/h). Il modello di terza generazione era di poco migliore.

Il nostro collaboratore Nikki Gordon- Bloomfield ha scritto riguardo la propria seconda generazione di Golf City Stromer , ora di proprietà di Volkswagen Gran Bretagna, che sta restaurando.

Forse la cosa più interessante era una conversione elettrica di un Volkswagen Transporter 2, meglio conosciuta negli Stati Uniti, nella sua forma multi-finestra come il “VW Van” delle leggende di hippies e surfisti.

Volkswagen ha fornito relativamente poche informazioni, ma ovviamente anche il T2 Elektro aveva pacchi batterie al piombo – acido sotto il pavimento.

 

Foto:

Volkswagen T2 Elektro , storica auto elettrica VW presso l’aeroporto di Tempelhof , Berlino

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: volkswagen e-golf volkswagen golf city stromer volkswagen transporter t2 elektro

Lascia una risposta

 
Pinterest