Il pioniere Bob Beaumont ci ha lasciato

1980-comuta-car-photo-by-chad-conway_100368263_l

29 ott, 2011

RIP : Creatore della elettrica nel 1970

Di Nikki Gordon-Bloomfield
Fonte: Green Cars Report

27 ottobre 2011. Chiedete a chi volete da quanto tempo le auto elettriche sono in giro sulle strade degli Stati Uniti e e la maggior parte delle persone vi dirà pochi anni. Se hanno visto il film di Chris Paine del 2006 “Chi ha ucciso l’auto elettrica?”, o conoscono qualcuno che qualcosa ne sa, potrebbero dare la vera risposta: quasi quanto l’auto a benzina.

Mentre è facile ricordare le prime auto elettriche del 19° secolo, o la famosa EV1 della General Motors della fine degli anni ’90, è facile dimenticare le auto elettriche e le persone che sono esistite nel mezzo. Ora è il momento di ricordare una di quelle persone: Bob Beaumont, creatore della CitiCar nel 1970, morto pacificamente lo scorso lunedì 24 ottobre.

Narra la leggenda che Beaumont era ad una pompa del gas un giorno alla sua concessionaria Chrysler-Plymouth nello stato di New York quando ebbe una epifania e cioè che ci doveva essere una alternativa migliore della benzina.

“Ho pensato: ci deve essere un modo migliore che pompare questa roba fuori dal terreno e intubarla nei serbatoi del gas”, ha detto Beaumont ad un quotidiano di Baltimora nel 2008. La soluzione, si rese conto, era nei veicoli elettrici.

La sua ricerca lo ha portato a partecipare a un progetto di rivendita a Detroit di vetture Renault riconvertite e poi in Georgia, dove ha chiesto ad un società di modificare alcune delle sue golf-cart elettriche basandosi su un suo disegno.
Il veicolo che ne venne fuori alla fine convinse un investitore, consentendo Beaumont di impostare la propria fabbrica di auto elettriche, producendo quella che divenne poi nota come la Vanguard Sebring CitiCar.

La CitiCar originale può avere solo avuto un motore da 1,8 kW e una batteria da 36 volt al piombo, ma la sua data di lancio nel 1974 coincise perfettamente con la coda della crisi del petrolio degli anni ’70.

Spinto dall’interesse di persone che desideravano una soluzione non a base di petrolio per le loro esigenze di trasporto, Beaumont e il suo team continuarono a perfezionare e rielaborare il design. Entro la fine della produzione avvenuta nel 1977, la CitiCar si era evoluta attraverso tre importanti revisioni e aveva guadagnato un motore più potente da 4,4 chilowatt e una batteria da 48 Volt. La velocità massima era compresa tra tra 30 e 50 miglia all’ora, con autonomia di circa 40 miglia con un pieno per i modelli successivi. I primi modelli facevano molto meno.

La bassa velocità e le umili origini da un golf-cart contribuirono alla cattiva reputazione della CitiCar, guadagnando recensioni negative su molti giornali. Addirittura il Consumer Reports la definì “Il veicolo più rumoroso testato quest’anno”, aggiungendo che era “da pazzi pensare di guidarlo … su qualsiasi strada pubblica”.

Tuttavia, nel 1979 Commuter Vehicles acquistò il progetto della CitiCar, e riportò il veicolo in produzione leggermente modificato nella -Car e -Van del 1979-1982.
Venduto esclusivamente al servizio postale degli Stati Uniti, i Comuta-Vans sono stati prodotti come veicoli con guida a destra così che i lavoratori delle poste potessero consegnare la posta senza scendere dal loro veicolo.

In totale, sono stati fatti circa 4.440 veicoli elettrici su disegni originali di Beaumont. È interessante notare che la sua auto resta la più venduta auto elettrica circolante su strada made in USA dal dopoguerra fino ad oggi.

Nonostante la sua strana forma a cuneo, le prestazioni scarse e la tenuta di strada discutibile, la CitiCar e Comuta-Car mantengono ancora un affezionato gruppo di sostenitori. Uno dei fan è un tale di nome Ciad Conway. Durante i suoi ultimi anni di liceo, Conway ha ricostruito una Comuta-Car 1980, diventando così interessato ai veicoli elettrici che ha deciso di diventare un ingegnere di auto elettriche. Oggi Conway è un ingegnere presso Tesla Motors.

“Bob Beaumont è stato un pioniere che risvegliato la scintilla di veicoli elettrici nelle persone in tutto il mondo”, ha scritto Conway in una email a noi. “La sua visione è la ragione per la quale sono mi appassionato alle auto elettriche. Voleva dare alle persone un modo semplice ed economico per spostarsi in città senza bruciare petrolio. Durante la sua vita ha offerto assistenza gratuita ai proprietari di Comuta-Car in tutto il mondo sul forum online. ne sentiremo sicuramente la mancanza e tutti dobbiamo lavorare sodo per condividere le nostre conoscenze sugli EV in suo onore.”

La nostra solidarietà va alla famiglia di Bob Beaumont e amici in questo momento triste, ma forse il miglior tributo è il video su YouTube di appassionati CitiCar in pellegrinaggio alla casa di Bob Beaumont girato due anni fa.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bob Beaumont CitiCar comuta

Lascia una risposta

 
Pinterest