E’ questa Armstrong Phaeton la prima auto ibrida al mondo?

E’ questa Armstrong Phaeton la prima auto ibrida al mondo?

21 mar, 2016

E’ questo carro da trasporto senza cavalli del 1896 la prima automobile ibrida al mondo?

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

18 Marzo 2016. La Toyota Prius può avere iniziato l’era delle auto ibride moderne quando ha debuttato in Giappone nel 1997, ma era lontana da essere il primo veicolo ibrido.

Ferdinand Porsche in realtà ha progettato una manciata di auto ibride ed elettriche con il costruttore di carri con sede a Vienna Jacob Lohner and Company, a partire dal 1898.

Ma c’è un altro veicolo ancora precedente.

Si tratta di questo veicolo ibrido del 1896, che è riemerso in un’asta di macchine durante la recente Amelia Island Concours d’Elegance e potrebbe essere il primo ibrido al mondo.

Quella carrozza senza cavalli ibrida è stata progettata da Harry E. Dey e costruita dall’ di , nel , secondo un post sul blog Hemmings che segnala dettagli della vettura.

Dey era un sostenitore delle auto elettriche e ha realizzato un progetto per una nel 1895, che l’ha portato all’attenzione dell’azienda .

Rogers era stato importatore di auto dalla Francia e voleva un design nostrano, ma non avrebbe accettato una macchina tutta elettrica a causa delle preoccupazioni per le limitazioni dell’autonomia.

Così Dey ha progettato il suo sistema ibrido, che include un motore a benzina boxer bicilindrico da 6,5 ​​litri e un volano.

Il volano serviva da motore elettrico quando la macchina era in moto, alimentato dalla batterie di bordo.

Ma poteva anche aiutare ad avviare la macchina, una caratteristica notevole nell’epoca delle manovelle.

Funzionava anche come generatore, ricaricando le batterie, alimentando gli accessori di bordo come le luci, e fornendo anche un certo grado di frenata rigenerativa.

Il volano è stato anche riferito di essere abbastanza potente per alimentare l’auto da solo per brevi distanze.

Armstrong è stato contrattato per la costruzione del prototipo che è apparso in un numero della rivista Horseless Age del 1896 (presumibilmente la Motor Trend di quei giorni).

Rogers formò l’ per commercializzare la macchina, ma nessuna delle due entità è sopravvissuta oltre il 1896.

Armstrong ha preso la custodia del prototipo, che è stato in un angolo della sua fabbrica fino al 1963. Poi è passato per le mani di diversi collezionisti ed è stato finalmente restaurato.

E’ stato venduto per 483.400 dollari all’asta Bonhams all’Amelia Island, non male per una tale macchina quasi sconosciuita.

Poche persone possono avere sentito parlare, ma tutti i conducenti di auto ibride di oggi possono dovere ad Harry E. Dey e la sua macchina una pensiero di ringraziamento.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: amelia island concours d'elegance american horseless carriage company armstrong manufacturing company armstrong phaeton auto ibrida bonhams bridgeport connecticut harry dey rogers mechanical carriage company

Lascia una risposta

 
Pinterest