Auto elettriche storiche vendute all’asta

Auto elettriche storiche vendute all’asta

8 lug, 2016

Dopo 110 anni, le auto elettriche storiche iniziano ad essere apprezzate dai collezionisti

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

17 Giugno 2016. La storia delle auto elettriche risale a più di 100 anni, quasi agli albori dell’automobile.

A cavallo del 20esimo secolo, le auto elettriche erano in realtà molto popolari e sfidavano quelle con motori a combustione interna per il dominio globale del settore.

E’ stata una battaglia che hanno perso, naturalmente, e le case automobilistiche e le auto che fiorirono durante quel breve periodo si sono in gran parte sbiadite nel dimenticatoio.

Ora, però, alcune di queste prime auto elettriche stanno finalmente iniziando a destare l’interesse dei collezionisti.

Due auto elettriche centenarie sono state recentemente vendute in un’asta tenutasi sul sito del famoso circuito di in Inghilterra, con una delle coppie di auto battute a valori superiori rispetto le stime pre-asta.

Una Pope-Waverly Victoria Phaeton del 1906 è stata venduta per 44.800 £ (63.685 $), mentre una del 1907 è stata venduto per 38.080 £ (42.760 $), secondo un rapporto della coppia di auto da 110 anni di età fatta da The Telegraph.

Questo è andato oltre le stime pre-asta che erano di £ 30.000 a £ 40.000 (circa $ 42.000 a $ 56.000) per ogni auto.

Entrambe le vetture sono state completamente restaurate ed erano state dotate di moderne batterie.

Il marchio Pope-Waverly è stata una delle diverse case automobilistiche e di biciclette controllate dall’imprenditore Colonnello Albert Pope.

Si è formata nel 1898 da una fusione tra l’ e l’, e si è unita nel conglomerato di Pope nel 1903.

La Pope Waverly Victoria Phaeton del 1906 venduta a Brooklands è stata originariamente commercializzata al prezzo di 1.600 dollari.

Tale somma permetteva di avere due posti a sedere (con un terzo sedile per uso occasionale), una capote in cuoio e poco altro.

In una disposizione non rara per le vetture del periodo, il conducente guidava con un timone piuttosto che un volante.

Victor High Wheel Runabout del 1907

La Victor High Wheel Runabout, un anno più recente della Pope Waverly, è stata costruita a , che allora rivaleggiava Detroit come un focolaio del settore auto statunitense.

Tra le sue caratteristiche degne di nota è una campana, che aveva lo scopo di mettere in guardia i pedoni che potevano non sentire l’auto elettrica arrivare quasi in silenzio.

Più di un secolo dopo, il governo degli Stati Uniti sta spingendo per istallare dei più sofisticati dispositivi di acustici allo stesso scopo, anche se le autorità di regolamentazione hanno ritardato più volte l’emissione di regolamenti.

Confrontando la Pope Waverly e la Victor con una moderna Tesla Model S o Nissan Leaf, è chiaro che le auto elettriche hanno percorso una lunga strada.

E si pone la questione di quanto Tesla o Nissan potranno essere vendute all’asta e se passerà ancora un secolo.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alberto pope american electric vehicle company brooklands indiana bicycle company indianapolis pope-waverly victoria phaeton victor high wheel runabout

Lascia una risposta

 
Pinterest