Un mese di stipendio e fatica contro la ricarica mentre ci si riposa

Un mese di stipendio e fatica contro la ricarica mentre ci si riposa

20 giu, 2016

Cosa preferite tra le due cose? Attenzione a cosa rispondete ! Forse dovrete ripensare alla vostra scelta di acquisto dell’automobile ed optare per un’elettrica !

di

Commento di Marcelo Padin

 

Trezzo sull’Adda (MI). Italia. 19 Giugno 2016. Facebook è una miniera di notizie, vicende private, commenti futili… alcuni inutili, altri più simpatici, molti circostanziati secondo il clima, le partite di calcio ora che siamo in tempo di Campionato Europeo oppure a seconda del momento personale di ognuno di noi.

Abbiamo trovato uno di questi post perfetto nella sua semplicità … ed abbiamo chiesto al suo autore Giovanni Marinacci di poter riprenderlo per pubblicarlo in Electric Motor News.

Simpatico, pungente, verissimo in tutti i particolari – anzi, a dire la verità la risposta è stata ancora lieve perché ci si potrebbero aggiungere molti altri dettagli riguardo manutenzione in generale ed assicurazione …

Per illustrare il post abbiamo scelto un’altra battuta che circola riguardo l’auto elettrica..

Ecco testualmente il post di Giovanni Marinacci

Oggi un signore che chiedeva “quanto ci metti a ricaricarla?”

Ho risposto: “alla colonnina 1 ora e mezza se è completamente scarica”

E a casa?

“A casa 12 ore”

..mi risponde: “ma è troppo tempo”

“Beh o faccio la spesa o dormo quando l’auto si ricarica”

“Ma al benzinaio ci metto 2 minuti a fare un pieno”

“Ok allora le faccio una domanda…in media quanto spende al mese dal benzinaio?” “Saranno 100 Euro”

“Diciamo 1000 in un anno?”

“Si circa…”

“Ok e per il bollo e la manutenzione?”

“Il bollo sono 130 euro e olio filtri etc altri 100 in un anno”

“E ora mi dice quanto tempo impiega in un anno a guadagnare quei 1300 euro?”

“un mese di stipendio”

“Ecco un mese del suo lavoro per far camminare un’auto….io lo faccio gratis quando faccio la spesa o vado a cena fuori e spendo 15/20 euro al mese quando la ricarico a casa mentre dormo….chi sta sprecando il proprio tempo per far camminare l’auto?”

Ecco per me anche questa è una RIVOLUZIONE, perché le cose che compriamo sono dipendenti dal tempo dedicato al nostro lavoro.

L’auto dovrebbe essere uno strumento per il nostro benessere, e non una spesa per la quale dover limitare il consumo e quindi lo spreco.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: economia giovanni marinacci mercato

Lascia una risposta

 
Pinterest