Un giro di consegne nel camion elettrico Niinivirta

Un giro di consegne nel camion elettrico Niinivirta

13 ago, 2014

di Marcelo Padin

Direttore Editoriale Electric Motor News

 

Milano, Italia. 12 agosto 2014. Dal momento della presentazione del camion elettrico acquistato dall’azienda Niinivista Transport S.p.A. (www.niinivirta.it) con sede a Tribiano, in Provincia di Milano che avevamo in mente un servizio che finalmente siamo riusciti a fare nel mese di agosto; ovvero quello di salire insieme all’autista del camion e completare un giro di consegne con il veicolo elettrico.

Grazie alla gentilezza e all’accoglienza del Sig. , General Manager di S.p.A. e di , autista del camion elettrico Smith, puntualmente ci siamo presentati alle 5.00 del mattino a Tribiano per iniziare “il nostro” giro di giro di consegne in centro a Milano; in Piazza San Babila, Corso Venezia e Corso Vittorio Emanuele …

Kevin, forte della sua esperienza quotidiana in camion elettrico, ci ha illustrati alcuni particolari quando eravamo sulla via del ritorno, come potete vedere nel seguente video che verrà incluso nella puntata n° 26 dell’anno 2014 del nostro format televisivo settimanale.

 

 

“Questo giro per me è ormai la quotidianità. Diciamo che con questo nuovo camion mi trovo bene, è una nuova sensazione di guida perché non si sente il rumore del motore e nemmeno le vibrazioni. Per me è un nuovo modo di guidare e un nuovo modo di vivere le sensazioni dell’esperienza di guida. Ad esempio dopo due o tre ore di guida non si sente il dolore di schiena tipico delle vibrazioni dei camion, sono molto soddisfatto e consiglio a tanta gente che ancora non ha fiducia nell’elettrico di investire e di affidarsi a questa tecnologia”.

Arrivati a circa le 5.30 nel negozio della prima consegna, H&M della Galleria Passerella, a pochi metri di Piazza San Babila in pieno centro di Milano; ci sorprende vedere ammucchiata la spazzatura sul bordo della strada, e Kevin racconta:

“Questo è un altro aspetto … noi abbiamo sempre i minuti contati ed a volte ci troviamo dietro il camion della raccolta rifiuti nelle strette stradine del centro. In quel caso non resta che mettersi il cuore in pace ed aspettare di trovare un posto per sorpassarlo … “

Kevin Morstabilini non è un autista qualsiasi, ma è la persona giusta al posto giusto perché prima di diventare dipendente Niinivirta, ha lavorato nel settore delle energie alternative ed in modo particolare nell’energia solare, quindi la mentalità è già sufficientemente proiettata allo sviluppo delle energie alternative ed i suoi 24 anni aiutano …

“Penso che noi delle nuove generazioni siamo tutti proiettati verso le energie rinnovabili perché ormai tutti dobbiamo pensare a come risolvere questo gravissimo problema dell’inquinamento e comunque sapere che le energie non sono tutte illimitate. Quindi penso che un diverso indirizzo a livello mentale favorisce anche l’uso del camion elettrico, così come in generale dell’energia fotovoltaica e delle energie alternative nelle diverse applicazioni.

Secondo me bisogna indirizzare le nuove generazioni ad un nuovo uso dell’energia” -- aggiunge.

Ma quanto consuma questo camion elettrico …

“Allora in un giro normale che è di circa 50 km consuma dal 21 al 25 per cento, con una modalità di guida speciale. La mia esperienza di guida mi permette di portare il camion in determinati posti e di sapere dove recuperare energia, dove frenare e comunque molti trucchi in modo di recuperare energia per caricare le batterie. Bisogna capire come guidare il camion e quello si ottiene con l’esperienza quotidiana nella guida”.

La seconda consegna nel negozio COS di Corso Venezia avviene quando la luce dell’alba è già un ricordo ed ormai si inizia a vedere le persone recarsi verso le rispettive destinazioni di lavoro … e così la Milano che ti fa una domanda in tedesco e ti risponde in siciliano, come ha detto il grande Lucio Dalla, inizia un’altra sua frenetica giornata.

“Il camion è in grado di raggiungere una velocità massima di 83 km/h con un’autonomia di 200 km, noi non l’abbiamo portato alla scarica ad autonomia zero; ma siamo arrivati a scaricarlo fino ad un’autonomia del 4%”.

Come hanno reagito i colleghi al vedere questo camion elettrico?

“Diciamo che la gente era da una parte incuriosita e dall’altra intimorita dalla novità, un po’ come in tutte le cose. Ma tanta gente si ferma e dice … ma come… è tutto elettrico … non va a gasolio … non ha il motore termico … è difficile far capire alla gente che il camion è completamente elettrico perché è una novità e non sentire il motore acceso per loro è una cosa inusuale, soprattutto quando ci siamo presentati dalle officine meccaniche per mettere a punto il tachigrafo, dove trovi tanti autisti e tanta gente che si domanda cose riguardo il mezzo”.

La terza è ultima consegna avviene nel negozio Understores di Via Agnello, a pochi passi del Duomo di Milano.

“Il camion lo carichiamo in media una volta ogni tre giorni, resta sotto carica durante la notte in modo che al mattino è pronto per partire a fare il giro di consegne. Lo ricarichiamo quando ha ancora circa il 25% di carica delle batterie, ma una volta al mese è consigliato di scaricarlo e portarlo sotto il 16%, quindi una volta al mese facciamo dei servizi extra e portiamo le batterie sotto la soglia limite per poi poterle ricaricare e preservare la vita degli accumulatori”.

Così prendiamo la via del ritorno, con un piccolo tratto in tangenziale fino a Tribiano e mentre Kevin guida il camion noi lo riprendiamo nel completo silenzio della cabina del camion Smith di Niinivirta, suono che potete sentire nel video precedente.

E domani … si riparte … per un’altra giornata di consegne … elettriche !!!

 

Foto:

Il camion Smith di Niinivirta nei rispettivi negozi di Milano mentre avvengono le consegne.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Kevin Morstabilini Niinivirta Transport Paolo Ferraresi smith

Lascia una risposta

 
Pinterest