TechDay, mobilità sostenibile: l’eccellenza è in Emilia Romagna

TechDay, mobilità sostenibile: l’eccellenza è in Emilia Romagna

14 nov, 2015

, consorzio per l’innovazione e la ricerca industriale della Regione , ha fatto il punto della situazione sull’argomento e fatto testare 7 veicoli all’avanguardia

 

Fonte: Aster

 

Bologna, Italia. 13 Novembre 2015. Per promuovere la mobilità elettrica e sostenibile in Emilia-Romagna Aster (http://www.aster.it/tiki-index.php?page=HomePage), consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca industriale, ha organizzato “” una giornata di confronto sul tema e un’occasione per testare veicoli elettrici e a pannelli solari progettate e realizzate da laboratori e aziende regionali, ma non solo.

(http://www.aster.it/tiki-index.php?page=E-Rmes&highlight=e-rmes), associazione che promuove nella regione lo sviluppo della mobilità elettrica, ha riunito sette mezzi elettrici o sostenibili nel piazzale antistante la sede della Regione Emilia Romagna per le prove di guida.

C’era un’ Alfa Mito “retrofittata”,  convertita da propulsione termica benzina in propulsione ibrida elettrica da Landi Renzo, leader mondiale nel settore dei componenti e dei sistemi di alimentazione alternativi a Gpl e Metano. Il sistema utilizzato per la conversione è chiamato HERS (Hybrid Electric Retrofit System),  un dispositivo sviluppato da Landi Renzo, che trasforma il veicolo senza dover effettuare modifiche di altro genere. I prototipi hanno permesso di quantificare i benefici in termini di riduzione consumi (15-30%) tanto maggiori quanto più il traffico è congestionato. La sperimentazione su veicolo è svolta in collaborazione con il Ministero dei Trasporti con lo scopo di colmare un gap legislativo che regolamenti la Trasformazione di veicoli termici in Ibridi.

Emilia, giunta alla versione 3, è invece, un’auto che si muove esclusivamente ad energia solare, ed è stata sviluppata da un gruppo di tecnici e di ricercatori dell’Università di Bologna, nell’ambito del progetto . Il prototipo ha partecipato nel 2013 al World Solar Challenge in Australia, competizione biennale per prototipi automobilistici alimentati esclusivamente a energia fotovoltaica. Il prototipo 1 si era classificato al terzo posto nel 2005.

Disponibile per i test drive c’era anche la EM1, la prima auto elettrica interamente prodotta in Italia dall’imolese e due veicoli commerciali, Fiat Scudo Van (trasporto merci) e Mercedes Sprinter Minibus (trasporto persone), modificati da Electric Vehicles, azienda modenese specializzata nella conversione di vetture tradizionali in veicoli elettrici.

Gli amanti delle due ruote hanno potuto testare le bici Futura, con motore elettrico e trasmissione a cardano (senza catena), e Solingo, dotata di un pannello fotovoltaico e batterie al litio. Due modelli di biciclette elettriche messi a disposizione dalla bolognese Wayel.

ASTER è la Società consortile tra la Regione Emilia-Romagna, le Università, il CNR e l’ENEA, le Associazioni di categoria e  Unioncamere che promuove l’innovazione del sistema produttivo, lo sviluppo di strutture e servizi per la ricerca industriale e strategica, la collaborazione tra ricerca e impresa e la valorizzazione del capitale umano impegnato in questi ambiti.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: aster e-rmes emilia romagna emilia3 landirenzo onda solare tazzari TechDay

Lascia una risposta

 
Pinterest