Smart Forstars. Grande spettacolo automobilistico

Smart Forstars. Grande spettacolo automobilistico

27 set, 2012

Fonte: Daimler AG

Parigi, Francia. 27 settembre 2012. smart “ruba” le stelle al cielo: con il prototipo il brand internazionale per la mobilità urbana cattura lo stile di vita di un gruppo target che si sente perfettamente a suo agio nelle metropoli. La a trazione elettrica è un SUC (Sports Utility Coupé) in grado di ospitare due persone e di offrire un generoso spazio di stivaggio.

Il suo nome è un’allusione giocosa alla cupola di vetro che sovrasta i passeggeri, aprendo la vista al cielo stellato. Contemporaneamente il nome richiama anche la geniale idea di integrare un proiettore nel cofano, consentendo così di godere a piacimento della vista delle stelle del cinema insieme ai propri amici.

La smart forstars celebra il suo debutto internazionale al Mondial de l’Automobile 2012 di Parigi, città della moda. Partecipando alla fiera nella capitale francese smart gioca in casa: lo stabilimento di produzione del brand si trova infatti in Lorena, nella città di Hambach. Richiama il luogo della première internazionale anche la tonalità di questo coupé mozzafiato: l’originale vernice rouge alubeam crea un suggestivo contrasto con la cellula di sicurezza tridion, il cui colore titanio opaco presenta un effetto metallizzato. E grazie all’impiego del motore a magnete permanente da 60 kW, ripreso dalla nuova smart BRABUS electric drive, la smart forstars offre una guida agile, frizzante e a zero emissioni.

“La smart è la vettura elettrica di serie più conveniente a livello europeo” afferma la manager smart Dr. . “Oltre a garantire una guida scattante e a zero emissioni consente di impostare mediante smartphone la temperatura ideale per l’abitacolo e di effettuare la ricarica utilizzando una presa domestica. La smart forstars dispone di una potente batteria e di un proiettore integrato che trasforma il proprio cortile in un vivace cinema all’aperto.”

La compatta smart forstars (lunghezza/larghezza/altezza: 3.550/1.710/1.505 mm) non è esclusivamente una soluzione di mobilità in grado di ospitare comodamente due persone e di offrire una generosa superficie di carico sotto il cofano vetrato, ma si propone al contempo come idea di comunicazione capace di regalare un’esperienza cinematografica spontanea sfruttando una semplice parete esterna libera. Il lettore multimediale del proiettore integrato nel cofano viene azionato dall’iPhone® tramite Bluetooth®. Un Sound System di alta qualità con altoparlanti supplementari nelle prese d’aria dietro le porte consente di perfezionare ulteriormente l’atmosfera del cinema in auto per condividerla con gli amici.

Il design degli esterni: vivace e sfacciato con sbalzi sorprendentemente corti

Già a prima vista la smart forstars si presenta come membro della famiglia smart, proponendo tuttavia contrasti inediti e decisi e offrendo, non da ultimo mediante il suo profilo, un’anteprima del futuro linguaggio formale di smart. La vettura sembra sorridere sbarazzante, unendo simpatia e determinazione.

Colpisce particolarmente il design romboidale dei fari anteriori e posteriori. Gli elementi circolari esterni illuminano mediante una serie di LED gli indicatori di direzione e le luci diurne. I proiettori sembrano slanciarsi come frecce verso l’esterno, quasi fossero gocce sul vetro del cockpit al momento del decollo di un aereo.

Tra i numerosi e raffinati dettagli della vettura una novità è costituita dalle “sopracciglia” che sovrastano i fari anteriori conferendo loro un’inedita forma ad U. Il parasole rosso trasparente sul parabrezza fa apparire il coupé ancora più aderente all’asfalto. È addirittura possibile aprire i gruppi ottici posteriori: in quello destro è celata la presa di carica della batteria ad alto voltaggio, mentre in quello sinistro è possibile sistemare una bevanda in lattina.

L’aspetto deciso del prototipo è sottolineato ulteriormente dal passo più lungo (2.470 mm/+ 603 mm) e dalla carreggiata più ampia (ant.: 1.475 mm/+ 193 mm, post.: 1.475/+ 90 mm) rispetto all’attuale smart fortwo. Gli sbalzi anteriori e posteriori molto ridotti assicurano al contempo dimensioni compatte. Tutte e quattro le ruote sono accostate alle estremità esterne della carrozzeria, una caratteristica tipicamente smart.

La smart forstars condivide le caratteristiche sostanziali della carrozzeria con la smart for-us, modello che ha fatto molto parlare di sé in occasione del Detroit Motor Show all’inizio dell’anno. Anche la smart forstars presenta superfici arcuate e forme sinuose. La griglia del radiatore mostra orgogliosamente l’emblema del marchio, mentre il frontale è stato concepito in modo marcatamente tridimensionale. Al posto del cupolino di aerazione delle vetture da rally, la smart forstars integra con ironia un proiettore nel cofano.

Dal punto di vista formale il tetto del coupé in cristallo sopra il vano passeggeri si inserisce senza soluzione di continuità nel cofano vetrato che sovrasta il vano bagagli e si apre verso l’alto. Come sulla smart for-us è possibile aprire lo sportello di carico inferiore anche elettricamente. Il portellone scivola quindi in modo parallelo verso il basso, e il pianale di carico retrocede di 280 mm unitamente al portellone. Il carico collocato sulla superficie di 900 mm risulta quindi facilmente accessibile.

I rivestimenti in nero lucido al di sotto dei sottoporta mettono in risalto i passaruota. La smart forstars monta pneumatici sportivi della Michelin di dimensioni 245/35 ZR 21. Un dettaglio estetico è rappresentato dalle coperture dei dadi ad alette nei bloccaggi centrali dei cerchi a tre razze.

Il carattere sportivo e sfacciato della smart forstars viene accentuato anche dalla vernice appariscente e all’avanguardia nella tonalità rosso alubeam. Il “wet look” del “rouge alubeam” si pone in un vivace e modernissimo contrasto con la tonalità titanio opaca dal look spiccatamente metallico della cellula di sicurezza tridion.

Gli interni: disinvolti e personalizzati

Superfici lisce in bianco perla combinate ad elementi tecnici precisi e funzionali in alluminio spazzolato – i contrasti dominano l’abitacolo. Il collegamento estetico con gli esterni è garantito dalla presenza anche negli interni del colore “rouge alubeam”.

I due sedili del prototipo, tipicamente smart, uniscono un look semplice e disinvolto ad un’elevata funzionalità e personalizzazione. Gli schienali a giorno dei sedili presentano una copertura in morbido tessuto e offrono una sensazione di seduta simile a quella di un’amaca. Gli elementi grafici e le diverse tonalità di rosso dei rivestimenti creano un effetto di movimento, sottolineando il dinamismo e l’aspetto di grande tendenza della vettura.

Le coperture possono essere facilmente rimosse in modo da consentire una personalizzazione mediante altre fodere. Questo dettaglio si rivela anche molto pratico: estraendo la copertura del sedile lato passeggero è possibile caricare oggetti lunghi sulla smart forstars facendoli passare attraverso l’apertura nello schienale.

I sedili sono rivestiti in pregiata pelle bianca lavorata a cuscinetti sottili. I rivestimenti delle porte in pelle traforata creano un ulteriore sofisticato contrasto, mettendo in evidenza il gran pregio dei materiali utilizzati.

Analogamente alla smart forvision e alla smart for-us l’intera plancia funge da convogliatore del flusso d’aria all’interno dell’abitacolo.

Gli elementi di visualizzazione e comando sono collocati in posizione accessibile al guidatore. Il volante a due razze è aperto in corrispondenza della parte superiore e richiama l’attenzione sulla strumentazione suddivisa dal modulo della plancia.

Al posto del tradizionale retrovisore interno la smart forstars presenta uno smartphone, il cui alloggiamento è fissato al parabrezza. Mediante la videocamera integrata il guidatore ha sempre sotto controllo ciò che avviene nella zona retrostante la vettura. Lo smartphone funge anche da fonte multimediale e da centrale di comando del proiettore.

I ripiani sul lato destro e sinistro del pregiato vano di carico dotato di guide in alluminio offrono un ulteriore vano di stivaggio.

La trazione elettrica: emozioni di guida a zero emissioni locali

La trazione elettrica della smart forstars si basa sull’innovativa tecnica propulsiva della smart fortwo BRABUS electric drive. Rispetto al modello di serie della smart electric drive la potenza del motore a magnete permanente è stata incrementata a 60 kW, conferendo alla smart forstars una guida agile e frizzante. Con una coppia di 135 Nm la vettura rivela un’accelerazione potente e diretta che consente di affrontare senza problemi le manovre di sorpasso. La velocità massima supera i 130 km/h e la batteria agli ioni di litio dispone di una capacità di 17,6 kWh.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Annette Winkler mondial de l'automobile salone parigi smart forstars

Lascia una risposta

 
Pinterest