Rinspeed “Bamboo” – Un assaggio di questa estate!

Rinspeed “Bamboo” – Un assaggio di questa estate!

1 mar, 2011

Fonte:

Ginevra, Svizzera. 1 marzo 2011. Questa vettura irrita. Potrebbe essere dovuto alla geniale creazioni artigianale del famoso artista pop di New York James Rizzi. In ogni caso, l’ultimo lavoro di Frank M. Rinderknecht “” permette di vedere il sorgere del sole sul metallo.

Sì, questo è un assaggio d’estate. Un assaggio di spiaggia e sabbia, della leggerezza e spensieratezza di latitudini meridionali. Si tratta di una reminiscenza degli anni Settanta, del sud della Francia, di St. Tropez. I suoi colori vanno dal salmone all’aragosta e giallo, scintillante nella luce del sole, in scena perfettamente per il colore dato dalla colla specialistiche (“StickerFix”) di AkzoNobel. E uno si aspetterebbe di trovare Brigitte Bardot dietro la ruota con il playboy Gunther Sachs al suo fianco in direzione spiaggia di Tahiti. Ma al tempo stesso questa vettura punta al futuro con innovazioni intelligenti, come un display di comunicazione al posto di una griglia del radiatore e un tetto gonfiabile che serve anche come una coperta sulla spiaggia. 

Chiunque potrebbe pensare che questo è il design retrò semplice sottovaluta il nucleo del concetto centrale dell’elettrica svizzera. Egli reinterpreta i riferimenti automobilistici del passato e si evolve nel futuro. Suona con desiderio dell’uomo di tornare alle radici, spesso in coppia con il desiderio di essere in armonia con il creato. Che fa dell’azionamento elettrico, anche per il pieghevole di bordo a due ruote per l’ultimo “miglio”, un must. Più che mai e di chiunque altro, il boss di Rinspeed sa giocare sulle emozioni forti e sui sogni. Questa è la ragione fondamentale per cui Rinderknecht è considerato un visionario automobilistico da parte di molti.

L’ultima creazione di Rinderknecht – congiuntamente sviluppata e costruita dalla Esoro – assomiglia al primo sguardo ad un carrello da golf grown-up. Ma quello che offre un fuoco d’artificio di innovazione e il design. Questa combinazione di successo è più evidente nel tetto simile ad un baldacchino gonfiabile sviluppato dalla società svizzera Tecnotex. E ‘coperta con “Skai Neptun Caleri” con rivestimento nano forniti dalla Società Hornschuch resistente all’acqua, che protegge l’interno contro la rugiada del mattino. Mentre la parte esterna del tetto è decorata da un gigante scena di spiaggia Rizzi, l’interno è raffinato da mulino Schoeller visionario della filatura da Bregenz, fatto di bambù genuina. Senza dubbio, chiunque può andare in spiaggia con questo materasso, potendo facilmente ripiegare il tetto pieghevole convertibile. 

In ogni caso, “Bamboo” è l’auto del divertimento per il sole, anche per l’estroverso. I messaggi personali per le persone in prossimità della macchina vengono visualizzati sul innovativo “Identiface.” Questa sezione screen-based, sviluppata dalla filiale MBtech Daimler di Stoccarda, sostituisce la griglia del radiatore, che è per lo più ridondante comunque su un veicolo elettrico. Grazie alla sua connettività Internet “Identiface” può visualizzare le pagine Facebook degli occupanti ‘, notizie da tutto il mondo, il logo del produttore o l’offerta per un viaggio da A a B, così come il fornitore di servizi di ingegneria Helveting con il sostegno di Zurich Versicherung che hanno sviluppato le personalizzazione della piattaforma “bambù “. Questa piattaforma offre inoltre funzionalità aggiuntive pratiche centrate sul social networking, la sostenibilità e il comportamento di guida ottimale.

Semplice ma raffinato è l’interno di Bamboo.: i lati del sedile sono in rosso Bordeaux decorate con il logo “Bambù” e ” Rizzi” tessuti ad arte con filo di bambù. Le superfici centrali del sedile sono decorate con disegni Rizzi, e sono fatti da materiale traspirante Synthetik di alte prestazioni, da materiali “Laif”. Ed entrambi i sedili posteriori sono gonfiabili.

Il cruscotto è purista in forma di breadbox gigante – e la copertura in plastici polimeri intrecciati fornita dal fabbricante Ticona – si apre in maniera breadbox per rivelare gli elementi di comando e il futuristico display VDO. L’estrema destra del vano portaoggetti ospita un tablet sette pollici PC HTC “Flyer” con docking station. In linea con i tempi il Tablet PC e gli smartphone sono la garanzia degli occupanti ‘che il “Bamboo” ed i suoi passeggeri sono sempre connessi ovunque. La forma allungata “bin pane” è affiancata da diffusori Harman JBL GreenEdge in un design d’avanguardia. Il fornitore leader mondiale di suono premium e sistemi di infotainment si sta concentrando sulla connettività con il suo sistema di intrattenimento scalabile e “Aha Radio” applicazione. E nel centro troni lo sfiato del riscaldatore elettrico ad alta tensione da catem tedesco fornitore Eberspacher. A proposito, il “Bamboo” è iniziato con un coltellino. Tipicamente svizzero.

Con tutto questo stile di vita ben impostato, le specifiche tecniche del “Bamboo” sono facili da dimenticare: il quattro posti è dotato di un motore elettrico dal tedesco Frager Group (German e-Auto), da 54 kW di potenza. Questo motore ad alta coppia “made in Germany” accelera il veicolo del peso di 1.090 chili fino ad una velocità massima di 120 km / h. La costruzione leggera fa la sua parte: il telaio in acciaio con ammortizzatori orizzontali porta un robusto corpo in composito combinato con l’uso di materiali plastici polimeri. Henkel fornisce le schiume strutturali e sigillanti e adesivi. I cerchi da 17 “AEZ billet a tre razze con inserti in alluminio verniciato ed eco-friendly e pneumatici Goodyear” EfficientGrip ” a risparmio energetico da 17″.

E l’autonomia? La capacità della batteria è sufficiente per 105 chilometri – molti per una vettura divertente per il traffico a breve distanza tra hotel, la spiaggia e le visite al ristorante la sera. Parlando di autonomia: Rinderknecht ha anche stretto una partnership con il gigante energetico RWE, la cui stazione “intelligente” di ricarica dimostra come uno specialista di infrastrutture innovative affronta il tema della e-mobility. 

E quali saranno gli effetti che il “Bamboo” avrà a Ginevra? “Bamboo” spingerà il pulsante di reset nella testa dell’osservatore, aprendo la mente per un nuovo modo di pensare automobilistico. Si esibisce con linee semplici e nitide, niente è ridondante – estetica nella loro forma più pura. Chiudete gli occhi e vi ritroverete a girare attraverso foreste di pini e campi di lavanda nella vostra mente. La piccola auto è stata fatta per le belle spiagge e luoghi di vacanza di questo pianeta, rendendo il genere di “Bamboo” una vettura mondiale. Non c’è da stupirsi se la frenetica personalità di Frank M. Rinderknecht vuole cogliere questa occasione e pensa ad alta voce su una produzione di serie. Rinderknecht dice solo questo: “. Sì, ci sono stati colloqui costruttivi per qualche tempo con una serie di produttori potenziali” Per essere sicuri, la società di consulenza AT Düsseldorf Kearney ha già alcuni concetti di produzione e l’azienda per la produzione in serie.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto elettriche bamboo Rinspeed salone di ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest