Renault testimone della mobilità elettrica

Renault testimone della mobilità elettrica

22 giu, 2011

Renault main sponsor di : testimonianze di una mobilità elettrica che è ormai realtà

Fonte: Renault Italia


, Italia. 21 giugno 2011. Main sponsor di Elettricar, mostra-convegno che si svolge oggi a , Renault prosegue il percorso volto ad evidenziare esperienze ed opportunità per costruire una mobilità a zero emissioni eco-compatibile. Un’ulteriore tappa di avvicinamento al lancio, a partire dalla fine del 2011, di una gamma completa di veicoli 100% elettrici Renault Z.E.

Renault partecipa oggi, in qualità di main sponsor, ad Elettricar, mostra-convegno, organizzato dall’Istituto Internazionale di Ricerca, che si svolge oggi a Milano. Un’occasione di confronto e dibattito sul tema della mobilità elettrica fra tecnologie automobilistiche, sistemi di ricarica, politiche europee, e progetti pilota.

Con la presenza ad Elettricar, Renault prosegue la testimonianza del proprio distintivo approccio di collaborazione “sistemica” con governo, amministrazioni locali, società energetiche, operatori della mobilità per costruire insieme una mobilità a zero emissioni eco-compatibile e reale.

Cuore del programma Renault Z.E. (Zero Emission), è l’introduzione sul mercato fra il 2011 e il 2012 di una gamma completa di 4 veicoli elettrici, dotati di batterie agli ioni di litio, adatti a rispondere alle più diversificate esigenze di utilizzo privato e professionale: l’innovativa urban car Twizy, la berlina compatta Zoe, la berlina familiare Fluence Z.E. e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E. ideale per il trasporto merci in città.

Un concetto di , quello di Renault, destinata a una larga diffusione sul mercato. In questa prospettiva, Renault proporrà i veicoli elettrici a prezzi accessibili e introdurrà innovative formule di noleggio della batteria.

gamma_renault_ze_02
Fin dalla sua prima tappa nella concessionaria Renault, il cliente potrà contare su una risposta a tutte le sue esigenze, grazie alla formula del “one stop shopping”, che gli permetterà di accedere agevolmente all’acquisto o al noleggio dell’auto, al contratto d’uso della batteria, all’eventuale finanziamento dell’auto, all’assicurazione, al contratto per l’energia elettrica e addirittura all’installazione di una Wall-Box, per la ricarica a domicilio in completa autonomia e sicurezza.

Tenuto conto che il costo dell’elettricità è più basso di quello dei carburanti fossili, il costo per alimentare il veicolo sarà sensibilmente inferiore rispetto a quello di un veicolo a motore a scoppio. A questi benefici occorre aggiungere, inoltre, la riduzione dei costi di manutenzione legati all’assenza, nel motore elettrico, di componenti soggetti a periodica revisione e sostituzione (olio, filtri, candele, bobine, ecc…).

Con più di 90 partnership sottoscritte a livello mondiale per collaborare con amministrazioni e società private, Renault si conferma il costruttore automobilistico impegnato in un programma orientato allo sviluppo e alla commercializzazione di massa dell’auto elettrica.

Anche in Italia, Renault è impegnata nella collaborazione con le principali amministrazioni comunali e compagnie elettriche, nella prospettiva di realizzare progetti congiunti per la mobilità a zero emissioni, promuovere i veicoli elettrici e sviluppare le idonee infrastrutture. In tale ambito, rientrano gli accordi da Renault con i due principali operatori energetici in Italia, Enel e A2A. Dalla collaborazione con quest’ultima è nato il progetto pilota E-MOVING, attualmente in corso nelle città di Milano e . Un progetto che sta coinvolgendo società pubbliche e private di primaria rilevanza nei rispettivi settori, nella sperimentazione dei primi 60 veicoli Renault Z.E.: dal Comune di Milano al Comune di , dalla stessa A2A alla sua azienda di raccolta e smaltimento rifiuti Aprica, dall’ATM all’AMAT, dai leader delle consegne espresse come TNT ad altre multinazionali come Henkel, Nestlè e Sodexo, solo per citare una parte dei clienti pilota. 

* L’utilizzo dell’espressione “zero emissioni” nel presente documento, ogni volta che ricorre, è da intendersi solo in fase di utilizzo del veicolo.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto elettrica brescia elettricar milano

Lascia una risposta

 
Pinterest