Record mondiale di E-Bike Africa

Record mondiale di E-Bike Africa

8 dic, 2015

Spedizione da partita il 19 novembre 2015.

è una spedizione da record mondiale da Glasgow a .

Esplorare il mondo senza danneggiare il mondo.

di

Fonte: ExtraEnergy

 

 

Glasgow, Scozia. 19 Novembre 2015. Questo viaggio di 20 mila chilometri in bici elettriche organizzato dal pioniere tedesco e-bike mira a sensibilizzare il costo ambientale e umano dei cambiamenti climatici. Trainando rimorchi solari questo ambizioso progetto promuove una tecnologia innovativa che può essere parte della soluzione, se si vive in una città europea o nell’Africa rurale.

Organizzato in collaborazione con il principale sponsor del progetto , E-Bike Africa è la prima azione della nuova , .

“Vogliamo ecologicamente essere sensibili e sostenibili e rendere le tecnologie accessibili, accessibili e praticche per tutti in Scozia ed in modo che tutti possano giocare un ruolo significativo nella lotta ai cambiamenti climatici”, sottolinea il presidente del The Network, .

Il pilota di punta della spedizione è nato a Città del Capo ed ha la sede a Glasgow, imprenditore e cofondatore di The Purple Heart Network, . Su parti chiave del viaggio, Bruce sarà affiancato da Susanne Brüsch, giornalista in bici elettrica, fotografo e fondatore di Pedelec Adventures.

“Dopo aver pedalato in Marocco, nella Mongolia e nell’Islanda, E-Bike Africa è un altra spettacolare avventura Pedelec e la possibilità, una volta nella vita, di vedere l’Africa da dentro mettendo la tecnologia e-bike di oggi alla prova più lunga mai effettuata. Gli obiettivi ed i valori della rete Purple Heart aggiungono un’altra dimensione al mio lavoro e il desiderio di avere un impatto globale”, dice l’inventore della parola Pedelec.

Questo termine è sinonimo di “pedal electric cycle” e viene utilizzato a livello internazionale per descrivere il tipo di e-bike che ha bisogno della pedalata del ciclista per avere il supporto del motore.

Oltre 500 Watt di energia solare

Le bici scelte per questa avventura sono le speed-pedelec fornite da Haibike, marchio leader tedesco delle e-bikes. Equipaggiate dall’ampiamente utilizzato sistema eBike di Bosch, i modelli Xduro ad alte prestazioni della spedizione forniscono fino a 500 Watt di potenza di motore durante la pedalata e sono in grado di raggiungere una velocità massima assistita di 45 km/h.

Trainando i rimorchi solari custom per ricaricare le batterie delle biciclette ed altri apparecchi elettronici permetterà agli avventurieri di viaggiare in modo completamente autosufficiente, lasciando la più leggera possibile impronta di carbonio.

Partenza da Glasgow il 19 novembre

La spedizione E-Bike Africa è iniziata alle ore 10 del giovedi 19 novembre, quando Bruce e Susanne hanno lasciato la Nelson Mandela Place di Glasgow che rappresenta perfettamente il legame storico tra la città ed il Sudafrica. Passando Newcastle ed Amsterdam, sono stati alla Conferenza sul clima COP21 delle Nazioni Unite a Parigi, che si svolge dai primi di dicembre. Alla luce dei tragici eventi a Parigi del 13 novembre, la squadra ha nuovamente valutato questi piani ed ha deciso che fino a quando COP21 andrà avanti saranno anche loro lì, con un messaggio positivo e come segno di rispetto e di solidarietà.

Ripartiranno da Parigi nel mese di febbraio, la seconda tappa della spedizione proseguirà attraverso la Francia, la Svizzera e l’Italia da dove raggiungeranno il continente africano ad Alessandria d’Egitto. I 13 paesi da attraversare in Africa includono Sudan, Kenya, Etiopia, Uganda, Tanzania, Malawi, Mosambique, Zimbabwe, Botswana e Sud Africa con lo Swaziland e Leshoto fino che Bruce raggiungerà sua città natale di Città del Capo tra circa un anno a partire da oggi.

In evidenza saranno le Piramidi di Giza, le montagne Rwenzori in Uganda, la casa dei ghiacciai che stanno velocemente scomparendo dell’Africa.

“Visiteremo gli ambienti e le persone in situazione di impatto immediato del cambiamento climatico”, dice Bruce MacLeod, padre di due figli. “La vetta più alta dell’Africa, il Monte Kilimanjaro, la Victoria Falls e l’unica colonia di pinguini in Africa nella punta più meridionale del continente sono esempi emblematici”.

Bruce è particolarmente appassionato di visitare alcuni dei più grandi e più emozionanti progetti di energia rinnovabile dell’Africa, come ad esempio il più grande parco eolico nel nord del Kenya e il più grande parco solare in Sud Africa.

Il team di E-Bike Africa è incoraggiato dagli avventurieri di fama mondiale come Marc Beaumont che ama l’ambizione di fissare un record mondiale usando “la tecnologia al 100% senza emissioni di carbonio, per mostrare al resto del mondo ciò che è possibile e come si può esplorare la mondo senza danneggiare il mondo”.

 

In English

E-Bike Africa world record

Expedition Starting in Glasgow on 19th November 2015.

E-Bike Africa is a world record setting expedition from Glasgow to Cape Town.

Explore the world without damaging the world.

By Susanne Brüsch

Source: ExtraEnergy

Glasgow, Scottland. 19 November 2015. This 20,000 kilometer journey on electric bikes provided by German e-bike pioneer Haibike aims to raise awareness of the environmental and human cost of climate change. Pulling solar trailers this ambitious project promotes innovative technology that can be part of the solution, whether you live in a European city or rural Africa.

Organised in partnership with the project‘s lead sponsor Pedelec Adventures, E-Bike Africa is the first action of new Scottish Charity, The Purple Heart Network.

”We want environmentally sensitive sustainable and technologies to be affordable, accessible and practical for everyone in Scotland and beyond so that everyone can play a meaningful part in tackling climate change,“ emphasises Chair of The Network, Johanna Speirs.

The lead rider of the expedition is Cape Town born, Glasgow based, enterpreneur and co-foun- der of The Purple Heart Network, Bruce MacLeod. On key parts of the trip, Bruce will be joined by Susanne Brüsch, electric bike journalist, photographer, and founder of Pedelec Adventures.

”Having cycled Morocco, Mongolia and Iceland, E-Bike Africa is another spectacular pedelec adventure and a once-in-a-lifetime chance to see Africa from inside while putting today‘s e-bike technology to the longest test ever. The aims and values of The Purple Heart Network add ano- ther dimension to my work and desire to make a global impact“ says the inventor of the word pedelec.

This term stands for pedal electric cycle and is internationally used to describe the type of e-bike that needs the rider to pedal for motor support.

500 extra Watts of Solar Energy

The bikes of choice for this adventure are speed-pedelecs provided by Haibike, Germany‘s leading e-performance bike brand. Epowered by Bosch‘s widely used eBike System, the expedition‘s high-performance XDURO models provide up to 500 Watts of motor power when pedaling and reach a maximum assisted speed of 45 km/h.

Pulling custom-built solar trailers to recharge the batteries of the bikes and other electronic de- vices will allow the adventurers to travel in a fully self-sufficient way while leaving the lightest possible carbon footprint.

Leaving from Glasgow on 19th November

The E-Bike Africa expedition starts at 10 am on Thursday 19th November when Bruce and Susanne will be leaving from Nelson Mandela Place in Glasgow that perfectly represents the historical connection between the city and South Africa. Passing Newcastle and Amsterdam, they will cycle to the COP21 UN Climate Change Conference in Paris that takes place in early December. In light of the tragic events in Paris on 13th November, the team re-evaluated these plans and decided that as long as COP21 goes ahead they will be there too, with a positive mes- sage, and as a mark of respect and solidarity.

Starting again from Paris in February, the second leg of the expedition will continue through France, Switzerland, Italy and reach the African continent in Alexandria, Egypt. The 13 countries to be crossed in Africa include Sudan, Kenya, Ethiopia, Uganda, Tanzania, Malawi, Mosambique, Zimbabwe, Botswana and South Africa with Swaziland and Leshoto until Bruce will reach his home-town Cape Town in about one year from now.

Highlights will be the Pyramids at Giza, the Rwenzori Mountains in Uganda, home of Africa‘s fast disappearing glaciers.

”We will visit environments and people experiencing immediate impacts of climate change,“ says Bruce MacLeod, father of two sons. ”Africa‘s highest peak, Mount Kilimanjaro, the Victoria Falls and the only Penguin Colony in Africa at the continent‘s most southern tip are iconic examples.“

Bruce is especially passionate about visiting some of Africa‘s biggest and most exciting renewa- ble energy projects such as the largest wind farm in Northern Kenya and largest solar farm in South Africa.

The E-Bike Africa team is encouraged by world-famous adventurers like Marc Beaumont who loves the ambition of setting a World Record by using ”100% carbon free technology, to show the rest of the world what is possible, how we can explore the world without damaging the world.“

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bruce MacLeod città del capo E-Bike Africa Glasgow haibike Johanna Speirs Pedelec Adventures Scottish Charity Susanne Brüsch The Purple Heart Network

Lascia una risposta

 
Pinterest