Prototipo Tiguan con trazione ibrida plug-in

Prototipo Tiguan con trazione ibrida plug-in

18 set, 2015

La Volkswagen Tiguan GTE

 

Prototipo Tiguan con trazione ibrida plug-in

Il modulo solare sul tetto assicura ulteriori chilometri senza emissioni

La potente Tiguan GTE da 218 CV consuma in media 1,9 l/100 km

L’innovativo modulo solare genera energia per un massimo di 1.000 km all’anno

Il prototipo ibrido plug-in con modulo solare sul tetto

Fonte: Volkswagen AG

 

Wolfsburg e Francoforte. Germania. 15  settembre 2015. I progressi che hanno permesso la realizzazione della Tiguan vengono sottolineati dalla Volkswagen al Salone di Francoforte con il primo SUV ibrido plug-in del Marchio: la Tiguan GTE.

Questa Volkswagen, presentata come prototipo, sviluppa una potenza di sistema di 218 CV e, in modalità E-Mode, può percorrere fino a 50 chilometri con alimentazione esclusivamente elettrica, ovvero come Zero Emission Vehicle. Il consumo medio (nel ciclo combinato) è di 1,9 l/100 km, con emissioni di CO2 pari a 42 g/km. La relativamente grande autonomia in modalità elettrica viene ottenuta non solo con la batteria agli ioni di litio dalla capacità di 13,0 kWh, che può essere ricaricata anche dall’esterno, ma anche grazie a un modulo solare esclusivo integrato nel tetto. A seconda dell’intensità dell’irraggiamento solare, in condizioni ideali è possibile accumulare energia sufficiente per percorrere fino a 1.000 km all’anno (Germania 500 km, Europa meridionale tra 800 e 1.000 km).

TSI, motore elettrico e DSG

La trazione del prototipo è affidata a un motore turbo benzina 1.4 TSI 156 CV e a uno elettrico attraverso l’asse anteriore.

La batteria ad alta tensione agli ioni di litio fornisce energia al motore elettrico. Sulla Tiguan GTE viene impiegato un cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti specificatamente sviluppato per l’impiego in un sistema ibrido. Il motore elettrico è stato integrato nella scatola del cambio. Tra i componenti della propulsione ibrida si ricordano l’elettronica di potenza (che converte la corrente continua della batteria in corrente alternata per il motore elettrico) e il dispositivo di carica.

La Tiguan GTE può essere guidata oltre che nella citata modalità E-Mode anche in altre tre modalità: Hybrid, Battery Charge e GTE. All’accensione il prototipo si dispone in modalità E-Mode; in modalità esclusivamente elettrica, la Tiguan raggiunge la velocità di 130 km/h. Se si raggiunge uno stato di carica minimo della batteria o se il guidatore richiede una potenza elevata, il sistema di trazione passa alla modalità Hybrid. Automaticamente la modalità E-Mode viene quindi disattivata.

La Tiguan GTE si comporta ora come una classica full-hybrid che, a seconda della situazione di marcia, passa automaticamente da TSI a motore elettrico e viceversa. All’occorrenza, con il tasto E-Mode il guidatore può passare all’esercizio a emissioni zero in modo manuale.

GTE-Mode come funzione boost

Con il tasto GTE il guidatore può impostare l’omonima modalità, risvegliando così l’anima più sportiva del prototipo.

Questa modalità GTE-Mode è una specificità di tutte le vetture Volkswagen con propulsione ibrida plug-in.

Le curve caratteristiche dell’acceleratore, del cambio e dello sterzo divengono nettamente più sportive, mentre la messa a punto del TSI è maggiormente orientata alle prestazioni. Nella modalità GTE, con il cosiddetto boost, il TSI e il motore elettrico lavorano contemporaneamente per sfruttare tutta la potenza di sistema e la coppia massima di sistema.

In questo modo la Tiguan GTE può raggiungere una velocità di 200 km/h, passando da 0 a 100 km/h in soli 8,1 secondi.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: iaa salone francoforte volkswagen tiguan gte concept

Lascia una risposta

 
Pinterest