Presentata Tacita a Milano

Presentata Tacita a Milano

7 nov, 2013

Nata dalla passione per un futuro sostenibile

Fonte: Tacita

Milano, Italia. 6 novembre 2013. Tacita (dal nome della dea latina del silenzio) nasce da una passione ventennale per l’enduro sia ricreativo sia competitivo, unita alla necessità di ripensarlo alla luce di un maggiore rispetto per il territorio, l’ambiente e la persona.

La propulsione elettrica, che è il cuore silenzioso delle nostre moto, è una scelta responsabile e innovativa ed è attualmente l’unica via per svincolare la mobilità individuale dalla dipendenza dai combustibili fossili.

Consci del fatto che il motore a scoppio è intrinsecamente rumoroso e inquinante e sarà sempre meno tollerato, in particolare in ambiti naturalistici extraurbani, abbiamo dato vita al T-World, il mondo di Tacita.

Tacita ha creato una MOTO VERA, capace di competere con le tradizionali moto a motore endotermico e di trasmettere le stesse sensazioni di guida, essendo però mossa da un motore completamente elettrico.

Pensando alla piena sostenibilità ambientale, le batterie possono essere ricaricate anche mediante i pannelli fotovoltaici installati sulla T-STATION e si possono avere in dotazione gomme da trial meno aggressive sul terreno.

Tacita T-Race disponibile nelle versioni Cross T-RC Enduro T-RE Rally T-RR

- 100% green: elettrica ed ecosostenibile grazie alle eco-plastiche e all’abbinamento con T-Station
- ergonomia da moto adulta
- look high-tech
- cambio a 5 rapporti
- raffreddamento a liquido per motore e controller
- mappa eco e sport per le diverse esigenze di guida
- modalità “Reserve Power”, per raggiungere, quando la carica residua è al 20%, la più vicina postazione di ricarica (T-RE e T-RR)
- autonomia consistente: per la versione rally 100 km nei percorsi di motorally affrontati in condizioni di gara
- massimo piacere di guida

Per la realizzazione delle sovrastrutture delle moto Tacita abbiamo sostituito le sostanze chimiche a base di petrolio con materie prime rinnovabili e provenienti da fonti rinnovabili.

Con lo scopo di ridurre il più possibile l’impatto ambientale dei nostri prodotti abbiamo deciso di progettare le nostre “carene” in modo tale da poter essere realizzate in “Biofibra”.

La fibra che abbiamo scelto di utilizzare è il lino (non si tratta di una novità assoluta in questo campo), perché permette di ottenere prestazioni paragonabili, se non superiori, alle tradizionali fibre di vetro, utilizzando un materiale organico e da fonti rinnovabili.

Per quanto riguarda le resine, abbiamo deciso di utilizzare le resine della ENTROPY RESINS, prodotte sfruttando una sinergia virtuosa, derivante dal ciclo produttivo della carta e dei bio-carburanti da biomassa. L’utilizzo della biomassa (legna) e non di altre coltivazioni, come ad esempio il mais, è una conseguenza della scelta precisa di non impiegare fonti di cibo per utilizzi industriali.

Con l’ausilio di tecniche di “chimica verde”, che richiedono meno energia e producono meno sottoprodotti nocivi, è stato calcolato che si possano abbassare le emissioni di CO2 e di gas ad effetto serra (GHG) del 50%**, riducendo così l’impatto ambientale complessivo.

Particolarità Tecniche

- cambio a 5 rapporti con frizione a comando idraulico
- raffreddamento a liquido per motore e controller
- BMS dedicato per il monitoraggio e la gestione delle celle di potenza
- carter motore ricavati dal pieno in Anticorodal 6082
- telaio dedicato, studiato per le esigenze del motore elettrico e dei componenti di supporto e realizzato in cromomolibdeno 25NiCrMo4
- monoscocca posteriore autoportante in alluminio con trattamento di anodizzazione dura (ossidazione anodica dura a spessore), con l’obiettivo di conferire alla lega di alluminio un’ elevata resistenza all’ usura e all’ abrasione unita ad un elevato isolamento elettrico. Ciò a differenza dei trattamenti di anodizzazione estetica, effettuati allo scopo di abbellimento e protezione dalla corrosione, che, però, non presentano resistenza all’ usura.
- mozzi ruota ricavati dal pieno in Avional
- cerchi DID STAR in lega 7050
- forcella Marzocchi Shiver con trattamento steli TiN
- piastre forcella ricavate dal pieno in Avional
- fari full led
- radiatore in alluminio Anticorodal, made in Italy, con elevata efficienza di scambio ed accuratezza di saldatura tra la massa alveolare, i collettori e le vaschette
- strumentazione: smartphone con funzione messaging per comunicare direttamente con la Casa Madre
- funzione “Reserve Power“ , che si attiva automaticamente quando la carica residua è al 20% e, riducendo la potenza, segnala inequivocabilmente la necessità di ricarica
- piastra paramotore in alluminio
- ammortizzatore posteriore Öhlins
- eco-plastiche realizzate in fibra di lino*
- resine bio
*eccetto parafango anteriore di cross e enduro e portatarga
**Utilizzando tecniche di analisi del ciclo di vita in base alla norma ISO 14044:2006, si quantifica la riduzione del 50% delle emissioni di gas serra derivanti dalla produzione di queste resine rispetto alla produzione di resine epossidiche convenzionali a base di petrolio.

T-World – Il mondo di Tacita

T-Station stazione di ricarica mobile a pannelli fotovoltaici, con accumulatori, per fornire energia alla tua moto e alla tua casa. Disponibile anche con portata 750 Kg ( trainabile con patente B ).

T-Tour ogni fine settimana, da febbraio ad ottobre ( previa prenotazione almeno 15 giorni prima ), due giorni di guida lungo itinerari in fuoristrada attraverso luoghi di rara bellezza, per avvicinarsi a questi mezzi e lasciarsi sedurre dalle sensazioni che suscitano. Divertimento e relax, senza rinunciare al piacere della buona tavola e con un occhio di riguardo anche agli accompagnatori.

T-Wear abbigliamento rigorosamente MADE IN ITALY, tecnico (racing e touring) dedicato alle nostre moto, e casual, in cotone organico non sbiancato ed ecocolorato, per tutti coloro che vogliono fare una scelta etica ed eco-compatibile senza rinunciare allo stile e alla qualità.

Tacita T-wear, un nuovo brand di abbigliamento casual, si propone sul mercato portando con se’ la propria filosofia e la propria etica. Una risposta propositiva all’esigenza, sempre più comune, di contrastare il “sistema-consumismo” che impatta quotidianamente sulle nostre vite.

Prima e fondamentale scelta del brand è quella di percorrere la strada della sostenibilità sia da un punto di vista ambientale sia da un punto di vista etico.

Naturale conseguenza è la scelta di materie prime da fonti rinnovabili e biologiche, quali il cotone organico o la lana per le collezioni invernali. Seconda e fondamentale scelta è quella di non sbiancare i filati; in questo modo, oltre a non sprecare litri e litri d’acqua, non si utilizzano solventi e sbiancanti chimici i cui effetti sulla nostra pelle e sull’ambiente sono lungi dall’essere chiariti.

Questo non significa che Tacita proponga una collezione monocromatica, bensì che la selezione dei colori è fatta solo utilizzando tinture certificate BIO (sistema GOTS : Global Organic Textile Standard); per questo motivo ci perdonerete se in collezione non proponiamo tinte troppo accese, che spesso continuano il loro lavoro di tintura anche nelle lavatrici di casa.

Poiché Tacita T-Wear si propone come linea di abbigliamento “etico”, è totalmente Made in Italy, sia per rispetto delle condizioni di lavoro, sia perché questo porta benessere al paese in cui Tacita nasce, garantendo al cliente la professionalità che ancora tutto il mondo ci riconosce.

Il brand Tacita si propone di vestire quelle persone che vogliono andare oltre l’apparenza e pretendono (giustamente) di sapere che cosa comprano e soprattutto cosa indossano. Questo tipo di informazioni sono spesso difficili, se non impossibili, da reperire ed è per questo che Tacita si fa forte della propria trasparenza, partendo da quanto possibile oggi ed aperta agli sviluppi futuri.

La prima collezione Tacita trae ispirazione dal mondo del “fuori strada”, quasi a giustificare la propria assenza dai “binari tradizionali”.

Lo slogan “ELECTRIC ENDURO 100% FUN” fa da trait d’union tra l’abbigliamento e le motociclette, che condividono gli stessi valori. I colori, le grafiche ed i tagli sono tutti pensati per rendere più “easy” la vita quotidiana, in cui la consapevolezza di avere acquistato un prodotto rispettoso dell’ ambiente e delle persone diventa una ragione in più per sentirsi bene.

Consiste in un generatore semiautomatico di corrente elettrica, alimentato a benzina E10, in grado di estendere l’autonomia di base offerta dalle batterie installate.

In marcia, il generatore, che lavora a regime costante per ottenere il massimo rendimento, supporta il sistema elettrico ricaricando la batteria, quando la carica % scende sotto un valore prestabilito. E’ inoltre possibile personalizzare il punto di intervento del generatore nonchè inserirlo e disinserirlo manualmente, ad esempio per ricaricare la batteria durante una sosta in aree aperte.

Anche in condizioni di batteria scarica (20% di carica residua), il range extender è comunque in grado di garantire alla moto una percorrenza illimitata (a condizione di rifornire il suo serbatoio di carburante) alla velocità di 50 Km/h.

Dati tecnici

Funzionamento: Gestione elettronica semiautomatica (accensione ad un valore di carica % prestabilito e/o manuale)
Alternatore: Sincrono a magneti permanenti

Potenza elettrica: 3kW @ 4000rpm
Alimentazione motore c.i.: Benzina E10 (fino al 10% di etanolo)
Avviamento: Elettrico
Serbatoio: 10 litri
Rumorosità: 60dB (a 1 m)
Massa: 15 kg

Pere vedere la scheda tecnica potete cliccare nel link sotto questa riga (PDF in lingua italiana)

TACITA – SchedaTecnica

Foto della Tacita TRC-Cross

 

Foto della

 

 

Foto della

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: eicma tacita range extender tacita tr-e enduro tacita tr-r rally tacita trc cross

Lascia una risposta

 
Pinterest