Presentata alla stampa la 39esima edizione del Motor Show

Presentata alla stampa la 39esima edizione del Motor Show

1 dic, 2014

Fonte: Motor Show

 

Bologna, Italia. 25 Novembre 2014. La 39esima edizione del Motor Show stata presentata oggi alla stampa in un’affollata sala del quartiere fieristico di , dove l’evento avrà luogo dal 6 al 14 dicembre (5 dicembre giornata dedicata a stampa e operatori).

Il Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli in apertura ha sottolineato: Abbiamo sentito la responsabilità, in un momento complicato per il Paese, di investire sul futuro di questa manifestazione al servizio del pubblico, della città, del territorio e di tutto il settore automotive, con la consapevolezza della difficoltà che comportava questo impegno; abbiamo inaugurato una nuova formula di JV con GL Events, e oggi siamo contenti di essere arrivati fino a qui, e ci apprestiamo a tagliare il traguardo della 39esima edizione.

La notizia che vogliamo dare oggi semplice: dal 6 al 14 dicembre 2014 ci sarà il nostro Motor Show. Ringrazio per il lavoro che ha messo a disposizione insieme al suo staff, ed il team di BolognaFiere per l’impegno profuso. Il Motor Show impegnerà 11 padiglioni, 10 aree esterne per i test drive, 19 i brand automobilistici presenti, una grande arena motorsport e un importante programma di eventi di musica live & entertainment.

Chi verrà a visitarci vedrà la Route Motor Show, con il patrimonio motoristico espressione di questa Regione. Grazie a Liviana Zanetti, Presidente APT Emilia-Romagna, che insieme a noi costruirà la Route Motor Show e ci parlerà del ruolo importante della Motor Valley nell’ambito di Expo 2015.

Con lei stiamo gi lavorando ad un progetto per portare i contenuti di Motor Valley – Motor Show,  all’interno di EXPO 2015.

Il Presidente di BolognaFiere ha poi lasciato la parola a Giada Michetti, Amministratore Delegato di GL Events Italia, che ha iniziato il suo intervento sottolineando l’importanza della condivisione con BolognaFiere, con il territorio e con tutti coloro che hanno supportato questo progetto: in un anno di percorso accidentato, con tante difficoltà legate alla situazione del paese, al mercato automotive che, nonostante sia in leggera ripresa si assesta ancora a 40% rispetto ai livelli pre crisi, ci siamo dati un obiettivo, quello di realizzare un nuovo format che fosse sostenibile, innovativo, coinvolgente, ingaggiante ed esperienziale.

Michetti continua sottolineando il punto di partenza di questo progetto: la storia del Motor Show degli esordi, quello del 1976, rivisitata in chiave attuale, un’operazione di marketing che le case automobilistiche hanno fatto spesso.

Dopo quasi 40 anni, il Motor Show 2014 significa condivisione, un importante lavoro in sinergia con BolognaFiere e con il supporto di tutto il territorio, un’organizzazione complessa per dare vita ad un evento che ha un duplice obiettivo: il coinvolgimento del maggior pubblico possibile e l’ambizione di essere di supporto ad un settore, come quello automotive, in difficoltà ma che continua ad essere strategico e che sta affrontando crescenti sfide. Lautomobile stata la grande innovazione tecnologica del ventunesimo secolo, ha garantito mobilit e libertà personale, ma oggi dovrà affrontare ancora molti cambiamenti : in questi anni si sta scrivendo un nuovo capitolo della storia dell’automobile che dovrà ancora fare molti coraggiosi cambiamenti e anche noi, nel nostro piccolo, li abbiamo fatti per far conoscere ad un target sempre più ampio tutte le innovazioni del settore e della filiera.

Giada Michetti si poi soffermata sui contenuti dell’evento partendo dai 5 grandi temi che caratterizzano il Motor Show 2014: la presenza delle case automobilistiche che hanno deciso di aderire con diverse forme di partecipazione – aree statiche o test drive – un’area dedicata all’innovazione tecnologica, la Route Motor Show, un percorso che si snoda attraverso la passione per l’automobile toccando temi come la cultura, la tradizione e l’heritage; il Motorsport con un programma di eventi di altissimo livello nell’area 48. Infine Paddock party : novità dell’edizione 2014, una line up di eventi musicali con al centro la musica e le nuove tendenze, che permetteranno di vivere il Motor Show per la prima volta fuori orario.

I brand automobilistici, presenti o rappresentati, che hanno deciso di aderire al Motor Show con diverse forme di partecipazione sono 19: Abarth, Alfa Romeo, Audi, Citroen, Ferrari, Fiat, Honda,

Jaguar, Jeep, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Nissan, Pagani, Porsche, Seat, smart, Skoda,

Volkswagen.

Saranno visibili in alcuni casi in esposizione statica, oppure nelle aree test drive, o in entrambe le modalità, ma anche all’interno della Route Motor Show, nella MotorSport Arena o nell’ambito di Innovaction.

La tecnologia trova spazio al Motor Show all’interno dell’area Innovaction, percorso interattivo dentro e intorno all’automobile per presentare al pubblico come la tecnologia renda lauto sempre più sicura, sostenibile, personalizzata, divertente e connessa. Per citare alcuni espositori che hanno scelto di focalizzare la propria presenza sul tema della tecnologia: Nissan, Magneti Marelli, eV Now! con Tesla, Jaguar Land Rover, l’esposizione della , di una vettura del campionato Nascar Europe, Confartigianato, Lux Cam e l’Innovaction Village by MTV, unarea dedicata alla start up, una dedicata all’associazione AISLA con Kivi, Olmedo, Ficaccia, Rolfi.

Route Motor Show, un viaggio per parlare di automobile in maniera trasversale, un viaggio attraverso il Motor Show in chiave di intrattenimento grazie a contenuti unici accomunati dal driver della passione per i motori. La Motor Valley, con i suoi brand leggendari, avrà un padiglione dedicato a rappresentare la Via Emilia, terra di motori ed eccellenze gastronomiche.

Una strada ricca di musei, collezioni e luoghi motoristici unici al mondo che per 10 giorni si concentreranno all’interno del pad. 26.

Presenti i 2 Musei Ferrari, di Maranello e di Modena, con modelli di auto classiche e contemporanee in uno grande stand rosso Ferrari, interattivo per il pubblico: i visitatori avranno infatti la possibilità di cimentarsi in una prova cronometrata valida per il campionato Museo Ferrari Formula 2014. La Collezione Umberto Panini che ripercorre i 100 anni di storia di Maserati e Ducati con la storia della SBK, l’archivio storico Magneti Marelli sezione Weber, Lamborghini con due modelli tra passato e futuro del brand: la Miura e Huracan. Inoltre la Pagani, la GD a testimoniare la tradizione della meccanica di questa regione con l’esposizione di 2 motociclette che rappresentano gli esordi di questa azienda, leader internazionale.

Oltre ai Musei che solcano la via Emilia, come il Museo Bandini, il Museo Stanguellini, il Museo Righini, il Museo dell’Auto San Martino, gli Autodromi di Imola, di Misano, di Varano e di Modena.

Il padiglione 26 celebra inoltre le eccellenze della gastronomia locale con la presenza dei Consorzi Alimentari grazie all’Azienda di Promozione Turistica Emilia Romagna.

Tra le eccellenze del territorio la Cineteca di Bologna, per fare cultura dell’automobile attraverso il Drive In con proiezioni di 2 pellicole ogni giorno. Solo per citare qualche titolo: Il sorpasso, Grease, Taxi Driver, Gioventù bruciata, 007 Thunderball, fino ad arrivare a Rush.

Il padiglione Drive In darà ai visitatori la possibilità di riscoprire l’auto in chiave storica e divertente, attraverso un programma di eventi tra esposizione, comix, performance e concerti.

La Route Motor Show continua all’interno del pad. 29, che accoglierà invece alcune importanti ricorrenze: i 40 anni della Porsche 911, il registro storico dell’ACI, un’area dedicata alle auto che hanno fatto la storia del Memorial Bettega ed i club storici regionali.

Nel padiglione 29 saranno esposte le auto storiche di collezionisti privati, auto dal valore inestimabile messe a disposizione in esclusiva per il Motor Show, per alimentare con la storia ed il design la passione per l’automobile.

La MotorSport arena, vero e proprio circuito, ospiterà esibizioni e gare di diverse discipline motoristiche.

Il primo week end si apre con un programma su asfalto all’insegna della velocità che vedrà protagoniste in pista auto e moto: novità assolute la Formula E e le stock car della Nascar Whelen Euro Serie, inoltre dal Giappone il drifting del Team Orange, GT Challenge, Auto GP, Trofeo V8, storiche e motocross.

Il secondo week end la Motorsport Arena cambia assetto e diventa un circuito rally, come da tradizione, per accogliere tutte le categorie del campionato italiano ed una celebrazione dei modelli che hanno segnato gli anni 70, 80 e 90. Giada Michetti ringrazia Franco Cunico e Sandro Munari che hanno collaborato a questa complessa organizzazione.

Tra i piloti che si esibiranno nella MotorSport Arena, solo per citarne alcuni: Sandro Munari, Alessandro Bettega, Tony Fassina e Ormezzano; per gli anni 80 Biasion, Fiorio e Serrato, per gli anni 90 Cunico, Dallavilla, Aghini e Piero Longhi.

Anche la Supermotard protagonista del week end sterrato, con un cast di piloti protagonisti delle scene internazionali.

Gran finale, sabato 13 e domenica 14 dicembre, con il ritorno del Memorial Bettega: una special edition che metterà in scena una sfida tra celebrities del motorsport, e che vedrà anche la partecipazione del funambolo statunitense Ken Block, star di YouTube, con oltre 66 milioni di visualizzazioni con la gimkana di San Francisco che sarà sfidato dal gallese Elfyn Evans e da altre celebrities che verranno presto svelate.

Non poteva mancare il pit stop di Formula 1 della Scuderia Ferrari, in pista domenica 14 dicembre, con Giancarlo Fisichella a bordo della F150 Italia (F1 del 2011).

Novità dell’edizione 2014 una line up di eventi musicali per vivere il Motor Show per la prima volta extra orario; un palinsesto di eventi serali per coinvolgere il pubblico spaziando dalla musica alle nuove tendenze.

In occasione di questi eventi il quartiere fieristico posticiperà la chiusura dalle 18 alle 20.

Si parte il 6/12 con MTV che inaugura il Motor Show con il Double Bill di J-Ax e Fedez, preceduti dallo showcase di altri artisti dell’etichetta hip hop Newtopia, giovani promesse dell’hip hop italiano.

Domenica 7 dicembre spazio alla musica dance con Benny Benassi & Friends. Ben 19 deejay italiani suoneranno uno contro l’altro nella formula del back to back, sfidandosi a brani e mix dalla stessa consolle, che condivideranno per far ballare e divertire il pubblico.

Il 12 dicembre ad intrattenere il pubblico del Motor Show la star internazionale Bob Sinclar: dopo aver fatto ballare milioni di persone nei club pi prestigiosi del mondo, la star mondiale della musica house approda al Motor Show di Bologna con la campagna Remix di emozioni di Vecchia Romagna, altra eccellenza del territorio.

Sabato 13 dicembre il Motor Show ospita i Web Show Awards, il primo evento in Europa dedicato alle celebrities del web. Nel corso della serata, presentata da un volto noto della TV, verranno premiate diverse categorie di web star con alcuni ospiti d’eccezione: i music performers della scena rap, genere più in voga del momento come Rocco Hunt, Salmo, Moreno e Baby K. Il sito webshowawards.it si rivelato l’unica piattaforma in Europa in grado di radunare e mettere in competizione le Web Star, ponendo le basi per la nuova edizione del più importante digital-show del panorama italiano e non solo.

Adesso sono loro le Star del nuovo millennio e saranno tutte presenti ai Web Show Awards suddivise per categorie: youtubers, Gamers, Facebook Star e rivelazioni.

Sempre in tema entertainment, anche all’interno del padiglione 21, il pubblico potrà cimentarsi in giochi interattivi e contest con simulatori di guida ed assistere ad esibizioni di car wrapping.

Spazio anche al B2B, che coinvolge la filiera italiana dell’automotive, le istituzioni, il mondo della ricerca e le università.

Il 5/12 la giornata dedicata alla stampa ed agli operatori del settore automotive con diversi appuntamenti in calendario: una tavola rotonda dell’Unrae rivolta ai concessionari e nel pomeriggio Anticrisi Day, un contenitore che unisce riflessione, autenticità ed azione con uno sguardo particolare al mondo dei dealers e che sarà aperto dalla lectio magistralis di Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore.

L’opening di sabato 6 dicembre, intitolato From track to road: the innovation challenge avrà un focus sulla Formula E, che per la prima volta in Italia scende in pista al Motor Show; , presente alla cerimonia d’inaugurazione del Motor Show, indosserà poi tuta e guanti per esibire in uno show run le potenzialità della Spark-Renault SRT_01E, monoposto elettrica. Domenica 7/12 sar invece la volta di .

Giada Michetti conclude con un ringraziamento a BolognaFiere, APT Emilia Romagna a tutto il tessuto sociale, Unipol, Unindustria, Vecchia Romagna e, last but not least, al popolo social che da mesi dimostra di volere il Motor Show: c’è molta aspettativa verso questa manifestazione, un momento difficile per il settore automotive ma rimane viva la passione per l’automobile, che ci auguriamo il Motor Show possa esprimere al meglio.

Il Presidente Campagnoli ringrazia la polizia stradale, l’esercito italiano e tutti coloro che implementano la cultura della sicurezza.

Liviana Zanetti, Presidente dell’APT, Azienda di Promozione Turistica della Regione Emilia Romagna, ha concluso sottolineando: Il Motor Show rappresenta una vetrina di primo piano per la Motor Valley emiliano romagnola soprattutto in vista dell’appuntamento con Expo 2015 a Milano.

Attraverso la Via Emilia, fil rouge della nostra promozione turistica dell’anno prossimo, giungeranno in regione migliaia di turisti alla scoperta della nostra terra dei motori e delle altre nostre eccellenze, a partire dall’enogastronomia tipica, unica al mondo per ricchezza e varietà’”.

Come potrebbe quindi il Motor Show non aver luogo a Bologna?

Moltissimi contenuti ma un solo Motor Show. A BolognaFiere dal 6 al 14 dicembre

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bolognafiere formula e giada michetti Jarno Trulli Michela Cerruti motor show bologna

Lascia una risposta

 
Pinterest