Première mondiale del Concept Isabella di Borgward

Première mondiale del Concept Isabella di Borgward

19 set, 2017

Il ritorno di un’icona all’ di Francoforte

Fonte: Borgward

 

Francoforte, Germania. 12 Settembre 2017. Se si guarda in uno specchio retrovisore, generalmente solo si vedono le cose che ci sono dietro. Tuttavia, uno sguardo indietro può anche generare una visione del futuro. Questo è certamente il caso dell’emozionante Borgward Isabella Concept, che festeggia la sua prima mondiale all’IAA di quest’anno a Francoforte. Il veicolo unisce le virtù tradizionali del marchio con gli attributi dell’attuale . Tra le caratteristiche eccezionali del ci sono il suo design affascinante, il suo interno rivoluzionario e il concetto di funzionamento, la sua connettività digitale e l’elettrificazione del suo powertrain.

A differenza di molti altri studi, Isabella Concept è più che una visione di un futuro concetto di veicoli. Al contrario, il principale obiettivo dello sviluppo della reincarnazione della leggendaria Isabella degli anni ’50 è stata la creazione di un DNA di design caratteristico che servirà come obiettivo futuro dell’intera azienda Borgward.

Stile perfetto: “Effeti del flusso” come principio del design

L’idioma del design del coupé concept a quattro porte e quattro posti è basato sul principio di progettazione “Impressions of Flow” di Borgward, che sarà valido per tutti i veicoli in futuro. , responsabile del progetto al Borgward Group AG e la forza trainante del progetto Isabella Concept, ha dichiarato:

“La forma della carrozzeria coordinata con i suoi collegamenti morbidi crea un perfetto equilibrio tra forme organiche arrotondate e linee precise. Il nostro obiettivo era quello di creare sinergie stilistiche tra bellezza e tecnologia “.

Il Borgward Isabella Concept impressiona con le sue dimensioni perfette (lunghezza: 5,00 metri, 1,40 metri di altezza e 1,92 metri di larghezza) e per la bellezza delle sue forme tridimensionali e scultoree, che sono agevolmente collegate ad elementi tecnici e funzionali come gli ingressi dell’aria di raffreddamento e le componenti aerodinamiche – senza alcun sottofondo aggressivo. Warming è convinto che avere delle linee sottotono sarebbe inaccettabile in un coupé tutto elettrico.

“L’eccellenza aerodinamica e l’efficienza svolgono un ruolo chiave in questo veicolo e definiscono le sue forme fluide”, ha detto. “Siamo convinti che la carrozzeria del veicolo con un perfetto flusso d’aria attraverso e intorno a essa deve offrire l’accessibilità, il richiamo e una presenza importante. Questo è pienamente in linea con il principio di design Borgward “Impressions of Flow” per i nostri futuri veicoli elettrici”.

Una “tecnologica grafica futuristica in sfumatura” collega il passato e il presente

L’aspetto armonico di Isabella Concept, con le sue caratteristiche transizioni fluide tra le singole sezioni della carrozzeria, è rafforzato dalla colorazione “grafica tecnologica”. L’immagine è basata sul logo del marchio di diamanti di Borgward e rappresenta un’interpretazione futuristica del lavoro di verniciatura a due toni dei modelli Isabella originali. I due toni del veicolo, Zeitgeist Blue1 e Zeitgeist Blue2, sfumano nelle zone di transizione tra il cofano e il parabrezza, il parabrezza e il tetto, le finestre posteriori e il portellone posteriore con la sua grafica a forma di diamante distintivo. In questo modo, lo stile pulito del Isabella Concept è ulteriormente migliorato in linea con il principio “Effeti del flusso”.

Frontale progressivo di Isabella con un logo a forma di diamante montato centralmente

Come Coupé elettrica, la Isabella Concept rappresenta il futuro di Borgward. L’azienda ha già deciso durante la fase concettuale di dotarla della griglia del radiatore Octagon, che era stata una caratteristica classica dei modelli BX fino ad oggi. Invece, ha scelto di creare un nuovo aspetto specifico del brand aggiungendo un logo Borgward a forma di diamante sostanzialmente accentuato come elemento chiave. Di conseguenza, la sezione frontale omogenea e largamente chiusa ed emette progressività e richiamo. Il logo Borgward a forma di diamante posizionato in modo prominente è sottolineato dai due fari futuristici, i cui contorni e gli elementi grafici citano anche il logo a forma di diamante. I fari si presentano al loro ambiente automobilistico con uno sguardo penetrante e allo stesso tempo costituiscono un elemento armonico di collegamento tra i parafanghi e il cappuccio piatto sportivo del motore elettrico.

Il design della parte anteriore inferiore soddisfa i requisiti aerodinamici per rendere il più efficiente possibile il flusso d’aria attraverso e intorno al veicolo. In collaborazione con gli esperti di aerodinamica, i progettisti hanno integrato le entrate dell’aria di raffreddamento in modo da consentire all’aria di fluire attraverso gli alloggiamenti delle ruote per raffreddare efficacemente i freni, ad esempio.

Trasformazione delle classiche linee coupé Isabella in un aspetto moderno

Il veicolo è sportivo ed elegante come un coupé e combina queste caratteristiche con l’interpretazione moderna di una berlina sportiva a quattro porte. Questo è arricchito da un parabrezza che è fortemente avanzato in stile di una vettura super sportiva. Di conseguenza, la Isabella Concept esprime con orgoglio la sua forte spinta in avanti anche ferma. Tuttavia, il vero eyecatcher visto dal lato è la trasformazione orientata al futuro dei fianchi classici di Isabella, un promemoria dell’auto della prima decade del “miracolo economico” della Germania, quando l’ottimismo sfrenato era all’ordine della giornata. Questa linea affascinante dei montanti posteriori è accentuata da un rivestimento in alluminio che estende l’intera vista laterale. Nella parte posteriore del veicolo, la curva elegante si fonde senza intoppi nelle bande chiare di coda chiare integrate. Il team di design diretto da Anders Warming ha scelto le linee moderne della Isabella per diversi motivi di quelli semplici. Esse includono caratteristiche tecniche come i sensori per i sistemi di assistenza del conducente e gli apriporta aperti a filo elettronicamente.

L’eccellenza aerodinamica di Isabella Concept diventa particolarmente evidente quando il veicolo viene visto dal lato. Da questo punto di vista, l’efficienza è migliorata da una varietà di soluzioni dettagliate e dalla forma snella della carrozzeria del veicolo di base. Dietro le ruote anteriori si trovano due spoiler verticali liberi che permettono all’aria di perfezionare il flusso dalle ruote anteriori verso le ruote posteriori, attingendole attivamente attraverso di esse e scorrendo attorno ai fianchi del veicolo. A questo contribuiscono anche le lenti dei due specchi laterali optoelettronici che sono integrati. Sostituiscono gli specchi retrovisori tradizionali e riducono anche la resistenza del vento. C’è anche un flusso d’aria libero attraverso i due pilastri C, che generano inoltre il downforce sull’asse posteriore necessario per mantenere la stabilità di guida.

Grazie alle porte che si aprono in direzioni opposte, i passeggeri anteriori e posteriori possono facilmente entrare e uscire dal veicolo, soprattutto perché la carrozzeria di Isabella non ha pilastri B. Un intelligente meccanismo di scorrimento consente di scorrere le porte in avanti e indietro e offre una visione libera del salotto interno. Il design dinamico sportivo del Isabella Concept è anche efficiente dal punto di vista energetico ed è accentuato da grandi ruote da 21 pollici. Combinano la bassa resistenza al rotolamento con una grande trazione, contribuiscono a garantire che la moderna Isabella sia molto piacevole da guidare, indipendentemente dal fatto che sia in grado di scivolare in modo efficace o spostarsi in terreni collinari.

Una scultura unica e sensuale, la parte posteriore del Isabella Concept

La sezione posteriore del Isabella Concept è come una scultura automobilistica tridimensionale di eccellenza aerodinamica e alta qualità tipicamente del design del marchio. Allo stesso tempo, irradia la dignità e la staticità che caratterizzavano in particolare le grandi coupé Borgward del 1930. Qui le superfici dolenti che fluiscono si uniscono a linee nitide e un disegno sottile di coda per creare un insieme impressionante. Il diffusore inferiore è realizzato in vero carbonio e, come i pilastri a C ventilati, ottimizza l’intero flusso d’aria nella parte posteriore, rendendo inutilizzabile uno spoiler aggiuntivo sul portellone posteriore.

Valori interni: un concetto interiore rivoluzionario

Il mondo automobilistico è in fase di trasformazione e sta cercando modi per armonizzare l’universo digitale con gli aspetti tradizionali della mobilità individuale. E’ particolarmente chiaro che gli interni dell’auto cambieranno notevolmente in futuro. Secondo Anders Warming, questo cambiamento paradigmatico è ambivalente in natura.

“I concetti interni tradizionali e innovativi dovrebbero efficacemente completarsi l’un l’altro, come fanno nel nostro Isabella Concept. Il concetto operativo e di visualizzazione, che presenta animazioni 3D e superfici di interazione, è veramente rivoluzionario, così come il design del pannello strumenti Surfboard e la console centrale con il suo display touch. D’altra parte, l’interno comprende anche caratteristiche classiche come un volante puristico che manca di controlli aggiuntivi, nonché un design tipo salotto con sedili posteriori individuali che offrono il tipo di comfort superiore che si aspetta da una limousine guidata da autista. ”

Caratteristiche uniche: le superfici Surfboard, Scarf e le interazioni

L’occhiello principale della parte anteriore dell’interno di Isabella Concept è il pannello strumenti futuristico di Surfboard. Sembra galleggiare liberamente nello spazio ed è collegato solo al centro della consolle centrale. A sua volta, la console, che si chiama Scarf, serve come elemento centrale che scorre intorno allo spazio che separa il conducente dal passeggero anteriore. La sezione superiore contiene un display olografico che può tridimensionalmente rappresentare una vasta gamma di servizi che vanno dai sistemi di navigazione e prenotazione 3D ai menu dei veicoli. Sotto questo display ci sono le superfici di interazione tridimensionale sollevate che vengono azionate tramite la tecnologia touchscreen. Queste superfici triangolari perfettamente integrate possono essere assegnate individualmente in base alle preferenze dei passeggeri anteriori. Consentono quindi agli utenti di posizionare idealmente le mani in modo da poter gestire in modo intuitivo il sistema senza essere distratti dalla guida. Si tratta di una partenza intenzionale dalla filosofia convenzionale, che richiede sempre gli occupanti di adattarsi ai comandi esistenti del veicolo, come interruttori, pulsanti o levette. Al contrario, Isabella Concept si adatta al conducente e al passeggero anteriore, che imparano rapidamente come utilizzare le proprie interfacce personalizzate come uno strumento musicale familiare.

Il concetto di visualizzazione è aumentato da un display integrato senza soluzione di continuità che si estende sotto il parabrezza su tutta la larghezza del veicolo, collega i due pilastri A e migliora ulteriormente l’atmosfera spaziosa dell’interno. Il parabrezza è fortemente inclinato in avanti nello stile delle auto classiche super sportive. Spinge anche questo display lontano dalla parte anteriore, che rende più facile per gli occhi la visualizzazione di tutto quando il conducente si sposta avanti e indietro tra la visualizzazione del display e della strada. Oltre a una varietà di contenuti di infotainment, le immagini delle telecamere esterne montate lateralmente sono mostrate all’estrema sinistra e destra del display. Ciò elimina la necessità di uno specchio retrovisore convenzionale.

Il volante puristico viene utilizzato esclusivamente per il suo scopo originale e i progettisti hanno deliberatamente deciso di dotarla con un determinato numero di interruttori, pulsanti e rulli che oggi sono diventati comuni. Di conseguenza, il classico volante forma un bel contrasto all’interfaccia utente triangolata dell’avanguardia dello Scarf.

Sedili liberi scolpiti

I singoli sedili scolpiti di forma ricercata, che sono una dichiarazione di design in sé stessi, ricordano i sedili liberi e di alta qualità presenti in appartamenti moderni e formano un contrasto apprezzabile rispetto ai complessi disegni delle superfici interne. Il rivestimento delle porte posteriori e la superficie tra i singoli sedili posteriori seguono il principio di progettazione. Qui la topografia è suddivisa in superfici triangolari senza soluzione di continuità e incorpora il principio di progettazione delle superfici triangolate utilizzate nella console e nella colorazione “tecnica grafica”.

Nella futuristica parte posteriore elegante e sublime con le sue due singole sedi, l’ariosa impressione dell’interno è accentuata dal concetto Carpet. Questo concetto viene dispensato con i supporti posteriori dei sedili anteriori, creando così un’ampia sala, la cui larghezza è sottolineata dalla fodera omogenea realizzata in rivestimenti di pavimenti in tessuto Chameleon di alta qualità. L’atmosfera salotto sul retro è accentuata dal sistema di intrattenimento posteriore. I progettisti si sono intenzionalmente astenuti da schermi integrabili nel tetto o negli schienali dei sedili anteriori. Invece, essi hanno integrato due computer tablet che i passeggeri posteriori possono facilmente riporre negli slot laterali dopo l’uso.

Un grande scompartimento di passeggeri con abbondanza di spazio

Naturalmente la quantità di spazio disponibile in una berlina bassa a quattro porte come Isabella Concept è più limitata che nel SUV di dimensioni elevate BXi7, soprattutto perché lo spazio chiuso è molto più piccolo. Tuttavia, i progettisti e gli specialisti di packaging del Borgward Group AG sono riusciti a integrare perfettamente la piattaforma di azionamento con le batterie, il condizionatore d’aria, l’elettronica di controllo, il sistema di gestione della ricarica ed i motori elettrici. Di conseguenza, la berlina offre una quantità eccezionale di spazio per quattro occupanti, che godono di un senso di spaziosità simile a quello del SUV Borgward BXi7.

La piattaforma elettrica di Borgward ePROPULSION è installata per la prima volta in una berlina

Nell’automobile di serie Borgward BXi7, Borgward Group AG ha presentato all’inizio di quest’anno la piattaforma di trasmissione elettrica Borgward ePROPULSION in un SUV. Ora il sistema modulare Borgward ePROPULSION festeggia la sua prima volta nel Isabella Concept, una berlina a quattro porte. Qui la prestazione impressionante della piattaforma elettrica è particolarmente evidente. La batteria, sviluppata congiuntamente da Borgward e dal suo partner strategico LG Electronics, fa grande impressione con la sua elevata densità di energia. Nei prossimi passi di sviluppo, l’autonomia elettrica della piattaforma di azionamento dovrà essere aumentata fino a 500 chilometri. Il ciclo di carica fino all’80% di capacità richiede solo 30 minuti in una stazione di ricarica rapida. Isabella Concept può essere ricaricato anche induttivamente.

Il controllo elettronico ed motori elettrici eAWD sia sull’assale anteriore che sull’asse posteriore trasformano Isabella Concept in un veicolo a trazione integrale con un sistema di distribuzione a coppia variabile. I due motori sincroni a magneti permanenti con convertitori integrati hanno una potenza combinata di 220 kW / 300 CV, offrono una coppia massima di 450 Nm e complessivamente sono in linea con i desideri del conducente, ovvero prestazioni sportive e mobilità con il massimo livello di efficienza. Di conseguenza, il veicolo accelera da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e raggiunge la velocità massima autolimitata di  250 km/h.

Programmi di guida specifici per un’esperienza di guida personalizzata

Oltre ad un elevato livello di efficienza energetica, il Borgward Isabella Concept offre un grande piacere di guida. La berlina sportiva ha un totale di cinque programmi di guida per soddisfare diverse esigenze. Il programma ECO garantisce la massima efficienza energetica e un’autonomia ottimale, mentre COMFORT è la modalità ottimizzata per la guida rilassata. Quando è impostato sul programma AWD, il sistema attiva la trazione integrale permanente con una distribuzione simmetrica della coppia, al fine di garantire la migliore prestazione invernale sulle superfici a basso attrito come neve e ghiaccio. Le modalità SPORT e SPORT + offrono una maggiore trazione sulle ruote posteriori, una risposta più diretta ai sistemi di controllo e una risposta più rapida dell’acceleratore per garantire una grande agilità e una gestione dinamica. Secondo la filosofia dietro Isabella Concept, questi programmi di guida non sono soggetti a strategie rigide di controllo. Invece, rispondono alle esigenze del conducente e si adattano di conseguenza.

 

In English

World Premiere of the Borgward Isabella Concept

The return of an icon at the IAA

Source: Borgward

Frankfurt, Germany. 12th September 2017. If you look into a rear-view mirror, you generally only see things that are behind you. However, a look back can also generate a vision of the future. That’s certainly true of the thrilling Borgward Isabella Concept, which is celebrating its world premiere at this year’s IAA in Frankfurt. The vehicle unites the brand’s traditional virtues with the attributes of today’s Borgward Group AG. Among the outstanding features of the Borgward Isabella Concept are its fascinating design, its revolutionary interior and operating concept, its digital connectivity, and the electrification of its drive train.

Unlike many other studies, the Isabella Concept is more than just a vision of a future vehicle concept. On the contrary, the main development goal for the reincarnation of the legendary Isabella from the 1950s was the creation of a characteristic design DNA that would serve as the future focus of the entire Borgward company.

Perfect styling: The “Impressions of Flow” design principle

The design idiom of the four-door, four-seat concept coupe is based on Borgward’s “Impressions of Flow” design principle, which will be valid for all vehicles in the future. Anders Warming, Head of Design at Borgward Group AG and the driving force behind the Isabella Concept project, said,

“The carefully coordinated body shape with its smooth transitions creates a perfect balance between rounded organic shapes and precise lines. Our aim was to create stylistic synergies between beauty and technology.”

The Borgward Isabella Concept impresses with its perfect dimensions (5.00 meters long, 1.40 meters high, and 1.92 meters wide) and the beauty of its flowing three-dimensional and sculptural shapes, which are smoothly connected to technical and functional elements such as the cooling air inlets and the aerodynamic components—without any aggressive undertone. Warming is convinced that such an undertone would be unacceptable in an all-electric coupe.

“Aerodynamic excellence and efficiency play a key role in this vehicle and define its flowing shapes,” he said. “We are convinced that a vehicle body with a perfect flow of air through and around it must radiate accessibility, appeal, and a commanding presence. This is fully in line with Borgward’s ‘Impressions of Flow’ design principle for our future electric vehicles.”

A futuristic “graphic tech fade” links the past and the present

The Isabella Concept’s harmonious appearance, with its characteristic flowing transitions between the individual body sections, is enhanced by the “graphic tech fade” coloring. The graphic is based on Borgward’s diamond-shaped brand logo and is a futuristic interpretation of the two-tone paint job of the original Isabella models. The vehicle’s two tones, Zeitgeist Blue1 and Zeitgeist Blue2, fade out in the transition zones between the hood and the windshield, the windshield and the roof, and the rear window and the rear hatch with its distinctive diamond-shaped graphic. In this way, the smooth styling of the Isabella Concept is further enhanced in line with the “Impressions of Flow” principle.

A progressive Isabella front with a centrally mounted diamond-shaped brand logo

As an all-electric coupe, the Isabella Concept represents the future of Borgward. The company already decided during the conceptual phase to dispense with the Octagon radiator grille, which had been a classic feature of the BX models to date. Instead, it chose to create a striking new brand-specific look with a substantially accentuated diamond-shaped Borgward logo as its key element. As a result, the homogeneous and largely closed front section radiates progressiveness and appeal. The prominently positioned diamond-shaped Borgward logo is emphasized by the two futuristic headlights, whose contours and graphic elements also cite the diamond-shaped logo. The headlights view their automotive surroundings with a piercing gaze and at the same time form a harmonious connecting element between the fenders and the sporty flat hood of the electric motor.

The design of the lower front section fulfills the aerodynamic requirements for making the flow of air through and around the vehicle as efficient as possible. In cooperation with the aerodynamics experts, the designers integrated the cooling air inlets in such a way that they enable the air to flow through the wheel housings in order to effectively cool the brakes, for example.

Transformation of the classic Isabella coupe lines into a modern look

The vehicle is as sporty and elegant as a coupe and combines these features with the modern interpretation of a four-door sports sedan. This is enriched by a windshield that is strongly pulled forward in the style of a super sports car. As a result, the Isabella Concept proudly expresses its strong forward thrust even when it’s standing still. However, the real eyecatcher when viewed from the side is the future-oriented transformation of the classic Isabella’s swinging hips—a reminder of the early decade of Germany’s “economic miracle,” when unbridled optimism was the order of the day. This charming hip line is accentuated by an aluminum trim that visually extends the entire side view. In the vehicle’s rear, the elegant curve merges smoothly into the seamlessly integrated slim tail-light bands. The design team headed by Anders Warming chose the modern lines of the Isabella for more reasons than just stylistic ones. They encompass  technical features such as sensors for the driver assistance systems and the electronically operated flush-mounted door openers.

The aerodynamic excellence of the Isabella Concept becomes particularly evident when the vehicle is viewed from the side. From this angle, efficiency is enhanced by a variety of detailed solutions as well as the streamlined shape of the basic vehicle body. Behind the front wheels are two free-standing vertical spoilers that enable air to perfectly ventilate the wheel housings by being actively channeled through them, as well as flowing around the vehicle’s flanks. This is also where the lenses of the two optoelectronic side-view mirrors are integrated. They replace the conventional rear-view mirrors and also reduce wind resistance. There is also a flow of air through the two free-standing C-pillars, which additionally generate the downforce on the rear axle that is needed for maintaining driving stability.

Thanks to doors that open in opposite directions, front and rear-seat passengers can easily get in and out of the vehicle, especially because the highly stable Isabella body has no B-pillars. A clever swinging/sliding mechanism lets the doors slide forward and backward and provides an unobstructed view of the lounge-like interior. The dynamically sporty design of the Isabella Concept is also energy-efficient and is accentuated by large 21-inch wheels. They combine low rolling resistance with great traction and help to ensure that the modern Isabella is very enjoyable to drive and ride in, no matter whether it’s fuel-efficiently gliding along or sprinting through hilly terrain.

A unique and sensuous sculpture—the rear of the Isabella Concept

The rear section of the Isabella Concept is like a three-dimensional automotive sculpture that makes a strong statement about aerodynamic excellence and the typically high quality of the brand’s design. At the same time, it radiates the dignity and stateliness that characterized the large Borgward coupes of the 1930s in particular. Here, softly flowing surfaces join with sharp, crisp lines and a slim tail-light design to create an impressive ensemble. The lower diffusor is made of real carbon and, like the ventilated C-pillars, optimizes the entire flow of air in the rear section, thus making an additional spoiler on the rear hatch unnecessary.

Inner values: A revolutionary interior concept

The automotive world is being thoroughly transformed, and it’s looking for ways to harmonize the digital universe with traditional aspects of individual mobility. This becomes especially clear in car interiors, which will change greatly in the future. According to Anders Warming, this paradigm shift is ambivalent in nature. “Traditional and innovative interior concepts should effectively complement one another, as they do in our Isabella Concept. The operating and display concept, which features 3D animations and interaction surfaces, is really revolutionary, as is the design of the Surfboard instrument panel and the Scarf center console with its touch display. On the other hand, the interior also includes classic features such as a puristic steering wheel that lacks additional controls, as well as a lounge-like design with individual rear seats that provide the kind of superior comfort one expects of a chauffeur-driven limousine.”

Unique features: the Surfboard, the Scarf, and interaction surfaces

The main eyecatcher in the front section of the Isabella Concept’s interior is the futuristic Surfboard instrument panel. It seems to float freely in space and is only connected to the middle of the center console. In turn, the console, which is called the Scarf, serves as the central element that flows around the space separating the driver from the front passenger. The upper section contains a holographic display that can three-dimensionally depict a wide variety of services ranging from 3D navigation and reservation systems to vehicle menus. Under this display are the raised three-dimensional interaction surfaces that are operated by means of touchscreen technology. These seamlessly integrated triangular surfaces can be individually assigned in accordance with the front passengers’ preferences. Thus they enable users to ideally position their hands so that they can intuitively operate the system without being distracted from driving. This is an intentional departure from the conventional philosophy, which always requires the occupants to adapt themselves to the vehicle’s existing controls such as switches, buttons or levers. By contrast, the Isabella Concept adapts itself to the driver and the front passenger, who quickly learn how to operate their customized user interfaces like a familiar musical instrument.

The display concept is augmented by a seamlessly integrated display that extends beneath the windshield across the entire width of the vehicle, links the two A-pillars with one another, and further enhances the interior’s spacious feel. The windshield is strongly pulled forward in the style of classic super sports cars. It also pushes this display far to the front, which makes it easier for the eyes to accommodate themselves when the driver switches back and forth between looking at the display and the road. In addition to a variety of infotainment content, the images from the side-mounted exterior cameras are shown at the extreme left and right of the display. This eliminates the need for a conventional rear-view mirror.

The puristic steering wheel is used exclusively for its original purpose and the designers have deliberately decided to dispense with the excessive number of switches, buttons, and rollers that have become common nowadays. As a result, the classic steering wheel forms a nice contrast to the triangulated avant-garde user interface of the Scarf.

Free-standing sculptured seats and fractured landscapes

The intricately shaped individual sculptured seats, which are a design statement in and of themselves, remind viewers of the free-swinging, high-quality seats in modern apartments and form an appealing contrast to the complex designs of the interior surfaces. The trim of the rear doors and the surface between the individual rear seats follow the design principle of fractured landscapes. Here the topography is split into seamlessly linked triangular surfaces and incorporates the design principle of triangulated surfaces that is used in the Scarf and the “graphic tech fade” coloring.

In the elegant and sublimely futuristic rear with its two individual seats, the airy impression of the interior is heightened by the Carpet concept. This concept dispenses

with the rear supports of the front seats, thus creating plenty of foot room, whose breadth is emphasized by the homogeneous lining made of high-quality Chameleon fabric floor coverings. The lounge-like atmosphere in the rear is heightened by the rear-seat entertainment system. The designers intentionally refrained from firmly integrating displays into the roof liner or the backrests of the front seats. Instead, they integrated two tablet computers that rear-seat passengers can easily store in side slots after use.

A large passenger compartment with plenty of space

Of course the amount of room available in a low four-door sedan such as the Isabella Concept is more limited than in the full-size BXi7 SUV, mainly because the enclosed space is much smaller. Nonetheless, the designers and packaging specialists at Borgward Group AG have managed to perfectly integrate the ePROPULSION drive platform with the battery stacks, air conditioner, performance electronics, charge management system, and electric motors. As a result, the sedan provides an outstanding amount of space for four occupants, who enjoy a sense of spaciousness that is similar to that of the Borgward BXi7.

Borgward’s electric drive platform ePROPULSION is installed in a sedan for the first time

In the near-series Borgward BXi7 concept car, Borgward Group AG presented the Borgward ePROPULSION electric drive system platform in an SUV at the beginning of this year. Now the modular Borgward ePROPULSION system is celebrating its premiere in the Isabella Concept, a four-door sedan. Here the electric platform’s impressive performance is especially evident. The battery, which was jointly developed by Borgward and its strategic partner LG Electronics, makes a big impression with its high energy density. In the next development steps, the drive platform’s electric range is due to be increased to as much as 500 kilometers. The charging cycle to 80 percent capacity takes only 30 minutes at a fast-charging station. The Isabella Concept can be recharged inductively as well.

The eAWD electronic control and electric motors at both the front and the rear axle turn the Isabella Concept into an all-wheel-drive vehicle with a fully variable torque distribution system. The two permanent magnet synchronous motors with integrated converters have a combined output of 220 kW/300 hp, deliver a maximum torque of 450 Newton meters and unite, in line with the driver’s wishes, sporty performance and handling with the highest degree of efficiency. As a result, the vehicle accelerates from 0 to 100 km/h in 4.5 seconds, and its thunderous forward thrust does not end until 250 km/h is reached.

Specific driving programs for a customized driving experience

In addition to a high level of energy efficiency, the Borgward Isabella Concept provides plenty of driving pleasure. The sporty sedan has a total of five driving programs in order to fulfill different driving requirements. The ECO program ensures maximum energy efficiency and an optimal range, while COMFORT is the NVH-optimized mode for very  relaxed driving. When set to the AWD program, the system activates permanent all-wheel drive with symmetrical torque distribution in order to ensure the best possible winter performance on low-friction surfaces such as snow and ice. The SPORT and SPORT+ modes offer a rear-wheel drive focus, more direct responsiveness of the control systems, and a steeper accelerator response to ensure great agility and dynamic handling. In accordance with the philosophy behind the Isabella Concept, these driving programs are not subject to rigid control strategies. Instead, they respond to the driver’s requirements and accommodate themselves accordingly.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Anders Warming Borgward Group AG borgward isabella concept epropulsion iaa internationale automobil ausstellung salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest