Premiere europea per il Concept Škoda Vision E presso l’IAA

Premiere europea per il Concept Škoda Vision E presso l’IAA

25 ago, 2017

- Lo sviluppo dello studio è stato ulteriormente sviluppato dopo la presentazione a Shanghai

- Prima macchina puramente elettrica Škoda

- Due motori elettrici con una potenza totale di 225 kW (306 PS)

- Autonomia fino a 500 km, velocità massia di 180 km / h

- Possibilità di di livello 3

- Pioniere di connettività

- Škoda Vision E celebra la prima edizione europea all’ di Francoforte

Fonte: Škoda

 

Mladá Boleslav, Repubblica Ceca. 24 settembre 2017. Al Salone di Francoforte (12-24 settembre), Škoda presenta la sua prima concept car a propulsione esclusivamente elettrica dotata di guida autonoma di livello 3 – la Vision E.

Il design è stato sviluppato ancora una volta dopo la prima mondiale a Shanghai.

Lo studio va un passo avanti nel futuro digitale ed è un pioniere di connettività. Le caratteristiche di design più accattivanti sono l’assenza di un pilastro B e l’apertura delle porte in senso opposto. Tipici di Škoda sono la generosa quantità di spazio, i moderni sistemi di assistenza e le numerose soluzioni “Simply Clever”.

La progettazione dello studio Vision E mostra le caratteristiche distintive del nuovo linguaggio di design Škoda per i veicoli elettrici.

L’apertura delle portiere ed i quattro sedili girevoli individuali sono caratteristiche straordinarie. Gli specchi ad’ala sono una cosa del passato – le telecamere rilevano ciò che sta accadendo intorno alla vettura sugli schermi.

La Vision E deliberatamente rinuncia al pilastro B a favore di un sentimento ancora più generoso di spazio. Rispetto al veicolo della prima mondiale di Shanghai, la parte anteriore è stata sviluppata ulteriormente e ora ha ancora più carattere.

Con la Vision E, Škoda sta intraprendendo un grande passo avanti nel futuro digitale. Il primo veicolo elettrico a guida autonoma nella storia dell’azienda mostra un nuovo livello di connettività. Oltre alla schermata del cruscotto e al display touchscreen centrale, che consente al guidatore e al passeggero di leggere e utilizzare tutte le funzioni e servizi di Škoda Connect, ogni occupante dispone di un proprio display. Utilizzando il touchscreen, è possibile gestire numerosi dettagli di comodità quali i dati del veicolo e l’intrattenimento.

Una casella telefonica che ricarica lo smartphone induttivamente è integrata in ogni porta. Allo stesso tempo, la scatola serve come un’interfaccia che consente ai passeggeri di accedere facilmente alle impostazioni, i dati e le informazioni personali dei dispositivi mobili sui singoli display touchscreen.

Molte altre caratteristiche segnano che il futuro è già presente. Ad esempio, i sistemi di infotainment possono essere utilizzati tramite controlli voce e gesti. Le telecamere controllano il guidatore tutto il tempo e controllano la loro forma fisica e la vigilanza sulla guida utilizzando Eye Tracking. Il sistema Driver Alert avvisa il guidatore della stanchezza. La Vision E è anche dotata di un medico digitale: il monitor di frequenza cardiaca rallenta automaticamente il veicolo in caso di problemi di salute. Proprio come in molti modelli di produzione Škoda, gli ospiti di Vision E sono naturalmente sempre “online” grazie ad un hotspot Wi-Fi e al modulo LTE.

Con una lunghezza di 4.668 mm, una larghezza di 1.924 mm ed un’altezza di 1.591 mm, la Vision E esalta una grande presenza. A causa del passo lungo di 2.851 mm ed i ridotti sbalzi anteriore e posteriore i tecnici sono stati in grado di creare – come in una Skoda di serie – un interno estremamente generoso e confortevole. Nel concept, non esiste un tunnel di trasmissione che genera una quantità generosa dello spazio Škodatypical nella parte anteriore e posteriore.

I motori elettrici di una potenza totale di 225 kW (306 PS) azionano tutte e quattro le ruote della concept car. L’autonomia di fino a 500 km e la velocità massima di 180 km / h sono impressionanti. La Vision E consente una guida autonoma di livello 3. Nelle autostrade, il sistema di autopilota consente all’automobile di accelerare, guidare, frenare ed evitare ostacoli autonomamente. Il parcheggio autopilota trova parcheggi gratuiti e dirige automaticamente il veicolo. La Vision E viene caricata induttivamente.

La Škoda Vision E celebra la sua premiere europea all’IAA di Francoforte.

 

In English

European premiere for Škoda Vision E concept car at the IAA

- Design of the study from Shanghai has been developed further

- First purely electric Škoda concept car

- Two electric motors with a total power output of 225 kW (306 PS)

- Range of up to 500 km, top speed of 180 km/h

- Autonomous driving at level 3 possible

- Connectivity pioneer

- Škoda Vision E celebrates European premiere at the IAA

Source: Škoda

Mladá Boleslav, Czech Republic. 24 September 2017. At the IAA (12-24 September), Škoda is presenting its first purely electrically driven concept car that can drive autonomously at level 3 – the Vision E.

The design has been developed once more following the world premiere in Shanghai.

The study goes one step further into the digital future and it is a connectivity pioneer. The most eye-catching design features are the absence of a B-pillar and the opposed-opening doors. Typical of Škoda are the generous amount of space, the modern assistance systems and numerous ‘Simply Clever’ solutions.

The design of the Vision E study displays distinctive characteristics of the new Škoda design language for electric vehicles. The opposed-opening doors and four individual swivel seats are striking features. Wing mirrors are a thing of the past – cameras relay what is happening around the car onto screens. The Vision E deliberately forgoes the B-pillar in favour of an even more generous feeling of space. Compared to the vehicle from the world premiere in Shanghai, the front has been developed further and now has even more character.

With the Vision E, Škoda is taking a big step into the digital future. The first electrically driven concept vehicle for autonomous driving in the company’s history shows a new level of connectivity. In addition to the dashboard screen and the central touchscreen display, which allows the driver and front passenger to read and operate all Škoda Connect functions and services, every occupant has their own display at their disposal. Using touchscreens, numerous convenience details such as vehicle data and entertainment can be operated. A Phonebox that charges smartphones inductively is integrated into each door. At the same time, the box serves as an interface that allows passengers to access their mobile devices’ personal settings, data and information conveniently on the individual touchscreen displays.

Many further features signal that the future is already here. The infotainment systems can be operated using voice and gesture controls, for example. Cameras monitor the driver all the time and check on their fitness and alertness using Eye Tracking. The Driver Alert system warns the driver of tiredness. The Vision E even comes with a digital doctor: the heart rate monitor slows the vehicle down automatically, should the driver experience any health problems. Just like in many Škoda production models, the Vision E occupants are of course ‘always online’ thanks to a Wi-Fi hotspot and LTE module.

With a length of 4,668 mm, a width of 1,924 mm and a height of 1,591 mm the Vision E exudes great presence. Due to the long wheelbase of 2,851 mm and the short front and rear overhangs the technicians were able to create – as is standard with a Škoda – an extremely generous and comfortable interior. Due to the concept, there is no transmission tunnel which creates a Škodatypical generous amount of space in the front and the rear.

Electric motors with a total power output of 225 kW (306 PS) drive all four wheels of the concept car. The range of up to 500 km and the top speed of 180 km/h are impressive. The Vision E allows for autonomous driving at level 3. On motorways, the autopilot system enables the concept car to autonomously accelerate, steer, brake and even avoid obstacles. The Car Park Autopilot finds free parking spaces and directs the vehicle there automatically. The Vision E is charged inductively.

The Škoda Vision E celebrates its European premiere at the IAA in Frankfurt.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Concept Škoda Vision E concpet skoda vision e guida autonoma iaa internationale automobil ausstellung salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest