Peugeot al Salone di Francoforte 2013

Peugeot al Salone di Francoforte 2013

2 set, 2013

Anteprima mondiale della nuova Peugeot 308 e nuovi progressi nel campo dell’ambiente

Fonte: Peugeot Automobili Italia

Milano. Italia. 29 Agosto 2013. Sul suo stand, al 65° Salone di Francoforte, Peugeot svela le nuove carte vincenti della sua ambizione e di crescita all’interno della sua gamma.

Il Marchio presenta la Nuova Peugeot 308 ed espone un’offerta rinnovata di 3008 e 5008; i modelli BlueHDi (tecnologia esclusiva di trattamento dei gas Diesel Euro6), l’offerta ibrida Diesel HYbrid4, il veicolo dimostrativo 208 HYbrid FE e la Concept Car 2008 HYbrid Air confermano i suoi progressi tecnologici a favore dell’ambiente, per oggi e per il futuro.

Infine, con RCZ R, con la concept-car ONYX e con due 208 già vittoriose nelle competizioni, Peugeot ribadisce che l’emozione sarà sempre al centro della sua promessa.

Fra i 30 veicoli e concept car esposti sui 2 900 m² dello stand Peugeot di Francoforte, i visitatori potranno scoprire, nello spazio dedicato alla Nuova Peugeot 308, nove esemplari rappresentativi della sua offerta di lancio.

Nuova Peugeot 308: un design puro e il Peugeot i-Cockpit per sensazioni inedite

La Nuova Peugeot 308 si inserisce nel cuore del mercato, nello strategico segmento C (oltre un terzo del mercato europeo), in cui la variante Berlina rappresenta il 43% della domanda.

Per rispondere alle forti ambizioni del Marchio, i designer e gli ingegneri hanno progettato, con un’attenzione massima alla qualità, una berlina audace, intuitiva e moderna, dal design puro ed elegante.

La nuova piattaforma modulare EMP2 (Efficient Modular Platform 2) fa sì che la nuova Peugeot 308 sia il modello più leggero della sua categoria con un guadagno di peso di 140 kg e il più compatto del segmento (lunghezza 4,25 m), mentre i suoi sbalzi ridotti evidenziano un’impostazione decisamente dinamica ed un generoso spazio interno.

L’abitacolo puro e tecnologico della nuova Peugeot 308, con tessuti e materiali di alta qualità, si contraddistingue per il Peugeot i-Cockpit, ispirato alla concept car SR1. Composto da un volante compatto per sensazioni più intense, da un quadro strumenti in posizione alta per una leggibilità ideale delle informazioni, da una consolle centrale alta e da un grande touch screen da 9,7’’ per una guida intuitiva, il Peugeot i-Cockpit si distingue nettamente dalla concorrenza.

Le cinque motorizzazioni benzina e HDi della nuova Peugeot 308 disponibili al lancio, dai consumi contenuti, e la sua aerodinamica ottimizzata (Cx : 0,28, Scx : 0,63) assicurano emissioni a partire da 93 g/km CO2 (1.6 HDi 92).

Nella primavera del 2014, nuove tecnologie, tra cui l’inedito motore 3 cilindri turbo benzina (1.2 e-THP), alcune versioni BlueHDi – tra cui una proposta record nel segmento con 82 g/km CO2 – e cambi automatici a 6 rapporti di nuova generazione, doteranno la nuova Peugeot 308 di una vasta offerta di motorizzazioni prestazionali e con consumi ridotti.

Viene proposta una nuova “Driving Experience”: tutto il know-how del marchio Peugeot si esprime sulla Nuova Peugeot 308 con nuove sospensioni con masse ridotte ed un ESP di ultima generazione che sfrutta un impianto frenante di dimensioni generose. Associate ai vantaggi derivati dalla nuova piattaforma (massa alleggerita, sbalzi ridotti, baricentro abbassato, sterzo elettrico), conferiscono alla nuova 308 un comportamento dinamico di riferimento, che associa agilità, comfort e tenuta di strada di alto livello.

Numerosi aiuti alla guida tecnologici aumentano la tranquillità : controllo dell’angolo morto, regolatore di velocità attivo, allarme rischio collisione, frenata automatica di emergenza.

Ancora inediti nel segmento, i proiettori Full Led sono di serie nei livelli di allestimento superiori.

La nuova Peugeot 308 sarà prodotta vicino ai suoi clienti: sarà prima industrializzata a Sochaux (Francia) per il lancio sui mercati europei a partire dal 12 settembre, e successivamente sarà prodotta in Cina per il mercato nazionale.

Nello spazio dedicato alla nuova 308, 308 R Concept, concept car ultrasportiva, radicalizza la purezza e l’identità stilistica della vettura di serie. Con la sua posizione ribassata, le carreggiate allargate e le fiancate marcate, ben solida sulle ruote da 19’’ a tulipano, 308 R Concept non nasconde la sua vocazione sportiva ed il suo temperamento esuberante. Sotto la carrozzeria bicolore in carbonio, si cela il motore della RCZ R, il 4 cilindri benzina da 1.6 l da cui gli ingegneri di Peugeot SPORT hanno saputo estrarre 270 CV, pari ad una potenza specifica, record nella categoria, di circa 170 CV/litro. Per sfruttarne tutto il potenziale, 308 R Concept è dotata di un avantreno con differenziale a slittamento limitato Torsen e di un impianto frenante sovradimensionato.

3008 e 5008: pronte a prolungare il successo

Nel 2009, Peugeot lanciava due offerte destinate ad accrescere notevolmente le posizioni del Marchio nel segmento C ; due veicoli diversi, con personalità forti e complementari, destinati a clienti diversi, ma che condividono un elevato contenuto tecnologico, un grande piacere di guida a bordo, una qualità percepita di alto livello e un comportamento dinamico ineccepibile.

Quattro anni dopo, il Crossover 3008 e la monovolume compatta 5008 rispettano ampiamente le aspettative, con rispettivamente 506 000 e 237 000 vendite mondiali cumulate (a fine giugno 2013).

3008, in particolare, ha riscosso un successo ampiamente superiore agli obiettivi, grazie all’entusiasmo che ha suscitato in Cina sin dal lancio all’inizio dell’anno, e grazie all’accoglienza della 3008 HYbrid4, prima applicazione della catena di trazione ibrida Diesel, inaugurata in anteprima mondiale nel 2012.

Per prolungare il successo, 3008 e 5008 sono esposte a Francoforte con un frontale ridisegnato e con proiettori tecnologici. Più contemporanee e più esigenti in termini di qualità, adottano i nuovi codici stilistici del Marchio (calandra sospesa, firma luminosa…). All’interno, integrano una consolle centrale con un’incisione al laser e nuovi equipaggiamenti : la telecamera della retromarcia e l’head-up display con visualizzazione a colori.

Peugeot: i progressi tecnologici e ambientali

Nel 2013 il Marchio riduce ulteriormente le emissioni medie ponderate di CO2 delle sue gamme europee: a fine maggio erano di 116,3 g/km, contro 121,5 g/km nel 2012.

La sua politica ambientale è illustrata dalla costante ottimizzazione dei motori termici (miglioramento del rendimento, downsizing, stop&Start…) e dall’introduzione di motori di nuova generazione come la famiglia dei motori benzina tre cilindri 1.0 l e 1.2 l.

Peugeot presenta a Francoforte la sua nuova tecnologia di pulizia dei gas di scarico Diesel BlueHDi su una Nuova 308 e una 508 SW. Associando in modo esclusivo la SCR (Selective Catalytic Reduction) e il FAP®, permette di ridurre gli NOx fino al 90%, di ottimizzare le emissioni di CO2 e i consumi e di garantire l’eliminazione del 99,9% del particolato. La tecnologia BlueHDi soddisfa già ampiamente la norma Euro 6 Diesel e sarà adottata, a partire da fine 2013, su tutti i modelli Diesel del Marchio, rafforzando così la sua leadership tecnologica nel settore del Diesel.

Un’altra importante illustrazione dei progressi ambientali e della crescita all’interno della gamma Peugeot è la tecnologia ibrida Diesel HYbrid4, inaugurata in anteprima mondiale su 3008 HYbrid4 e poi adottata su 508 RXH e 508 HYbrid4. Peugeot propone un’offerta inedita in termini di prestazioni ambientali e sensazioni di guida. I tre modelli HYbrid4 hanno già conquistato più di 28 000 clienti.

Grazie ad una potenza cumulata di 200 CV derivata dalla motorizzazione 2.0 HDi FAP® che muove le ruote anteriori e al motore elettrico sull’assale posteriore, i modelli HYbrid4 conciliano una nuova “Driving Experience” grazie alla scelta delle 4 modalità di utilizzo (automatica, « ZEV », sport, 4WD) e ad emissioni di CO2 a partire da 88 g/km.
Ma, per raggiungere, a termine, l’obiettivo di un veicolo che consuma solo 2 l/100 km, Peugeot si orienta verso soluzioni innovative in rottura con gli schemi esistenti.

Così, con la tecnologia HYbrid Air, una tappa fondamentale verso quest’obiettivo, Peugeot si conferma un pioniere.
2008, modello a vocazione internazionale, è il supporto naturale di questa nuova catena di trazione, che associa il motore benzina all’aria compressa in una tecnologia dai costi contenuti, applicabile a partire dal 2016 sulle autovetture e i veicoli commerciali dei segmenti B e C, e accessibile alla stragrande maggioranza dei clienti nei 5 continenti.

2008 HYbrid Air abbina due energie per ottenere il rendimento migliore in funzione delle diverse situazioni: l’aria compressa, ottenuta soprattutto dal recupero di energia nelle fasi di frenata e di decelerazione, assiste e può anche sostituirsi al motore 3 cilindri benzina di ultima generazione dal funzionamento ottimizzato.

Composta, per la parte pneumatica, da un serbatoio ad alta pressione posizionato nel tunnel centrale, da un serbatoio a bassa pressione a livello del retrotreno e da un gruppo motore/pompa installato sulla trasmissione, la catena di trazione HYbrid Air preserva l’abitabilità e la modularità del veicolo e offre al guidatore tre modalità di utilizzo: Aria (ZEV), Benzina e Combinata.

La nuova catena di trazione HYbrid Air sarà accompagnata da innovazioni in altri settori per raggiungere l’obiettivo di 2,0 l/100km.

Queste tecnologie complementari vengono esplorate dal veicolo dimostrativo 208 HYbrid FE.

Per progettarlo, Peugeot e TOTAL, partner dal 1995, hanno unito il meglio del loro know-how e si sono impegnati in una sfida ambiziosa che concilia emissioni che costituiscono un punto di rottura e piacere di guida: 208 HYbrid FE emette solo 49 g/km di CO2 – ossia due volte in meno rispetto all’efficientissima 208 1.0 VTi – ma accelera da 0 a 100 km/h in 8’’ – come la 208 GTi…

E’ un veicolo dimostrativo full hybrid non plug-in e Peugeot intende utilizzare le sue basi tecnologiche fondamentali per i suoi veicoli del futuro.

Sono stati portati avanti numerosi assi di sviluppo: aerodinamica ottimizzata, massa ridotta di 200 kg grazie all’impiego dei materiali compositi e del policarbonato, catena di trazione ibrida benzina che abbina un 3 cilindri benzina con cambio robotizzato a un motore elettrico e una batteria derivati dall’esperienza dell’Endurance, lubrificanti del motore specifici sviluppati da Total Lubrificanti. 208 HYbrid FE è dotata in anteprima di collegamenti al suolo in compositi mentre pneumatici e cerchi specifici riducono la resistenza al rotolamento.

Crescita all’interno della gamma e “Driving Experience” esclusive

Sullo stand Peugeot di Francoforte, i visitatori potranno scoprire un altro esempio del know-how del Marchio in termini di design e di sensazioni di guida. L’esclusiva RCZ R, versione « ultrapotenziata » della coupé sportiva RCZ che ha già sedotto più di 50 000 appassionati, sarà, dall’inizio del 2014, il modello di serie più potente della storia del Marchio.

Il suo nuovo motore 1,6 litri da 270 CV – record di potenza specifica nel segmento – soddisfa le norme Euro 6 e limita le emissioni di CO2 a 145g/km, collocando RCZ R in un inedito campo di prestazioni e di efficienza. Caratteristica esclusiva e promessa di sensazioni intense, il suo assetto ribassato e le ruote da 19” conferiscono a RCZ R un assetto ancora più espressivo; dal posto di guida caratterizzato da un ambiente sottilmente elitario, il guidatore potrà sfruttare le prestazioni del motore grazie ai collegamenti al suolo specifici, associati a un differenziale a slittamento limitato Torsen.

ONYX, l’Ispirazione: nella grande tradizione delle super-car del Marchio, ONYX colpirà l’immaginazione dei visitatori del Salone di Francoforte.

Sotto la sua silhouette radicale e scolpita di 4,65 m, abbinata a ruote da 20’’, ONYX nasconde un cuore da atleta: fissati alla scocca in carbonio, il V8 ibrido HDi 3,7 l da 600 CV in posizione centrale posteriore, il cambio sequenziale a 6 marce e l’insieme ruote-sospensioni sono il frutto del know-how maturato nelle competizioni ai massimi livelli.

La carrozzeria attira l’attenzione per il contrasto dei materiali e la nobiltà di una patina conferitale dal tempo e dai chilometri: rame per i parafanghi e le portiere, carbonio nero opaco per gli altri pannelli della carrozzeria.

Incorniciato dalle arcate in alluminio, il padiglione vetrato a doppia bombatura rivela la struttura in carbonio e un abitacolo inedito, uno “scrigno” in un unico pezzo tappezzato in feltro: gli occupanti formano così un tutt’uno con un pezzo omogeneo. Con ONYX, Peugeot porta avanti la sua riflessione sui materiali: è quanto avviene con il Newspaper Wood, prodotto a partire da giornali usati e compressi, e utilizzato per realizzare la plancia.

II 2013 è l’anno dell’aumento del ritmo di produzione della 208, ma anche quello dei risultati superlativi per Peugeot SPORT con le versioni competizioni dell’erede della saga delle serie 2 Peugeot !

Non vi è dubbio che il pubblico tedesco si affollerà intorno alla 208 T16 Pikes Peak : 25 anni dopo la prima vittoria di Ari Vatanen e della sua 405 T 16 nella mitica gara americana, è al volante dell’ormai leggendaria 208 T 16 Pikes Peak, l’ultima versione della 208 (V6 bi-turbo da 3,2 litri, 875 cavalli per 875 chili, da 0 a 100 km/h in 1’’8…) che Sébastien Loeb ha polverizzato, in soli 8’ 13’’ 878, il record dei 20 km di salita alla vetta. Un’avventura umana e sportiva che esprime la passione di un Marchio per l’eccellenza.

In occasione del lancio commerciale della 208 GTi, che fa rivivere il mito, tre 208 GTi Peugeot SPORT hanno partecipato all’impegnativa « 24 Ore del Nürburgring » 2013; dotate di un motore 1.6 litri turbo benzina da 300 CV, queste 208 hanno conquistato una tripletta nella loro categoria. Un esemplare sarà esposto nello stand Peugeot di Francoforte.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: iaa Peugeot 2008 Hybrid Air peugeot 208 HYbrid FE Peugeot 3008 peugeot 308 R Concept peugeot 508 rxh peugeot Diesel BlueHDi peugeot onyx salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest