Opel al Salone Internazionale dell’Auto di Parigi 2016

Opel al Salone Internazionale dell’Auto di Parigi 2016

30 set, 2016

Oltre 500 chilometri: la nuova Ampera-e batte tutti in fatto di autonomia

  • Lascia indietro tutte le concorrenti più prossime: l’elettrica con la migliore autonomia di percorrenza in base al NEDC nel segmento di appartenenza
  • Un carattere dinamico: accelerazione da fermo e ripresa ai medi regimi al livello di una sportiva
  • Sempre aggiornata: equipaggiata con sistema di infotainment IntelliLink e Opel OnStar

Fonte: Opel

 

Rüsselsheim, Germania e Parigi, Francia. 29 Settembre 2016.  E’ così che funziona oggi la mobilità elettrica: a partire dalla primavera del 2017, le concorrenti riusciranno a vedere solo i fanalini di coda della nuova , dotata di un’accelerazione paragonabile a quella di una sportiva e di un rombo discreto come il verso di un gatto che fa le fusa. La nuova elettrica della Casa di Rüsselsheim diventa la protagonista indiscussa del segmento di appartenenza grazie alla sua autonomia di percorrenza di ben 500 chilometri, aprendo al contempo un nuovo capitolo nella storia della mobilità elettrica.Il Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC) è lo standard attualmente utilizzato per confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli. In base a questo standard, Ampera-e può percorrere una distanza di 500 chilometri senza ricarica, ovvero almeno 200 chilometri in più rispetto alla concorrente più prossima(autonomia in modalità esclusivamente elettrica, misurata in base al NEDCin km: >500; dato provvisorio), superando così quello che finora era stato considerato uno dei principali limiti delle vetture elettriche.

Di fatto, in futuro gli automobilisti non dovranno rinunciare a nulla: avranno tutti i vantaggi a livello ambientale e di risparmio delle risorse offerti da un veicolo elettrico, la ripresa di un’auto sportiva e la possibilità di viaggiare senza preoccuparsi di scaricare la batteria.

Un meccanismo perfetto:Ampera-e con eccellente accelerazione seguita dal recupero energetico

Ma Ampera-e ha ben di più da offrire: questa rivoluzionaria auto elettrica consente una guida a velocità di crociera disinvolta e quasi del tutto silenziosa, riuscendo anche a ricaricare le batterie quando in movimento. Per farlo, il conducente deve semplicemente rilasciare il pedale dell’acceleratore nella normale modalità “Drive”. Durante le fasi di rilascio Ampera-e recupera automaticamente energia dal motore elettrico che funge anche da generatore. L’effetto frenante del motore aumenta quando il conducente passa in modalità “Low”, andando così a incrementare il recupero energetico. Azionando un comando posto dietro il volante, il guidatore può inoltre selezionare la modalità “Regen on Demand” per massimizzare il recupero di energia. La coppia di trascinamento del motore è così elevata quando si è in modalità “Low/Regen on Demand” che non è necessario azionare il pedale del freno per ridurre la velocità fino a fermare completamente l’auto nel traffico normale. Ampera-e può dunque essere controllata tramite l’acceleratore (OnePedalDriving), garantendo la più completa sicurezza. Ovviamente il pedale del freno deve comunque essere azionato nelle situazioni di emergenza. I primi modelli di simulazione mostrano come il conducente possa incrementare l’autonomia di percorrenza fino al 5% rispetto alla modalità “Drive” utilizzando la funzione “OnePedalDriving” e sfruttando quindi il recupero energetico completo quando si trova nell’intenso traffico a singhiozzo cittadino.

E’ la coppia massima di 360 Nm ad essere responsabile del temperamento elettrizzante della nuova Opel. Le prestazioni dell’unità elettrica sono pari a 150 kW/204 CV. L’agilità nelle partenze da fermo (ad esempio, ai semafori) e la reattività nell’immissione in autostrada sono due dei principali punti di forza di Opel Ampera-e. La compatta accelera da 0 a 50 km/h in soli 3,2 secondi e garantisce una ripresa da 80 a 120 km/h in soli 4,5 secondi (dati preliminari), una caratteristica utilissima in fase di sorpasso. La velocità è limitata elettronicamente a 150 km/h a beneficio dell’autonomia di percorrenza complessiva. 

Ideale per un utilizzo quotidiano: ospita comodamente cinque persone con bagaglio

Ad ogni modo, con una lunghezza di 4,17 metri, Ampera-e non colpisce soltanto per la sua accelerazione paragonabile a quella delle auto sportive. Può infatti ospitare fino a 5 passeggeri e offre una capacità del bagagliaio pari a 381 litri, quindi decisamente superiore alla media delle auto di lunghezza complessiva simile. Questa eccellente spaziosità è resa possibile dall’integrazione intelligente dei dieci moduli della batteria. Il pacco batteria è interamente collocato nella parte inferiore del telaio e ha una forma che segue il profilo del veicolo. Ciò significa che non vi è alcuno spreco di spazio. La batteria, formata da 288 celle agli ioni di litio e con capacità pari a 60 kWh, è stata sviluppata in collaborazione con LG Chem.

Il piacere di guida per i passeggeri è garantito anche sulle lunghe percorrenze. In tipico stile Opel, l’eccellente spaziosità è infatti abbinata a quanto di meglio è disponibile in termini di connettività digitale. Ampera-e è equipaggiata con l’ultima generazione dei sistemi di infotainment IntelliLink, oltre che con il sistema di bordo Opel OnStar.A seconda della disponibilità, il pluripremiato servizio di connettività e assistenza personale offrirà a ben sette dispositivi la possibilità di accedere simultaneamente al potente hotspotwi-fi. I sistemi Intellilink compatibili con Apple CarPlay e Android Auto portano il mondo degli smartphone su Ampera-e, permettendo ai passeggeri di avere pieno accesso alla musica preferita o di scaricare film e video – per citare solo alcune delle numerosissime funzioni del poliedrico sistema di intrattenimento.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: mondial de l'automobile opel ampera-e salone di parigi

Lascia una risposta

 
Pinterest