Nuova Škoda Yeti a Francoforte

Nuova Škoda Yeti a Francoforte

16 ago, 2013

Nuova Škoda Yeti: due versioni per il SUV compatto

- Škoda Yeti per la prima volta in due varianti
- Il modello per la città, pronta per la giungla d’asfalto; il modello outdoor, per chi ama l’avventura
- Design – immagine attraente, interni rielaborati, tecnologia innovativa
- Comfort – la prima Škoda con telecamera per visione posteriore
- Sicurezza – versatile su qualsiasi tipologia di terreno grazie ai più moderni sistemi di trazione
- Ecologia – nuove motorizzazioni attente ai consumi; nella versione GreenLine emissioni di CO2 a 119 g/km
- Anteprima mondiale al Salone di Francoforte, a settembre 2013

Fonte: Volkswagen Group Italia

Verona, Italia. 14 agosto 2013. Il facelift della Škoda Yeti prevede due diversi adattamenti: una versione elegante per la città e una versione più sportiva per le gite off-road. Entrambe le varianti dispongono di nuovo design, nuovi cerchi in lega, interni completamente rielaborati, nuove soluzioni Simply Clever, la massima funzionalità e diverse motorizzazioni. I nuovi modelli saranno presentati in anteprima al Salone di Francoforte a settembre 2013.

“La Škoda Yeti si è dimostrata essere uno dei più apprezzati SUV compatti presenti sul mercato e ha superato notevolmente le nostre aspettative di vendita dal lancio avvenuto quattro anni fa”, commenta , Presidente di Škoda. “Questa operazione di facelift ha permesso di offrire al mercato due diverse varianti che andranno a ridefinire gli standard della categoria. Abbiamo intenzione di continuare la nostra espansione in questo segmento, ancor oggi in rapida crescita. La Yeti è un punto saldo della strategia di crescita e rafforzerà la nostra posizione internazionale nei mercati”, continua Vahland.

 

Design: una nuova immagine attraente, disponibile in due modelli

Il punto di forza di questa operazione di facelift è la presentazione di due varianti uniche nelle loro caratteristiche di design. Il SUV compatto della Škoda è ora disponibile in una versione elegante e raffinata da città ed una versione outdoor, più sportiva, per chi ama le gite off-road. Una differenziazione significativa a livello di stile, che ha visto la Casa ceca intervenire su diversi fattori: elementi anteriori e posteriori, paraurti, protezioni sottoscocca, modanature paracolpi laterali e predellini. Questi elementi possono essere richiesti nel colore della carrozzeria o, per il modello outdoor, in colore nero.

Il frontale della nuova Škoda Yeti (in entrambe le versioni) risulta accentuato orizzontalmente, grazie a nervature che lo rendono più accattivante, ad una griglia anteriore dall’aspetto distintivo ed nuovo design dei gruppi ottici (disponibili per la prima volta fari bixeno con luci diurne a LED). In sintonia con le nuove linee stilistiche della Škoda, i proiettori anteriori sono stati ridisegnati in forma rettangolare e posti sotto il paraurti anteriore.

La parte posteriore della nuova Yeti ha un nuovo layout: portellone rivisto nella forma, arricchito da un elemento tridimensionale a forma triangolare al cui centro è posizionato il portatarga, sormontato dal logo Škoda. Apportate modifiche anche ai proiettori posteriori dalla specifica forma a C, disponibili anche a LED, e, in linea con il nuovo look della Casa ceca.

Il pacchetto di design è stato inoltre arricchito con quattro nuovi modelli di cerchi in lega. Viene inoltre proposta una più ampia gamma di vernici, inclusi quattro nuovi colori carrozzeria Moon White, Jungle Green, Metal Grey e Magnetic Brown – quest’ultima riservata alla L&K.

La nuova Škoda Yeti presenta interni completamente rielaborati: volante a tre razze in sette diverse combinazioni, nuovi materiali e tessuti per il rivestimento dei sedili, inserti decorativi per le finiture del cruscotto.

Comfort: la prima Škoda con telecamera per visione posteriore

La Yeti è dotata di innovativi dispositivi per supportare al meglio il guidatore. Il sistema di assistenza al parcheggio è stato arricchito, per la prima volta, dall’Optical Parking Assistant, un dispositivo che visualizza sul relativo display gli eventuali ostacoli in prossimità, andando così ad agevolare il guidatore nelle manovre (su richiesta). Ulteriore elemento all’insegna del comfort e della praticità è il dispositivo di accesso alla vettura e avviamento del motore senza l’inserimento della chiave KESSY (Keyless Entry Start and Exit System).

Per Škoda l’idea di comfort equivale anche all’idea di spazio. Il SUV compatto, in queste nuove versioni, non perde quindi la propria capienza: ampia estensione in particolare sopra la testa (la più abbondante della sua categoria con 1.027 millimetri), bagagliaio con 405 litri di capacità la cui portata aumenta fino a 1.760 litri grazie al sistema VarioFlex, vero punto di forza, per l’abbattimento dei sedili posteriori. I tre sedili posteriori risultano separati tra loro e possono essere abbattuti e rimossi in modo indipendente, offrendo ampio confort e versatilità. Inoltre i sedili posteriori laterali possono scorrere facilmente, agevolati dal sistema di rimozione del sedile centrale. In un istante, la Yeti si trasforma da 5 a 4 posti, creando più spazio per i passeggeri.

In occasione di questo restyling, la Škoda Yeti si dimostra una vettura intelligente avvantaggiata da nuove e aggiuntive soluzioni Simply Clever: rivestimento del bagagliaio double-face, pila a LED estraibile dal vano portabagagli, alloggiamento per giubbotto ad alta visibilità sotto il sedile del conducente. Non mancano altre soluzioni Simply Clever come lo schienale completamente ribaltabile del sedile passeggero, tavolini richiudibili posizionati sul retro dei sedili anteriori, vani portaoggetti e portabottiglie. Le funzionalità intelligenti si trovano poi nei diversi punti di fissaggio e ganci scorrevoli del bagagliaio.

La Casa automobilistica ceca non accetta compromessi in termini di sicurezza, per questo la Yeti ha conseguito il massimo punteggio (5 stelle) nei test Euro NCAP.

La sicurezza attiva è aumentata in queste due nuove versioni, nei sistemi di stabilità (ESC – Electronic Stability Control e ABS con Break Assist) e in quelli di visibilità. I nuovi fari bixeno con luci diurne a LED aumentano la visibilità del veicolo e l’illuminazione della strada al buio. I fari fendinebbia possono essere equipaggiati con funzione curvante (su richiesta).

Su richiesta, la Škoda Yeti offre inoltre sistemi di assistenza per qualsiasi tipo di pendenza (Downhill Descendent Assistant e Uphill Start Assistant) e ogni tipo di terreno, grazie al controllo elettronico delle quattro ruote motrici (frizione Haldex di ultima generazione). L’altezza da terra di 180 mm e il sistema di bloccaggio elettronico del differenziale (EDS) agevolano la partenza e l’aderenza della vettura su qualsiasi tipo di superficie. Alcuni allestimenti includono il sistema di monitoraggio elettronico della pressione degli pneumatici.

In termini di sicurezza passiva, la Yeti offre fino a nove airbag (frontali, laterali anteriori e posteriori, laterali a tendina e per le ginocchia del conducente). I punti di ancoraggio ISOFIX consentono di fissare in modo sicuro i seggiolini per bambini. Completano il pacchetto cinture di sicurezza anteriori a tre punti registrabili con pretensionatori e poggiatesta regolabili in altezza.

Ecologia: sette diverse motorizzazioni attente all’ambiente

La nuova Škoda Yeti presenta una selezione di quattro motori Diesel e tre motori benzina, tutti in versione turbo ad iniezione diretta. Le prestazioni spaziano da 1.2 TSI a 77 kW/105 CV fino a 2.0 TDI con 125 kW/170 CV, dotate (a seconda delle caratteristiche del motore) di trazione anteriore di quinta generazione o trazione integrale con frizione Haldex. La nuova Yeti può essere dotata dell’innovativo sistema a doppia frizione (DSG) a sei o sette rapporti.

Da sempre attenta alla questione ambientale, la Casa automobilistica ceca presenta anche la versione GreenLine a 1.6 TDI/77kW, con trazione anteriore e cambio manuale, consumi a 4,6 litri per 100 km, con emissioni di CO2 pari a 119 g/km. La nuova Yeti GreenLine garantisce allo stesso tempo economicità nei consumi e guida dinamica.

Similmente alla versione GreenLine anche i motori Green Tec si pongono l’obiettivo di ridurre le emissioni ed i consumi, grazie a tre diverse motorizzazioni: 1.4 TSI/90 kW, 2.0 TDI/103 kW con cambio manuale a sei marce e 1.6 TDI/77 kW con doppia frizione a sette rapporti. Il pacchetto Green Tec comprende inoltre sistema Start-Stop, sistema di recupero dell’energia in frenata e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento.

Una storia di successo internazionale

Con la Yeti – il quinto modello della serie Škoda, la Casa automobilistica ha celebrato nel 2009 la propria entrata nel segmento dei SUV compatti. Fino ad oggi sono state vendute circa 263.200 Yeti (dati al 30 giugno 2013). Nel solo 2012, Škoda ha consegnato circa 87.400 Yeti, con un incremento del 24,3% rispetto all’anno precedente. Nella prima metà del 2013, è stata registrata la consegna di 41.800 vetture in tutto il mondo. In Europa, con circa il 5% di quota di mercato, la Yeti è entrata nella classifica dei top 10 best – seller per il segmento SUV.

Fin dal lancio, la Škoda Yeti ha suscitato ampio interesse nel mercato, come dimostra uno studio realizzato dalla rivista inglese specializzata ‘Auto Express’, in cui la Yeti è stata indicata da circa 46.000 lettori come la vettura con il più elevato grado di customer satisfaction tra i client britannici.

Con la presentazione di queste due nuove versioni della Yeti al Salone di Francoforte, Škoda continua la propria offensiva di prodotto. Nel solo 2013 la Casa automobilistica ceca ha previsto il lancio di otto nuovi modelli o restyling. Nel 2018 Škoda prevede di aumentare le proprie vendite globali di almeno 1,5 milioni di veicoli l’anno.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: iaa salone francoforte skoda yeti green line Winfried Vahland

Lascia una risposta

 
Pinterest