Nissan Leaf per il trasporto medico a Zero Emissioni

Nissan Leaf per il trasporto medico a Zero Emissioni

21 ago, 2015

· In provincia di la prima 100% elettrica per il trasporto di materiale biologico e pazienti con patologie croniche

· La tecnologia a zero emissioni di Nissan a servizio del benessere della persona

· La prima Nissan LEAF “” sarà presente al Salone dell’Emergenza 2015

Fonte: Nissan Italia

 

Roma, Italia. 20 agosto 2015 – La prima Nissan Leaf 100% elettrica in Italia destinata al soccorso medico è entrata in servizio a , in provincia di Alessandria, dimostrandosi l’auto ideale per il trasporto medico, sia nel centro urbano che negli spostamenti extraurbani, in virtù delle zero emissioni acustiche e atmosferiche, del massimo comfort per spazio ed assenza di vibrazioni e dei ridotti costi di gestione e manutenzione.

L’Associazione Castellazzo Soccorso è stata la prima ONLUS di trasporto medico in Italia ad acquistare una Nissan Leaf 100% elettrica per effettuare trasferimenti – da e per gli ospedali – di materiali biologici, come organi e sangue, oltre al servizio giornaliero di trasporto di pazienti con patologie croniche e dializzati.

Le principali motivazioni della scelta della Nissan Leaf da parte del presidente della Castellazzo Soccorso, , sono state le sorprendenti prestazioni dell’auto elettrica più venduta al mondo per i benefici ambientali, il comfort, lo spazio  – grazie ai 5 posti e al capiente bagagliaio da 370 litri – l’autonomia estesa di circa 200 chilometri, ideale per diversi tipi di itinerario e l’economicità.

Per risparmiare ulteriormente sui costi di gestione, la sede dell’associazione alessandrina si è dotata di una colonnina di ricarica elettrica standard.

Così, alla flotta dell’associazione composta da dieci mezzi, di cui sei ambulanze, due van e due auto tradizionali, si è aggiunta anche Nissan Leaf 100% elettrica, che percorre in media 100 chilometri al giorno in città.

Inoltre, mediante l’utilizzo delle colonnine di ricarica rapida installate in alcuni Autogrill o autostrade, come quelle presenti a Villoresi Est o Dorno Est/Ovest, la Nissan Leaf di Castellazzo Soccorso percorre anche fino a 300 chilometri giornalieri per raggiungere le strutture ospedaliere lombarde fuori Milano.

I pazienti con patologie croniche e i dializzati che quotidianamente raggiungono gli ospedali della zona sono estremamente soddisfatti del comfort, della silenziosità e delle ottime prestazioni di un’auto rispettosa dell’ambiente e  della natura che non emette CO2.

La Nissan Leaf dell’Associazione Castellazzo Soccorso sarà presente dal 9 all’11 ottobre 2015 al Salone dell’Emergenza REAS di Montichiari, nel bresciano, fiera leader in Italia per i settori di Emergenza di Protezione Civile, Emergenza per il settore antincendio ed Emergenza di Primo Soccorso.

 

Fattori che incidono sull’autonomia

Nissan Leaf ha un’autonomia di 199 km ottenuta con una serie di prove uniformi  e ripetibili previste dal regolamento europeo E11-101R-011935 e dal ciclo di omologazione NEDC – New European Driving Cycle – di cui alla direttiva 91/44/CE.

L’autonomia effettiva dipende da diversi fattori quali, ad esempio, la velocità di guida e il tipo di strada (percorso urbano, extra-urbano, autostrada); la tipologia di percorso (salita, discesa, pianura); la temperatura esterna e l’uso del climatizzatore; lo stile di guida (ecologico, costante, sportivo).

 

Castellazzo Soccorso Onlus

L’associazione di volontariato “Castellazzo Soccorso Onlus” è nata il 29 novembre 1990, iscritta nel registro del volontariato con decreto della Regione Piemonte n° 3269/93, censita nei gruppi, associazioni, enti ed organismi di volontariato di Protezione Civile ai sensi del D.M. 2/053/158 Vol del 12 giugno 1990, iscritta al Dipartimento della Protezione Civile DPR n° 613 del 21 settembre 1994. www.castellazzosoccorso.it


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alessandria associazione castellazzo soccorso onlus automedica castellazzo Enrico Barberis nissan leaf salone dell'emergenza

Lascia una risposta

 
Pinterest