Nina, la nuova elettrica di casa Fisker

fisker_project

26 mar, 2012

Fisker Nina pronta per essere svelata prima dell’Auto Show di New York

da John Voelcker
Fonte: GreenCarReports

22 marzo 2012. Il New York Auto Show 2012 è ormai alle porte e ieri sera un invito inaspettato è arrivato nelle caselle di posta di giornalisti di tutto il mondo.
Il mittente era “Fisker Nina Reveal” e la grafica era la linea semplice del disegno qui accanto.
Il messaggio interno annunciava semplicemente che Fisker Automotive avrebbe fornito “un aggiornamento del business e uno sguardo al nostro futuro” ad un evento programmato per martedì 3 aprile, la sera prima che iniziasse lo spettacolo dei Media Days.
Quello “sguardo al nostro futuro” sarà probabilmente un modello di progettazione full-size del “Progetto Nina” l’auto elettrica Range-extended di media grandezza che prende il nome di una delle tre navi di Cristoforo Colombo e della figlia del co-fondatore .

Il progetto darà a giornalisti, analisti e appassionati un’immagine visiva di ciò che è stato, fino ad ora, solo un piano concettuale, discusso dai dirigenti di Fisker.
Forse l’attenzione pubblica su Fisker Automotive si sposterà dalle sue sfide di business e il lancio ritardato della berlina di lusso Karma elettrica full-size 2012 ad un prodotto nuovo e sexy.

Ci aspettiamo che il neo assunto CEO di Fisker Tom LaSorda abbia una parte importante nella presentazione, anche se sarà senza dubbio Fisker stesso a condurre una parte delle cerimonie della serata.

Saremo curiosi di sentire l’aggiornamento aziendale, dato che Fisker ha negoziato con il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti rispetto ai suoi 529 milioni di dollari in prestiti a basso interesse congelati – che la società considera solo un “bump in the road” – i suoi sforzi per raccogliere più capitale privato, un aggiornamento circa problemi di qualità e anche qualche anticipazione sui dividendi.

Ciò che la folla starà aspettando sono i dettagli su Nina.
Sappiamo che Nina utilizzerà un motore quattro cilindri turbo BMW per alimentare il suo generatore per il range esteso. Sappiamo anche che Fisker prevede una gamma completa per il modello, tra cui una berlina, coupé e crossover.
La gamma di modelli è stata rivelata per gentile concessione della lingua sciolta del vicepresidente Joe Biden, che se la è lasciata sfuggire in una cerimonia della Fisker per celebrare l’acquisizione da 18 milioni dollari dell’ex stabilimento di assemblaggio GM di Wilmington, Delaware, dove si costruivano Pontiac Solstice e Saturn Sky.

Ci piacerebbe molto vedere una Nina funzionante all’evento tra 10 giorni, ma non crediamo che ce la faremo.
Henrik Fisker ha dichiarato a febbraio, nella prova su strada a lungo rimandata della Fisker Karma, che la società aveva powertrain allo stadio di prototipo per la Nina in fase di test, ma non abbiamo avuto notizia di “muli” o veicoli di sviluppo per il programma Nina. Quindi ci aspettiamo di vedere un prototipo di stile, ma non una concept car con un interno completo e funzionante.
Speriamo di sbagliarci, naturalmente.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Henrik Fisker salone new york

Lascia una risposta

 
Pinterest