Lo stand Peugeot al Motor Show di Bologna

Lo stand Peugeot al Motor Show di Bologna

25 nov, 2008

Visitare lo stand Peugeot del Motor Show di Bologna significa ripercorre la storia del Marchio aprendo una finestra sul futuro.

La storia parte da lontano, dalla Tipo 3, al centro dello stand, la prima auto che ha circolato sulle strade italiane nel 1893.

Questo cimelio storico unico è stato il “testimonial” di due eventi altrettanto unici: l’inaugurazione a Piovene Rocchette (VI) del Largo Armand Peugeot, primo spazio pubblico non francese dedicato al Costruttore ed idealmente riproposto sullo stand, e, a San Gimignano (SI) di Galerie Peugeot, primo museo al di fuori della Francia riservato alle vetture e alla storia del Marchio.

Entrando nello stand, ci si trova subito di fronte all’originale pick-up Durisotti, in rappresentanza del Peugeot Expert recentemente nominato Van of the Year.
Il Durisotti è un pick up per il trasporto di attrezzature sportive: con il particolare fondo in teck del cassone, è l’ideale per chi pratica sport nautici come vela, surf e diving.

Sempre a proposito di veicoli particolarmente flessibili, ecco il Bipper, il nuovo piccolo commerciale realizzato in collaborazione tra PSA Peugeot Citroën e il gruppo Fiat e prodotto negli stabilimenti della Tofas a Bursa, in Turchia.
Il nome richiama immediatamente i concetti di simpatia, agilità e versatilità, caratteristica ben dimostrata dagli altri esemplari Bipper presentati sullo stand, fra cui uno in anteprima mondiale ed una concept-car con un look “da pista” che lo rende particolarmente adatto ai numerosi tipi di utilizzo nel quadro delle attività di Peugeot Sport: una specie di piccola auto ufficiale da assistenza sportiva, rapida ed efficace, ideale per tutti i trasporti urgenti.

Il Bipper Peugeot Sport fa idealmente da ponte alla zona che ospita la 908 HDi FAP®  che, al debutto, ha vinto i titoli Team e Piloti alla Le Mans Series 2007 (sei gare di 1000 chilometri) ed ha conquistato il podio alla leggendaria “24 Ore” francese, dove ha fatto valere il connubio prestazioni-affidabilità anche in condizioni climatiche avverse.

Di fianco a lei, un’altra debuttante, la 207 Super 2000 con i colori della filiale italiana, che ha vinto due dei rally internazionali più prestigiosi, ad Ypres e a Sanremo, oltre a quello del Salento, valido per il Tricolore. Alla fine della stagione la coppia Luca Rossetti–Matteo Chiarcossi è seconda nel Campionato italiano e prima nella Coppa Europa Fia Sud-Ovest.

Il lato sinistro dello stand è invece dedicato alle “piccole” del Leone: dalla 107, presente in tre esemplari, alla sempre attuale 206 rappresentata dalla versione “Enfant Terrible”.

Numerose le novità tra le 207:

- la SW Outdoor, indirizzata ad una clientela maggiormente orientata verso l’avventura, l’evasione ed ad un modo di essere più dinamico. Dotata di tetto panoramico in vetro, esternamente si differenzia dalla 207 SW per: una maggiore distanza dal suolo, i cerchi in alluminio “Outdoor” abbinati a pneumatici specifici Bridgestone Turanza di dimensione 205/55R16, una nuova linea di cintura della carrozzeria composta da parafanghi allargati collegati da “pattini” che evocano l’universo delle 4×4, i vetri laterali seconda fila oscurati.
- una versione 207 Energie, Serie Speciale lanciata proprio al Motor Show con carrozzeria 3, 5 porte e SW con motori benzina (1.4 da 75 e 90 cavalli) e HDi (1.4 68 cavalli per la berlina, 1.6 90 cavalli per la SW).
- la concept-car 207 Le Mans Series, che prefigura una serie speciale limitata, composta da 500 esemplari numerati, con motore THP da 175 cavalli e disponibile nel corso del 2008.

Entrando nel cuore dello stand, si nota la zona riservata a 1007, l’auto ufficiale della bellezza femminile ben rappresentata dalla vettura esclusiva che sarà consegnata a Miss Italia proprio durante il Salone: è una 1007 Happy 1.4 HDi, grigia con fasce “rosa Cotonella” e con un inedito kit Cameleo rosa.

Nata a Verona il 7 marzo 1989 e residente nella vicina San Martino Buon Albergo – Marcellise, Silvia Battisti, Miss Italia, ha capelli castani, occhi azzurri ed è alta 1,80 metri. Iscritta all’ultimo anno del Liceo Sportivo, vorrebbe frequentare una facoltà universitaria attinente alla medicina. Determinata, le piace cantare e da 11 anni gioca a pallavolo.

Con lei sullo stand saranno presenti altre bellezze designate dai concorsi di Iesolo e  Salsomaggiore. Tra queste, Miss Italia nel mondo e Miss Peugeot, anche loro alla guida di una 1007.

Antonella Carfi, 18 anni, nata a Berna, è la 17/ma Miss Italia nel Mondo, la terza proveniente dalla Svizzera.
Il papà Giuseppe è originario di Catania, la mamma Maria Carmela di Teramo. Ha due sorelle e un fidanzato, Giuliano, 22 anni, di Trapani, che ha sperato fino all’ultimo che lei non vincesse per paura di perderla. Antonella, divertita, si dice certa che questo non accadrà.

Miss Peugeot 2007 è Stephanie Salvatori, nata a Rennes (Francia) il 19 luglio 1987 e  residente a Coltano (PI). Ha capelli castani, occhi verdi ed è alta 1,78 metri. Si è diplomata al Liceo Scientifico e ora studia Giurisprudenza a Pisa perché aspira a diventare magistrato. Legge e scrive poesie; alta moda e viaggi sono le passioni di sempre.

Infine, si raggiunge l’area 308 che presenta i nuovi allestimenti Comfort e Premium, la versione 3 porte, commercializzata da fine anno.

Un posto particolare spetta alla concept-car 308 RCZ, una coupé 2+2, a tre volumi che si è fatta ammirare a Francoforte per il suo stile moderno, originale e ben proporzionato.

Di fianco a lei, la 308 Prologue, un’anticipazione stilistica della prossima 308 SW che sarà commercializzata nel corso del prossimo anno.

Il claim pubblicitario di 308, “Nature efficace”, si armonizza perfettamente con tre proposte diverse di alimentazione “alternativa” che in tempi diversi saranno sul mercato:
- 308 Ibrida Diesel (prima vettura a lanciare l’accoppiata turbodiesel-motore elettrico: sarà commercializzata entro il 2010);
- 308 BioFlex (il suo 2 litri utilizza il superetanolo E85, composto da una miscela con il 15% di benzina senza piombo e l’85% di etanolo di origine agricola: sarà lanciata sul mercato nel corso del 2008);
- 308 Biodiesel (il suo motore HDi può utilizzare miscele di gasolio con un quantitativo di estere di olio vegetale fino al 30%, consentendo una riduzione complessiva delle emissioni di CO2 dell’ordine del 18%).

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: motor show bologna peugeot 308 biodiesel peugeot 308 bioflex peugeot 308 ibrida diesel

Lascia una risposta

 
Pinterest