Le carrozze di New York diventano elettriche

Le carrozze di New York diventano elettriche

24 apr, 2014

Electric ‘Vintage Car’ propone di sostituire le carrozze di New York

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

 

21 aprile 2014. I diritti degli animali e le auto elettriche di solito non si intersecano mai, ma una lunga battaglia a New York ha prodotto uno dei modelli di auto elettriche più insolite mostrati in pubblico.

Al la settimana scorsa, un grande veicolo elettrico – di fatto un modello più largo di una macchina – è stato mostrato al pubblico da .

Il gruppo di difesa dei diritti degli animali ha a lungo sostenuto la rimozione delle carrozze trainate da cavalli nel Central Park per motivi di crudeltà verso gli animali.

 

eCarriage oltre i cavalli

La proposta consiste che le 68 carrozze che ora operano dentro e intorno al parco vengano sostituite dal cosiddetto eCarriage, che opererebbe a 5 mph nel parco, per replicare il più fedelmente possibile l’esperienza del viaggio in carrozza aperta per i turisti, ad eccezione del clip clop e l’odore di letame dei cavallo.

Il prototipo di auto elettrica mostrato giovedi scorso è della dimensione di un SUV full-size da sette passeggeri, otto posti a sedere, pesa 7500 libbre (3450 kg), equipaggiato con pneumatici da autocarro da 26 pollici. Il veicolo utilizza una serie di componenti esistenti in altri veicoli, tra cui quelli che equipaggiano il truck commerciale pesante Ford F-450.

Si qualifica, secondo del Laboratorio Creativo in Florida, come un Multi Purpose Vehicle in classe di peso del NHTSA di 10 mila libbre – e rispetterà tutte le norme giuridiche pertinenti a quella dimensione di veicolo commerciale, comprese le cinture di sicurezza per i passeggeri.

Il veicolo potrebbe anche portare un riscaldatore a propano per tenere i passeggeri caldi durante le passeggiate all’intemperie, nonché una capote per proteggerli da pioggia e neve.

Il suo motore elettrico da 63 kW aziona le ruote posteriori ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio di dimensioni non specificate, dandogli un’autonomia di 100 miglia (160 km).

 

450 mila dollari dal gruppo di diritti degli animali

La sua velocità massima è di 30 miglia all’ora (48 km/h), ma un cosiddetto “geo-fence” la dovrebbe limitare a 5 mph (8 km/h) all’interno del Central Park, “continuando così la tradizione di carrozze trainate dai cavalli che causano la congestione del traffico intorno a midtown”, ha osservato aspramente il New York Intelligencer.

Il laboratorio creativo ha progettato la eCarriage per volere di NYClass, che ha sovvenzionato il costo di 450 mila dollari dello sviluppo del prototipo, definendolo un “alternativa umana e sostenibile” che avrebbe mantenuto i carrettieri impiegati. Il gruppo prevede di offrire prestiti ai conducenti per acquistare le vetture se le carrozze verranno vietate.

Wenig, nativo di Brooklyn, ha detto che altre città – tra cui Chicago e Santa Fe – hanno espresso interesse per l’ordinazione dei veicoli, oltre le 68 unità che New York potrebbe richiedere.

Pressato dai giornalisti per dichiarare il prezzo del veicolo, ha detto che la società avrebbe “puntato tra i 150 mila ed i 175 mila dollari” – ma ha sottolineato che il prezzo dipendeva interamente dal volume che verrebbe prodotto.

 

Complessi vari e politica combattiva

La politica della questione carrozze a New York City è – a dir poco – combattiva.

I difensori dei diritti degli animali ben finanziati dall’UE hanno a lungo sostenuto che l’impiego delle carrozze a New York City e nel traffico del Midtown è crudele per i cavalli, che sopportano le contese dai proprietari e dagli operatori che si prendono cura e si basano sui cavalli per guadagnarsi da vivere.

Un ricco attivista per i diritti degli animali ha investito lo scorso autunno centinaia di migliaia di dollari in spot televisivi contro il sindaco, portando alla sconfitta di Christine Quinn, da molto tempo in prima linea e che aveva rifiutato di approvare una chiamata per vietare le carrozze.

Invece il sindaco vincitore delle ultime elezioni, , prevede di vietare le carrozze a cavallo ed ha ricevuto donazioni consistenti da parte di gruppi che sostengono questo obiettivo.

Egli affronta una significativa opposizione non solo dai proprietari delle carrozze, ma anche dell’attore Liam Neeson, del potente Central Park Conservancy e  da The New York Daily News, che ha montato una campagna “Salviamo le carrozze.

Gli operatori del Trasporto suggeriscono che il fondatore di NYClass Stefano Nislick, un dirigente immobiliare, vuole solo le scuderie per il loro valore di proprietà, dal momento che hanno sede nel quartiere in rapido sviluppo nei dintorni del Jacob K. Javits Convention Center – che ospita l’Auto Show di questa settimana.

Le carrozze elettriche proposte per la sostituzione nel frattempo torneranno in Florida per essere dotate di un top Surrey e poi sottoposte a ulteriori test su strada.

La legislazione per vietare le carrozze a cavalli nel Central Park di New York potrebbe essere introdotta entro le prossime settimane. Il suo destino resta incerto.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bill de blasio Brass Era Touring central park new york e-carriage Electric Vintage Car Jason Wenig new york auto show NYClass

Lascia una risposta

 
Pinterest