L’asino elettrico da lavoro duro

L’asino elettrico da lavoro duro

24 dic, 2014

Electric Utility Concept: veicolo semplice per i parchi e gli agricoltori

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

21 Dicembre 2014. Nominare un auto elettrica come asino sembra normalmente una scelta strana, ma questa non è esattamente una macchina.

Kulan prende il nome da un asino nativo dell’Asia centrale e, come il suo omonimo, questo veicolo elettrico è una bestia da lavoro.

I suoi creatori non provengono dall’Asia centrale, ma dalla Germania, e sperano di mettere il concept di veicolo in produzione per l’uso nelle aziende agricole e in altre applicazioni simili.

Esposto al Salone di Francoforte di Veicoli Commerciali e ad Hannover all’inizio di quest’anno, il Kulan è stato progettato da un consorzio di 14 aziende e organizzazioni di ricerca – secondo Carsguide – che operano sotto l’ombrello di .

Il veicolo elettrico Kulan è alimentato da una coppia di motori elettrici a 2 kW – uno per ogni hub delle ruote posteriore – alimentati da una batteria agli ioni di litio.

Il telaio è realizzato in tubo di acciaio, mentre la carrozzeria minima è realizzata in plastica per risparmiare peso.

Con poco più di 5 cavalli provenienti dai due motori, il Kulan ha una velocità massima di soli 31 mph (50 km/h), ma un’autonomia dichiarata di 186 miglia (300 km) – oppure sei ore di funzionamento continuo per ogni carica.

Si può anche portare poco più di 1 tonnellata di carico, che i potenziali utenti probabilmente vedranno come caratteristica più importante della velocità.

Parlando a BBC Autos all’inizio di quest’anno, il gestore della rete Poly-lab.net ha spiegato che il Kulan è stato progettato per il trasporto di carichi nelle fattorie.

Oltre al taglio delle emissioni, il propulsore elettrico è pressoché silenzioso e di conseguenza adatto per minimizzare il disturbo recato agli animali da allevamento.

La mancanza di emissioni di gas di scarico e di rumore potrebbe anche fare dal Kulan un viecolo utile anche in altre applicazioni in cui i veicoli a combustione interna non sono ideali – come ad esempio i parchi o all’interno di grandi magazzini.

Indipendentemente se questo veicolo andrà o no in produzione, il Kulan è un curioso esempio di come i propulsori elettrici possono essere applicati oltre il regno delle auto.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Kulan Kulan Electric Utility Concept Marcus Knobloch Poly-lab.net

Lascia una risposta

 
Pinterest