La rivoluzione in bici va in elettrico

La rivoluzione in bici va in elettrico

4 ott, 2015

£ 700,000 concorrenza supporta assumere schemi in tutto il paese con centinaia di nuove biciclette elettriche per ottenere più persone in bicicletta.

Fonte: Dipartimento per i trasporti del Regno Unito

 

Londra, Gran Bretagna. 28 settembre 2015. Le organizzazioni Ciclo-auto in tutto il Paese riceveranno centinaia di biciclette elettriche per rendere più accessibile il ciclismo, ha annunciato il il 28 settembre del 2015.

Le “e-bike”, che offrono pedalata assistita al click di un interruttore, renderanno più facile per le persone che sono desiderose di pedalare, ma che non hanno la possibilità come conseguenza di dover affrontare percorsi collinari o per non aver pedalato regolarmente.

I vincitori del fondo di 700.000 £ includono i pendolari ciclo-hub delle stazioni ferroviarie e dei park and ride, un campus universitario collinare per incoraggiare gli studenti ad eseguire conferenze e lavori e un sistema di noleggio turistico per i ciclo-turisti dell’isola di Wight.

Il ministro dei Trasporti Andrew Jones ha detto:

“Le bici elettriche sono un ottimo modo per incoraggiare nuove persone ad entrare nel mondo della bicicletta e l’annuncio di oggi sarà l’occasione per altre migliaia di godere dei vantaggi che offrono.

“Il Ciclismo aiuta a ridurre la congestione del traffico ed è una opzione di trasporto sano, a prezzi accessibili.

“Vogliamo raddoppiare il numero di spostamenti in bicicletta. Per questo motivo stiamo anche investendo nei prossimi cinque anni in formazione e delle infrastrutture”.

L’ultimo annuncio del programma pilota di condividisione biciclette a pedalata assistita è mirato a sostenere l’impegno del governo di raddoppiare il numero di spostamenti in bici, incoraggiando le persone di tutte le età e abilità ad arrivare sulle loro biciclette.

Gli schemi vincenti offriranno una varietà di opportunità di impiego delle e-bike, le messe a punto da organizzazioni locali in tutto il paese. I turisti ed i ciclisti occasionali possono noleggiare le biciclette per le sessioni in stile Bike Boris una tantum, mentre gli utenti normali possono registrarsi nei club di auto locali per utilizzare le e-bike per un minimo di £ 1 all’ora.

Le proposte includono:

70 e-bike ad un hub da viaggio popolare esistente a Rotherham per attirare i pendolari che in precedenza non impiegavano la bici.

Un nuovo schema ciclo-noleggio turista che offre 25 e-bike per i visitatori dell’Isola di Wight rendendo più facile vedere meglio l’isola in bicicletta

Una cooperativa edilizia incaricata della creazione di un processo per l’installazione di 18 biciclette elettriche nelle comunità a basso reddito per fornire al turista, viaggio più comodo, più conveniente e più accessibile

L’Università di Brighton fornirà 20 e-bike per incoraggiare più studenti ad affrontare il percorso collinare tra il loro campus ad Eastbourne e la stazione ferroviaria di Eastbourne

Plymouth riceverà altre 20 e-bike per ridurre la dipendenza dall’automobile in siti Park & ​​Ride ed offrire una proposta ‘prova prima dell’acquisto’ ai residenti locali

Una start-up di 24 e-bike si troveranno in quattro hub di Bristol, tra cui le stazioni di Temple Meads e Avon Fire

16 e-bike si aggiungeranno ad un già famoso sistema di bici-auto a Oxford sollecitati dai residenti della città, gli studenti ed i lavoratori ospedalieri.

, , un’organizzazione che assisterà molti dei regimi di successo, ha detto:

“Cavalcare una bici elettrica è come andare in bicicletta con il vento alle spalle. Le bici elettriche hanno dimostrato di incoraggiare più persone ad usare più spesso il ciclo. Sostenere le bici elettrici nelle reti di bici condivise consentirà un maggior numero di persone di godere dei vantaggi in più località”.

 

In English

Cycling revolution goes electric

 

£700,000 competition supports hire schemes across the country with hundreds of new electric bicycles to get more people cycling.

Source: Department For Transport UK

 

London, UK. 28 September 2015. Cycle-hire schemes across the country will receive hundreds of electric bikes to make cycling more accessible, Transport Minister Andrew Jones announced on 28 September 2015.

The ‘e-bikes’, which offer battery-assisted pedalling at the flick of a switch, will make it easier for people who are keen to cycle more but who may be put off by hilly routes or not having cycled regularly.

Winners of the £700,000 fund include commuter cycle-hubs at railway stations and park & rides, a hilly campus university encouraging students to cycle to lectures, and a tourist hire scheme for cycle-getaways on the Isle of Wight.

Transport Minister Andrew Jones said:

“Electric bikes are a great way to encourage new people to get into cycling and today’s announcement will provide an opportunity for thousands more to enjoy the advantages they offer.

“Cycling helps cut congestion and is a healthy, affordable transport option.

“We want to double the number of journeys made by bicycle. That is why we are also investing over the next five years in cycle training and infrastructure.”

The Electrically Assisted Pedal Cycle Sharing Pilot Scheme is the latest announcement backing the government’s commitment to double the number of cycle journeys by encouraging people of all ages and abilities to get on their bikes.

The winning schemes will offer a variety of opportunities to hire the e-bikes, devised by local organisations up and down the country. Tourists and occasional riders can hire the bikes for one-off Boris Bike-style sessions, while regular users can register with local car clubs to use the e-bikes for as little as £1 an hour.

Successful proposals include:

70 e-bikes at an existing popular travel hub in Rotherham to attract commuters who previously do not cycle.

a new tourist cycle-hire scheme offering 25 e-bikes to visitors to the Isle of Wight making it easier to see more of the island by bike

a housing association setting up a trial to install 18 e-bikes in low-income communities to provide cheaper, convenient and more accessible travel

the University of Brighton providing 20 e-bikes to encourage more students to cycle the hilly route between their Eastbourne campus and Eastbourne railway station

Plymouth receiving an expansion of 20 e-bikes to reduce car dependency at Park & Ride sites and offer a ‘try before you buy’ offer for local residents

a start-up of 24 e-bikes located at four hubs across Bristol, including Temple Meads station and Avon Fire and Rescue service.

16 e-bikes adding to an already popular bike-hire scheme in Oxford targeting the city’s residents, students and hospital workers.

Alistair Kirkbride, Director of Carplus, an organisation that will assist many of the successful schemes, said:

“Riding an electric bike is like cycling with the wind behind you. Electric bikes have been shown to encourage more people to cycle more often. By supporting electric cycles in shared bikes networks it will enable a greater number of people to enjoy the benefits in more locations.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alistair Kirkbride Andrew Jones Direttore di Carplus isola wight Ministro dei Trasporti

Lascia una risposta

 
Pinterest