La nuova Quant e-Sportlimousine

La nuova Quant e-Sportlimousine

11 mar, 2014

Una visione diventa realtà

Fonte: AG

 

Vaduz, Lichtenstein e Ginevra, Svizzera. 4 marzo 2014 – La nuova Quant e-Sportlimousine – con il suo nuovo propulsore e il concetto di accumulo di energia – è un salto di qualità nello sviluppo della mobilità elettrica. Il design della carrozzeria monoscocca in carbonio conferisce alla vettura un’eleganza sangue caldo.

Il primo prototipo costruito da nanoFLOWCELL AG è una boccata di aria fresca e non solo per coloro che operano nella scena dei veicoli alternativi.

Costruita intorno a una monoscocca estremamente stabile composta da strutture in fibra di carbonio, la quattro porte con apertura ad ala di gabbiano è un concetto automobilistico innovativo e intelligente per la mobilità elettrica. Le porte ad ala di gabbiano lunghe due metri danno accesso a entrambi i sedili anteriori e posteriori.

La prima ala di gabbiano quattro posti nella storia automobilistica unisce, con il suo concetto di propulsione innovativo, gli elementi più avanzati nello sviluppo della mobilità di oggi.

Quattro motori elettrici, uno per ruota, traggono si alimentano da un nuovo sistema di batterie che è garantito per attirare l’attenzione di scienziati e ricercatori di tutto il mondo: il sistema di stoccaggio dell’energia nanoFLOWCELL® lavora sui principi provati della cella a flusso redox, ma estende le proprie caratteristiche tecniche e le possibilità di questa tecnologia a nuovi orizzonti.

I sistemi flow cell sono attualmente di uso comune nelle applicazioni terrestri, come immagazzinare energia solare per le abitazioni domestiche o immagazzinare energia eolica per l’uso durante la mancanza di vento.

Finora, il sistema di flusso di celle basato sul principio redox è stato troppo pesante ed il loro tasso di conversione di energia troppo lento per l’utilizzo in applicazioni mobili.

In questo contesto la tecnologia nanoFLOWCELL® apre le porte a una vasta gamma di nuove possibilità tecniche. I miglioramenti che hanno dato al sistema un così importante incremento delle prestazioni sono il risultato di una ricerca nella chimica quantistica dei fluidi elettrolitici. L’innovazione più importante del nanoFLOWCELL® è nelle sue potenze e densità di energia, significativamente più elevate grazie ad una altissima concentrazione di carica ioniche portate nell’elettrolita del sistema

L’approccio ha fatto rapidi progressi possibili con il sistema nanoFLOWCELL® grazie ad un’ampia attività di ricerca in laboratorio di simulazione DigiLab di nanoFLOWCELL AG a Zurigo, Svizzera.

Questo è il particolare dove l’ideatore e direttore sviluppo, e il suo team hanno indagato, ovvero gli aspetti fondamentali della chimica quantistica attraverso l’ingegneria molecolare. Anni di sperimentazione sono stati collaudati in simulazione digitale per testare i meccanismi di trasporto della carica, per poi sviluppare la sintesi e la sperimentazione nel mondo reale dei materiali.

Questo lavoro ha prodotto liquidi portatori di carica significativamente più concentrati rispetto a quelli utilizzati nei sistemi a flusso redox tradizionali. Mentre il flusso redox opera utilizzando serbatoi di elettroliti che contengono migliaia di litri, pochi centinaia di litri sono sufficienti per alimentare la Quant e-Sportlimousine in un lungo viaggio in auto.

Lo sviluppo del concetto propulsore del prototipo viene mostrato a Ginevra da nanoFLOWCELL AG, come parte del concetto complessiva del veicolo. La produzione di altri cinque prototipi di ricerca e sviluppo è prevista per il 2014. Il piccolo team di nanoFLOWCELL® AG ha delle grandi sfide davanti a sé e sta lavorando con i principali partner per ottimizzare ulteriormente le tecnologie presentate qui.

Le sfide comprendono il portare l’attuale sistema alla produzione in serie e quindi stabilire come sarà il powertrain del futuro .

 

Chi è nanoFLOWCELL AG

Fondata alla fine del 2013, nanoFLOWCELL AG è un centro innovativo di ricerca e sviluppo con sede a Vaduz, Liechtenstein.

Il focus della ricerca di nanoFLOWCELL AG è lo sviluppo avanzato di tecnologia di azionamento e la classificazione della tecnologia flow-cell .

Nel laboratorio di simulazione della nanoFLOWCELL DigiLab di Zurigo, la mente dello sviluppo Nunzio La Vecchia e il suo team esaminano aspetti importanti della chimica quantistica sulla base dell’ingegneria molecolare. Per anni hanno simulato esperimenti con trasferimento di carica, quindi hanno condotto studi che utilizzano modelli digitali , prima che finalmente siano stati pronti per ulteriori test. L’attuale veicolo di ricerca Quant e-Sportlimousine consente agli sviluppatori di studiare i meccanismi di trasferimento di carica per l’innovativa tecnologia di stoccaggio nanoFLOWCELL® durante il funzionamento del veicolo, così come la ricarica, il recupero e l’ulteriore sviluppo della rigenerazione, la sicurezza nonché i controlli di qualità.

 

Straordinario design incontra la rivoluzionaria tecnologia powertrain: il Quant e-Sportlimousine con nanoFLOWCELL®

Fonte: nanoFLOWCELL®

Vaduz, Lichtenstein e Ginevra, Svizzera. 4 marzo 2014 – Elegante, sportiva e con un design straordinario che sottolinea il carattere particolare di questa vettura come piattaforma per una nuova e rivoluzionaria tecnologia di trasmissione – questa è la QUANT e-Sportlimousine nella sua anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2014.

Le idee iniziali della QUANT sono nate nel 2003 con i primi schizzi dai fratelli La Vecchia per un’automobile pionieristico, una macchina rivoluzionaria per il futuro. Il suo carattere rivoluzionario si rifletteva dall’inizio nel suo proprio design insolito. Un primo modello è stato costruito in collaborazione con un produttore di auto svedese nel 2009 e presentato al Salone di Ginevra come Quant.

Questo serviva anche come base per la concept car NLV Quant che è stata presentata a Ginevra nel 2010. “Quando abbiamo creato una vettura sportiva a quattro posti con un interno confortevole, ho dato ai progettisti un attacco di cuore”, sorride Nunzio La Vecchia, capo sviluppatore di nanoFLOWCELL®, parlando della storia dello sviluppo di questa vettura.

Ora la riprogettazione del powertrain e completa

Dopo il Salone di Ginevra 2010, si è deciso di perseguire un concetto completamente nuovo, sia visivamente che tecnicamente. Ogni elemento della QUANT e-Sportlimousine è stato sviluppato da zero negli ultimi quattro anni: nuovo powertrain, completa riprogettazione e, soprattutto, ogni aspetto dei nuovi prototipi è stato progettato con requisiti di omologazione in mente. Il nuovo QUANT e-Sportlimousine non è né una show car, né una concept car, è la prima automobile dotata di nanoFLOWCELL® .

 

Gli esterni straordinari della nuova QUANT e-Sportlimousine

Il design sensuale fluente degli esterni conquista con le sue lunghe linee armoniose.

La linea del tetto si estende dal parabrezza lungo quasi tutta la lunghezza della macchina fino all’estremità posteriore scolpita ad ala. L’obiettivo era quello di dare alla vettura più sensazione di movimento possibile per riflettere il nanoFLOWCELL® al centro della QUANT e-Sportlimousine, oltre a sottolineare la sportiva espressione dinamica di ciò che un auto e-sport dovrebbe essere.

 

Dimensioni e proporzioni impressionanti

Con la sua lunghezza di oltre 5.25 metri, una larghezza di oltre 2,2 metri e un’altezza di 1,35 metri, la QUANT e-Sportlimousine è una dichiarazione importante in termini di dimensioni e proporzioni. I suoi pneumatici da 22 pollici, sottolineano generosamente il carattere sportivo della vettura.

 

Non c’è il montante B e ci sono le inusuali porte ad ala di gabbiano

I progettisti hanno avuto una serie di sfide da superare, come l’aumento della base delle ruote necessarie per ospitare l’aumento del volume dei serbatoi degli elettroliti. Le due porte ad ala di gabbiano insolitamente lunghe, ispirate dalle ali d’aquila, riguardano la parte anteriore completa ed i posti a sedere posteriori e la macchina è senza montante B. I grandi finestrini laterali da 1,7 metri possono essere abbassati completamente. La passione del gruppo viene evidenziata da spettacoli straordinari in alcuni dettagli interessanti: la finestra lato si abbassa nella porta ad ala di gabbiano più veloce sul davanti che sul retro. Il lunotto posteriore estremamente curvo e il parabrezza insolitamente curvo con i suoi montanti rastrellati, si combinano con il corto cofano anteriore per offrendo una veduta impressionante .

“Era importante per noi che, nonostante le sue dimensioni e le dimensioni inusuali, la nostra quattro posti QUANT e-Sportlimousine fosse una vettura sportiva. La parte anteriore della vettura è convincente, con le sue spalle pronunciate, lo sguardo sicuro di sé e le linee chiare. Chiunque si trova di fronte alla QUANT e-Sportlimousine saprà esattamente quello che voglio dire” – Nunzio La Vecchia è già entusiasta dalla reazione del pubblico all’anteprima della vettura a Ginevra.

 

Il colore di nuova concezione della QUANT e-Sportlimousine: Chrystal Lake Blue

Il nuovo colore, “Chrystal Lake Blue”, sviluppato esclusivamente per questa vettura, riflette il carattere del propulsore: Il blu rappresenta l’acqua e il rame il fluire di energia elettrica.

“Il progetto è fluido, come un fresco fiume di acqua corrente attorno ad una roccia”, descrive il responsabile dello sviluppo Nunzio La Vecchia parlando del concetto generale del progetto, che rappresenta il cuore e l’origine di questa vettura: il nanoFLOWCELL®.

 

L’interno: visionario , design pionieristico

Legno, rame e pelle dominano il design degli interni della nuova QUANT e-Sportlimousine. “Proponiamo anche linee avveniristiche negli interni di questa vettura. Abbiamo spinto ogni componente ai limiti della progettazione e delle possibilità tecniche. Stiamo facendo qualcosa di completamente nuovo che farà chiedersi agli altri perché nessuno l’ha fatto prima”, spiega Nunzio La Vecchia per quanto riguarda l’approccio visionario alla progettazione della nuova QUANT e-Sportlimousine dalla società nanoFLOWCELL AG.

 

“Modalità di benvenuto ” all’entrata

Basta entrare nella QUANT e-Sportlimousine dotata di nanoFLOWCELL® ed è subito un’esperienza. Non appena la massiccia porta ad ala di gabbiano, lunga quasi 2 metri, si è alzata sopra il sedile del conducente e del passeggero posteriore, la QUANT si “sveglia” per salutare il pilota con il suo colossale display frontale di più di 1,25 metri che mostra informazioni importanti sullo stato di carica, i dati delle celle di flusso, l’autonomia e tutte le informazioni del sistema di infotainment.

 

La monoscocca in fibra di carbonio con quattro sedili singoli e lo stile jet della cabina di guida

Il design esterno che scorre si riflette negli interni. La monoscocca in fibra di carbonio viene fatta in due sezioni a modo di cockpit di un jet.

Sono al centro del QUANT e-Sportlimousine . “Il conducente ed il passeggero siedono uno dietro l’altro come in una macchina monoscocca da corsa. Uno è circondato da vero legno e si sente tutt’uno con la natura”, Nunzio La Vecchia descrive la particolare posizione di seduta del conducente e passeggero. “Con l’illuminazione dell’ambiente che splende ed accoglie i passeggeri al loro ingresso al veicolo, si ha la sensazione di essere integrato nel flusso del nanoFLOWCELL® o circondato da esso”, sottolineando l’intenzione dietro l’innovativo RGB a strisce luminose a LED all’interno della vettura, che può essere regolato individualmente secondo il colore della vostra scelta.

 

Widescreen come al cinema con uno schermo da 1,25 metri

La tecnologia di visualizzazione moderna larga più di 1,25 metri e alta 16 centimetri del display anteriore dà a questa vettura il widescreen come se si fosse al cinema. Strumenti combinati, unità di testa e sistema d’intrattenimento sono integrati nel display. Linee fluenti dalla parte anteriore a quella posteriore dominano anche qui. Gli strumenti sono chiaramente definiti in una disposizione orizzontale che riflette l’interno disposto orizzontalmente. I quadranti classici sono sostituiti da segmenti di cerchi.

Un indicatore di coppia sostituisce l’ tachimetro trovato nei veicoli a combustione. Esso mostra i valori di coppia di tutti e quattro i motori elettrici e la piena funzionalità del sistema di gestione dell’energia di a bordo in tempo reale .

 

Pulsanti in legno montati con interruttori capacitivi sensorFLOW®

Un’altra caratteristica distintiva della nuova QUANT e-Sportlimousine sono i suoi comandi operativi in legno. La nuova tecnologia sensorFLOW® fornisce un punto visivo mai visto prima in un elemento di controllo dell’automobile. A prima vista, si vedono solo le superfici in legno di frassino naturale, liscio. Dopo l’avviamento della QUANT e-Sportlimousine, gli elementi di controllo diventano visibili attraverso il legno naturale. Le bande di luce blu compaiono nel legno per rappresentare il flusso nanoFLOWCELL®.

“Le superfici in legno sono così sottili che un leggero tocco del dito sulle icone sensorFLOW ® innesca l’azione appropriata”, afferma con entusiasmo il leader dello sviluppo Nunzio La Vecchia. “Quest’innovazione ci permette di usare materiali sostenibili, come il legno per dare un collegamento diretto con i sistemi di controllo digitali”.

 

Completo sistema di infotainment basato su Android

Il sistema di infotainment completo della QUANT e-Sportlimousine è disponibile in un sistema basato su Android. La tavolozza piena della sua funzionalità è principalmente progettata per fornire un sostegno significativo per guidatore e passeggeri. Domini di informazioni precedentemente separati sono combinati: i dati di guida non sono rigorosamente separati dal sistema di infotainment.

I passeggeri anteriori e posteriori sono parte dell’ingegnoso display. Ad esempio, l’efficienza energetica, la corrente e la coppia del veicolo sono visualizzate in grafici chiari 3D. I colori vivaci nel display rendono anche ogni manovra di frenata ed ogni accelerazione non solo sportiva, ma anche un’esperienza visiva emozionante.

 

QUANTmobile App

La nuova App QUANTmobile permette al conducente di accedere ai comandi di clima e di infotainment della QUANT e-Sportlimousine dall’esterno del veicolo. Statistiche e funzioni di navigazione di guida sono accessibili anche da uno smartphone. Ogni controllo, dalle impostazioni di temperatura e clima, per l’apertura e chiusura delle porte, è stata implementata ed è completamente configurabile.

Invece di offrire solo una selezione delle funzioni tramite “telecomando”, l’App QUANTmobile è una parte mobile degli interni. Collegare lo smartphone alla console è parte del sistema di avviamento del veicolo. Questa fusione del telefono con la macchina rende il controllo touchpad ideale per controllare l’intero sistema infotainment della nuova QUANT e-Sportlimousine.

L’App QUANTmobile sarà disponibile per i dispositivi iOS e Android.

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: nanoflowcell nlv Nunzio La Vecchia quantum e-sportlimousine salone ginevra

Un commento

  1. Alfonso /

    Che dire! Avete detto tutto voi: UNA VISIONE DIVENTA REALTA’. Un sogno iniziato nell’estate del 1995 e diventato realtà nell’estate del 2013 quando Nunzio La Vecchia disse ai suoi familiari che la QUANT e-Sportlimousine era pronta per farsi ammirare anche dagli sconosciuti, scettici ed increduli. Ed i commenti degli addetti ai lavori sono entusiastici…

Lascia una risposta

 
Pinterest