La Nissan Pivo 3 Concept

2011_nissan_pivo_3_electric_city_car_concept_02

11 nov, 2011

La Nissan Pivo 3 Concept al Tokyo Motor Show è una Leaf travestita?

di Nikki Gordon-Bloomfield
Fonte: Green Car Reports

8 Novembre 2011. Se siete fan delle auto elettriche di lunga data probabilmente vi ricordate l’evoluzione della concept car Nissan completamente elettrica – la Pivo 1 del 2005 o la Pivo 2 del 2007.
Creato molto tempo prima che Nissan lanciasse la berlina completamente elettrica Leaf, la concept car Pivo ha offerto una bizzarra, incredibile visione di quello che Nissan ha in mente per il futuro delle auto elettriche. Quest’anno al Tokyo Motor Show Nissan presenterà la Pivo 3, nuovo concept di city car elettrica – una macchina che si dice sia una anteprima più realistica del futuro parco elettrico di Nissan.

Piccola è di moda
Come altre case automobilistiche hanno già dimostrato quest’anno – tra cui Renault, il partner francese di Nissan – le piccole automobili elettriche pensate per l’ambiente urbano vanno forte.

La Pivo 3 segue questa tendenza, pensata per tre occupanti in una sistemazione dei posti a triangolo, con il sedile del guidatore in posizione centrale e con i posti passeggeri alloggiati nella parte posteriore. Di conseguenza, misura meno di 10 piedi di lunghezza.

Insieme alle piccole dimensioni troviamo una estrema manovrabilità data da tutte le ruote sterzanti, messe in movimento da motori elettrici propri, e grandi porte scorrevoli; questo significa che parcheggiare in spazi ristretti non dovrebbe costituire un problema per il pilota o i passeggeri.

Schermi al posto degli specchietti
Mentre la Pivo 3 sembra un po’ più tradizionale rispetto ai suoi predecessori, la concept car è dotata di una propria serie di concept futuristici che non possiamo immaginare di vedere veramente applicati in una macchina di serie, almeno per il momento. Tra questi, i monitor per la vista laterale basati su videocamere al posto degli specchietti retrovisori.

Parcheggio automatico
Oltre all’ c’è un sistema che Nissan sostiene permetterà al guidatore di non doversi mai più preoccupare di trovare parcheggio: il sistema di parcheggio automatico (AVP).

Guidati da quello che si assume essere l’equivalente del servizio Carwings di Nissan, il sistema AVP è in grado di contattare un computer centrale per determinare la posizione di un parcheggio libero tra quelli censiti dal sistema AVP, e guidarvi poi la Pivo 3 ci autonomamente una volta che il conducente ed i passeggeri sono sbarcati.

Al suo arrivo, le piastre a induzione sulla vettura e nel parcheggio assicurano la ricarica della macchina mentre attende di essere richiamata dal proprietario. Credibile, non solo un sogno.

Tanto come la Nissan Esflow concept car elettrica sportiva che abbiamo visto l’anno scorso, la Pivo 3 ha elementi di design che ci fanno pensare che non è una chimera di ciò che un’auto elettrica Nissan del futuro potrebbe essere – ma una versione plausibile di una realtà futura.
Certo, non siamo sicuri che il parcheggio automatico sarà disponibile in tempi brevi, ma il progetto con il corpo compatto della Pivo 3, la sterzata ridotta e le attenzioni alle necessita dell’ambiente urbano sono suggerimenti che Nissan potrebbe presto offrire in un veicolo urbano per coloro che non hanno bisogno di un’auto completamente elettrica grande come la Nissan Leaf 2012.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Around View Monitor Nissa Pivo 3 Tokyo Motor Show 2011

Lascia una risposta

 
Pinterest