La Brabus ibrida

brabus_hybrid_project_06

20 set, 2011

Debutto mondiale al Salone di Francoforte IAA 2011 per la Technology Project Hybrid, basata sulla Mercedes-Benz E 220 CDI BlueEfficiency

Fonte: Brabus

Francoforte, settembre 2011. Brabus combina il meglio di due mondi, una efficiente iniezione diretta diesel con regolazione Brabus ECO e due motori elettrici nelle ruote, in un debutto mondiale al Motor Show di Francoforte IAA 2011. Il progetto di questo veicolo ibrido è stato sviluppato dalla divisione di Brabus Zero Emissioni, che lavora su tecnologie di propulsione alternative, in collaborazione con il Ministero federale tedesco per la protezione dell’ambiente, della natura e della sicurezza nucleare.

Questa vettura è una versione ibrida innovativa della Mercedes E 220 CDI BlueEfficiency conosciuta per la sua eccezionale economia di carburante. Il progetto è stato sviluppato fino al livello di maturità necessario per la produzione in piccola scala.

Gli sviluppatori Brabus si sono serviti di due ruote motrici supplementari dal produttore inglese Protean Electric, inserite sull’asse posteriore della Classe E berlina. Queste unità alternative, che in modalità Eco ogni producono 50 kW di potenza continua e 80 kW in modalità Sport, sono progettate per adattarsi ai cerchioni Brabus Monoblock Q da 19 pollici.
Con una potenza combinata di picco di 160 kW e una coppia massima totale di 1.600 Nm (1.180 lb-ft) i due motori elettrici integrano il common-rail turbodiesel da 2,2 litri, che è stato dotato di un ECO Brabus PowerXtra D3 (V ) performance kit. Questo kit è costituito da una centralina ausiliaria di elaborazione che regola il funzionamento del motore per ottimizzare i consumi e le emissioni di CO2.

L’obiettivo di questa misura è (in misura minore) l’incremento di potenza da 30 CV (29 CV / 22 kW) a 200 CV (197 CV / 147 kW), prodotto dal modulo plug-and-play. Molto più importante è l’aumento della coppia massima dallo standard di 400 fino a 450 Nm (295-332 lb-ft). Questa combinazione dà al veicolo ancora più potenza di trazione, indipendentemente dal fatto che sia in modalità di funzionamento ibrido o convenzionale, e si traduce in un risparmio di carburante e ridotte emissioni di CO2.

I motori nelle due ruote trasformano la quattroporte nella Brabus, ibrido a benzina ancora più efficiente ed ecofriendly. Le varie modalità operative possono essere preselezionate dal cruscotto. Durante tutto il funzionamento elettrico la vettura è alimentata da una batteria da 18,6 kWh agli ioni di litio, ospitata in un pozzetto nel sottoscocca.

La Brabus ibrida ha un’autonomia massima di 120 km (75 miglia) senza Emissionis CO2 quando viaggia in modalità completamente elettrica Eco. Anche in modalità Sport la vettura ha un range completamente elettrico di 80 chilometri (50 miglia), che soddisfa facilmente le esigenze della maggior parte degli automobilisti che in media percorrono meno di 60 chilometri (37 miglia) al giorno.

Durante il funzionamento all-electric le batterie sono caricate grazie al recupero di energia. Durante il rallentamento o le frenate il sistema raggiunge una potenza massima di recupero di 140 kW. Per la ricarica in casa con l’elettricità, l’uso del caricabatterie del fornitore di energia tedesco RWE è raccomandato. Si può ricaricare la batteria con una corrente di 380 volt e una capacità di carica di 50 kW in 30 minuti. Sulla strada le batterie possono essere ricaricate con il caricatore a bordo su qualsiasi presa standard 220 V CA o su una 380 V trifase di alimentazione.

In modalità ibrida, i 200 hp (197 bhp) / 147 kW del motore diesel e i 160 kW della trazione elettrica in modalità Sport lavorano insieme in maniera altamente efficiente. Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h (62 mph) migliora dallo standard di 8,7 fino ai 7,4 secondi.

Nonostante il peso aggiunto di 255 chilogrammi (562 lbs) a paragone con E 220 CDI, l’ibrido Brabus brilla anche nel campo della trazione grazie alla sua spinta supplementare elettrica: lo sprint intermedio da 60 a 120 km / h ( 37-74 mph) ora richiede solo 5,6 secondi.

Allo stesso tempo l’abbinamento con i motori elettrici alleggerisce il carico sul motore a combustione, riducendo notevolmente i consumi e le emissioni di CO2. Naturalmente i conducenti hanno la possibilità di operare esclusivamente in modalità diesel. In questo caso le batterie possono essere ricaricate dai motori nelle ruote, che funzionano anche come alternatori.

Il lavoro del team di sviluppo Brabus non si è limitato solo alla integrazione dei due motori elettrici per il funzionamento all-electric o ibrido. Il maggior peso del veicolo e la nuova distribuzione dei pesi derivanti dalla installazione di motori nelle ruote, oltre alle batterie nella parte posteriore, hanno richiesto lo sviluppo di una nuova sospensione. Sospensioni confortevoli, regolabili in altezza per uso sportivo, con ammortizzatori variabili sono state sviluppate in collaborazione con il partner tecnologico Bilstein.

Gli pneumatici sono forniti dalla tecnologia partner Continental, Pirelli e Yokohama. Essi sono montati davanti e sul retro di dimensioni 245/35 ZR 19 su cerchi in lega Brabus Monoblock Q con cinque doppie razze.
I freni sono uno progetto su misura Brabus. Dischi freno speciali bloccati da due pinze per ruota sono collegati alla parte posteriore dei motori a ruota sull’asse posteriore. Tutti i sistemi di assistenza standard come ABS e Brake Assist vengono mantenuti.

La fascia anteriore Brabus, prodotta come tutti i componenti del telaio in qualità di OEM con plastiche Pur-R-Rim di alta qualità, è progettata per sostituire il paraurti di produzione nella sua interezza. La sua forma sofisticata riduce la portanza sull’asse anteriore e si presta anche per dare alla berlina un naso ancora più evidente. Un concetto innovativo di illuminazione con luci diurne a LED, inoltre, ottimizza la sicurezza attiva.

Il parafango frontale della Brabus in alluminio enfatizza l’aspetto sportivo della concept car. Alette laterali danno alla berlina un aspetto più slanciato e più moderno. Luci a LED integrate garantiscono ingressi ed uscite sicuri del veicolo al buio. Un logo Brabus blu retroilluminato è integrato viene attivato insieme con le luci d’ingresso.

Pedali e poggiapiedi in alluminio aggiungono un tocco sportivo agli interni della Brabus. Un cruscotto di nuova concezione fornisce informazioni sullo stato di carica della batteria. Un pannello di controllo nella cabina di guida offre agli automobilisti la possibilità di scegliere modalità completamente elettrica, funzionamento ibrido o totalmente diesel.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Brabus salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest