Klimamobility, Salone della mobilità sostenibile

Klimamobility, Salone della mobilità sostenibile

29 dic, 2014

Fiera , 26-28 Marzo 2015 insieme a Fiera internazionale delle energie rinnovabili

A le best practice della mobilità sostenibile

Inizia il countdown per la prossima edizione di Klimamobilty, l’appuntamento interamente dedicato alla mobilità sostenibile di Fiera Bolzano in programma dal 26 al 28 marzo 2015 all’interno di Klimaenergy, fiera internazionale per l’applicazione innovativa delle energie rinnovabili.

Fonte: Fiera Bolzano

 

Bolzano, Italia. Dicembre 2014 – Diffondere una cultura ad ampio raggio della mobilità sostenibile con la presentazione di soluzioni innovative ed esempi virtuosi in Italia: questo è l’obiettivo di Klimamobility, manifestazione che completa l’ampia offerta di eventi eco-friendly di Fiera Bolzano di cui fanno parte Klimahouse, con le sue edizioni itineranti, Klimaenergy e Klimainfisso.

Oltre a dedicare uno spazio espositivo alle ultime novità di settore, Klimamobility riunisce, in occasione del proprio congresso internazionale, i rappresentanti di aziende e imprese nell’ambito dell’industria, dell’artigianato e del turismo, dei Comuni e delle amministrazioni locali, dell’industria automobilistica e dei fornitori di energia.

Il confronto sullo stato dell’arte in Italia e all’estero e sugli scenari futuri vuole contribuire a diffondere lo sviluppo di politiche fondamentali per la crescita delle città in cui sicurezza stradale, tutela dei soggetti deboli, sostenibilità ambientale e innovazione applicata alla mobilità risultano elementi imprescindibili.

E proprio in occasione della fiera vengono presentate le best practice italiane nell’ambito della mobilità sostenibile, che saranno premiate in occasione del “Klimaenergy Award”.

Come Pisa, primo premio all’ultima edizione nell’ambito della mobilità sostenibile, che ha meglio interpretato la filosofia del salone, riuscendo a conciliare l’innovazione tecnologica con l’applicazione pratica in ambito pubblico.

Città modello consapevolmente “informata”, Pisa ha attuato in questi anni diverse iniziative al fine di ridurre l’inquinamento e migliorare la qualità della vita dei propri cittadini.

Attiva dal 2011, la campagna “Infomobilità” del Comune toscano ha consentito il monitoraggio degli accessi e della circolazione urbana. Partendo dall’analisi delle consuetudini dei cittadini è stato possibile definire un progetto virtuoso degli interventi attraverso l’installazione di 22 pannelli in diversi punti della città.

In poco tempo i pisani hanno tenuto a battesimo il progetto e-mobility, un’infrastruttura di 44 punti di ricarica per auto elettriche cui si aggiungono tariffe dei parcheggi agevolate per i veicoli elettrici.

Ma il progetto non si è fermato a questa prima fase ed è stato esteso attraverso accordi per la logistica e la movimentazione di merci in aree produttive e tramite una collaborazione con Poste Italiane per svolgere le consegne attraverso mezzi elettrici.

Sul versante delle due ruote a maggio 2013 è stata inaugurata l’infrastruttura per il bike sharing composta da 14 stazioni per il prelievo, 200 colonnine e 180 biciclette. Affianco a quest’iniziativa, il Comune ha realizzato 5 nuove piste ciclabili: la cittadella universitaria è oggi percorribile in bicicletta senza grandi difficoltà.

Interessante è, inoltre, il progetto “People Mover” che prevede la costruzione ex novo di un collegamento su rotaia (un bus via elettrica in sede protetta) per allacciare l’aeroporto, il parcheggio di Pisa Sud e la stazione centrale, con l’obiettivo di diminuire il traffico veicolare in città. I vantaggi che l’Amministrazione conta di ottenere con tale progetto, comprendono anche l’aumento della competitività dell’aeroporto e quindi un vantaggio economico indotto.

Nella gestione dei mezzi per la mobilità urbana, Pisa ha previsto l’acquisto di 4 nuovi autobus a metano da utilizzare per servizi di linea ad alta mobilità che comporteranno una conseguente riduzione dei costi di gestione e manutenzione del parco mezzi.

Tutti questi interventi, non porteranno solamente a un risparmio sui consumi per la mobilità, ma anche un risvolto positivo a tutto vantaggio dei cittadini: un sistema di mobilità a tutto tondo più efficiente con il miglioramento della qualità dell’aria determinato dalla riduzione di emissioni e l’incentivazione di stili di vita salubri con la promozione di sistemi di mobilità ciclopedonale.

In occasione di Klimaenergy e Klimamobility sono in programma delle visite guidate a impianti sul territorio altoatesino, tra queste una visita al centro idrogeno IIT – Istituto per Innovazioni Tecnologiche di Bolzano, , uno dei partner principali di Klimamobility.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bolzano klimaenergy Klimamobility

Lascia una risposta

 
Pinterest