Incontriamo il nuovo Mercedes-Benz GLC

Incontriamo il nuovo Mercedes-Benz GLC

18 set, 2015

La seconda generazione è cresciuta

Fonte: Daimler AG

 

Francoforte, Germania. 15 Settembre 2015. Il nuovo SUV mid-size convince per l’eccellente grado di sicurezza tipico del marchio, per i più moderni sistemi di assistenza alla guida e per l’efficienza energetica. Rispetto al modello precedente, i consumi si sono ridotti anche del 19 percento. Al contempo, le sospensioni pneumatiche AIR BODY CONTROL a più camere – un’eccezionalità in questo segmento – così come il programma per la dinamica di marcia DYNAMIC SELECT ampliato e la trazione integrale permanente 4MATIC incrementano sia il comfort di guida, sia l’agilità sportiva su ogni tipo di fondo stradale.

«Il nuovo GLC è in sintonia con la nostra filosofia di successo applicata ai SUV. Coniuga il massimo comfort di marcia con un carattere sportivo, convince non solo nella guida su strada, ma più che mai nel fuoristrada, e si presenta in una veste nuova», afferma il Prof. Dr. , membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e responsabile Sviluppo di Mercedes-Benz Cars.

Il volto classico da vettura offroad lascia il posto alla limpida sensualità e all’estetica moderna: la filosofia di design del nuovo GLC si potrebbe riassumere in questi termini. Il look dinamico suscita emozioni e al tempo stesso gioca con forme essenziali. Le superfici cariche di tensione positiva e le linee precise sono testimonianza di quel chiaro linguaggio formale che caratterizza tutti i moderni SUV di Mercedes-Benz. Tuttavia il GLC si differenzia dalla capostipite Classe G solo nell’estetica. Dal punto di vista tecnico questo SUV mid-size fissa nuovi record in tutte le discipline e le sue proprietà fuoristradistiche restano eccellenti.

Il cambiamento radicale nel design non si riscontra soltanto nell’aspetto esterno della vettura, ma anche nell’abitacolo, dove è ben visibile l’evoluzione che il GLC ha subito. Il nuovo linguaggio formale coniuga la limpida sensualità con la sportività dinamica, reinterpretando il lusso in chiave moderna.  Inoltre, la spaziosità per i passeggeri e per i bagagli è stata incrementata in modo significativo.

Elementi chiave dell’abitacolo completamente rivisitato sono la plancia portastrumenti e la consolle centrale dalle linee filanti, la cui parte superiore è un pezzo unico di generose proporzioni che, sotto il Media Display parzialmente integrato, si inarca elegantemente dalle bocchette centrali fino al bracciolo. Queste linee nitide e ben modellate producono la sensazione di uno spazio aperto che comunica una sportività essenziale. Il touchpad di nuovo sviluppo, collocato nel poggiamano sopra il comando a manopola/pulsante, si integra perfettamente dal punto di vista ergonomico nella consolle centrale.

Più spazio, più divertimento, più comfort

Rispetto al modello precedente è stata migliorata notevolmente l’abitabilità sia per gli occupanti anteriori che per quelli posteriori. L’incremento di 120 e di 50 millimetri rispettivamente in lunghezza e in larghezza rispetto al modello precedente è andato interamente a beneficio dei più importanti parametri relativi al comfort e alla sicurezza. A ciò si aggiunge un packaging più intelligente, grazie al quale le dimensioni dell’abitacolo sono in parte aumentate più di quelle esterne.

Spazio ai gomiti e alle spalle: +57 e +54 mm

Spazio post. per le ginocchia: +36 mm

Spazio di accesso nel vano piedi post.: +34 mm

Lunghezza del vano bagagli: +40 mm, larghezza min. del vano bagagli: +150 mm

Volume di carico: +80 litri

Asse anteriore a 4 bracci: +27 mm, maggior comfort di marcia

Frontale: +18 mm, protezione pedoni ottimizzata e classificazione Kasko più favorevole.

Efficienza energetica: parametri decisivi

Con il suo ampio pacchetto di interventi, Mercedes-Benz ha incrementato notevolmente sia l’efficienza energetica, sia le prestazioni di marcia del GLC. Motori rielaborati o nuovi, un’aerodinamica eccellente e l’intelligente impiego di materiali leggeri sono gli elementi alla base dell’attenzione prestata ai consumi. Rispetto al modello precedente, infatti, nei motori diesel e a benzina è stato possibile ridurre anche del 19% i valori relativi ai consumi e alle emissioni di CO2, pur mantenendo la stessa potenza del motore e aumentando le prestazioni. I consumi del GLC 250 d 4MATIC, ad esempio, si attestano sui 5,0 – 5,5 l/100 km (129 – 143 g di CO2/km).  Inoltre, per la prima volta in questo segmento Mercedes Benz offre un modello ibrido plug-in, il GLC 350 e 4MATIC, che combina l’agile guida a trazione integrale con valori di consumi ed emissioni ridottissimi: il SUV mid-size raggiunge una velocità di 235 km/h, emette soltanto 60 g di CO2 per chilometro* e vanta una potenza complessiva di 235 kW (320 CV), stabilendo così un nuovo record per la categoria. Questo modello ibrido è in grado di viaggiare in modalità esclusivamente elettrica, quindi priva di emissioni locali, per 34* chilometri e, all’occorrenza, accelera da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi grazie alla funzione Boost.

*Dati provvisori

Aerodinamica e impiego di materiali leggeri: altre misure ai fini dell’efficienza

Merita di essere menzionata anche l’aerodinamica del nuovo GLC. Con un valore Cx di 0,31 (GLK 0,34) e una resistenza aerodinamica di 0,794 (GLK 0,87), la vettura stabilisce un nuovo record nel segmento. Il miglioramento dell’aerodinamica è il risultato non solo di una carrozzeria dalla forma più ottimizzata, ma anche di numerosi altri dettagli, come le guarnizioni di radiatore e fari, l’apertura a feritoie del radiatore, lo spoiler del tetto allungato o il rivestimento ottimizzato del sottoscocca.

Nonostante le dimensioni esterne nettamente maggiori, il passo più lungo e la gamma ampliata di equipaggiamenti, è stato comunque possibile ridurre il peso della vettura di 80 chilogrammi. Gran parte del merito va alla carrozzeria completamente rivisitata che, grazie all’intelligente mix di alluminio e acciai ad alta ed altissima resistenza, pesa 50 chilogrammi in meno rispetto al GLK, peraltro più piccolo. I componenti in alluminio riducono anche il peso dell’autotelaio, cosa che produce benefici al comfort di marcia grazie alla conseguente riduzione delle masse non sospese. Le sospensioni pneumatiche integrali AIR BODY CONTROL a più camere, disponibili a richiesta, presentano elementi elastici realizzati in materiale sintetico rinforzato con fibre di vetro che risulta più leggero e al contempo più resistente alle sollecitazioni, contribuendo così a ridurne il peso complessivo rispetto alle sospensioni pneumatiche tradizionali. Infine, grazie all’impiego del nuovo ripartitore di coppia compatto come modulo «add-on» e del cambio 9G-TRONIC con scatola in magnesio, il peso è stato ridotto di 12 kg rispetto al modello precedente.

AIR BODY CONTROL: sospensioni pneumatiche innovative

Di serie il nuovo GLC offre l’assetto AGILITY CONTROL con sistema di sospensioni meccaniche selettive. Tuttavia, il GLC è l’unico modello di questo segmento di mercato ad offrire la possibilità di dotare l’assetto di sospensioni pneumatiche integrali a più camere con regolazione dello smorzamento continua e a comando elettronico. Le sospensioni AIR BODY CONTROL coniugano stabilità di marcia eccellente e agilità sportiva, garantendo il massimo comfort possibile e straordinarie capacità fuoristradistiche. In funzione delle impostazioni del programma per la dinamica di marcia DYNAMIC SELECT vengono selezionate caratteristiche specifiche. Nella modalità «Sport», grazie alla taratura più rigida e all’assetto ribassato di 15 millimetri, gli occupanti del GLC hanno la sensazione di trovarsi a bordo di una vettura sportiva dotata di un’elevata dinamica trasversale. Diametralmente opposta si colloca la modalità «COMFORT», nella quale prevale la marcia particolarmente confortevole con una taratura morbida. Per poter garantire la massima sicurezza di marcia anche in questa modalità, in caso ad esempio di manovre di scarto repentine il sistema provvede ad adattare automaticamente la capacità di assorbimento degli ammortizzatori e la forza delle molle nell’arco di 60 millisecondi.

Se il GLC è provvisto del Pacchetto Tecnico Offroad, le sospensioni AIR BODY CONTROL ottimizzano il contatto delle ruote con il fondo stradale e migliorano le prestazioni fuoristradistiche sollevando il livello di marcia anche di 50 millimetri e impostando una taratura di base particolarmente morbida. Tra gli ulteriori vantaggi del sistema figurano la riduzione del rollio in curva, la regolazione automatica del livello e l’abbassamento del bordo di carico per agevolare le operazioni di carico e scarico del bagagliaio.

Catena cinematica: agilità, dinamismo e comfort secondo le proprie esigenze

Il nuovo GLC offre di serie il sistema di regolazione della dinamica di marcia DYNAMIC SELECT con cinque programmi. Oltre alle impostazioni ECO, COMFORT, SPORT, SPORT+ e INDIVIDUAL già presentate su altri modelli, il nuovo SUV può essere dotato anche del Pacchetto Tecnico Offroad, costituito da cinque programmi. Al programma di marcia «Slippery» vanno ad aggiungersene quattro completamente nuovi, specifici per la guida in fuoristrada: «Offroad», «Salita», «Disimpegno» (con un’altezza libera dal suolo fino a 227 millimetri in abbinamento ad AIR BODY CONTROL) e «Rimorchio». Quest’ultima modalità facilita, ad esempio, le ripartenze su erba bagnata quando si ha un rimorchio agganciato. Tutti i programmi di marcia Offroad, analogamente a quelli DYNAMIC SELECT, sono visualizzati singolarmente sul Media Display centrale.

I modelli GLC 220 d 4MATIC, GLC 250 d 4MATIC e GLC 250 4MATIC offrono, sempre di serie, il cambio automatico a nove rapporti 9G-TRONIC. A seconda del programma selezionato per il sistema di regolazione della dinamica di marcia DYNAMIC SELECT, il cambio automatico si distingue per il comportamento estremamente agile e spontaneo oppure molto tranquillo e composto. Nel

GLC 350 e 4MATIC, analogamente a tutti i modelli ibridi di Mercedes-Benz, trova impiego l’ultimissima generazione del 7G-TRONIC PLUS, che è stato ottimizzato appositamente per rispondere alle esigenze dei modelli ibridi e che convince per l’elevata dinamica di marcia a fronte di un eccellente comfort di trazione e della massima efficienza possibile.

Mercedes-Benz Intelligent Drive: un angelo custode a bordo

Nel nuovo GLC sono disponibili pressoché tutti i sistemi di assistenza alla guida presenti nella Classe C, nella Classe E e nella Classe S; in linea con il concetto di «Intelligent Drive» questi sistemi combinano i dati ricavati da diversi tipi di sensori per incrementare notevolmente il comfort e la sicurezza. Sono installati di serie il COLLISION PREVENTION ASSIST PLUS, il sistema di assistenza in presenza di vento laterale, l’accensione automatica delle luci e l’ATTENTION ASSIST. A garantire una sicurezza attiva ancora maggiore provvede il pacchetto di sistemi di assistenza alla guida Plus che comprende: DISTRONIC PLUS con sistema di assistenza allo sterzo e Stop&Go Pilot, sistema frenante PRE-SAFE® con riconoscimento pedoni, BAS PLUS con sistema di assistenza agli incroci, Blind Spot Assist attivo, sistema antisbandamento attivo e PRE-SAFE® PLUS. Quest’ultimo sistema incrementa anche il grado di protezione in caso di impatto posteriore. Mediante un sensore radar montato nel paraurti posteriore, infatti, il PRE-SAFE® PLUS riconosce gli impatti posteriori imminenti, avverte i veicoli che seguono attivando le luci di emergenza con una frequenza di lampeggio che non passa inosservata, attiva in via preventiva le misure di protezione dei passeggeri e, qualora si verifichi il tamponamento, frena la vettura fino ad arrestarla per ridurre le sollecitazioni a carico degli occupanti. Il sistema di riconoscimento automatico dei segnali stradali con funzione di allerta marcia contromano, che oltre ai limiti di velocità è in grado di segnalare anche i divieti di sorpasso e di accesso, garantisce una sicurezza maggiore per tutti gli utenti della strada. Se la vettura dispone dell’Intelligent Light System con tecnica LED, nella guida extraurbana il sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus permette di viaggiare con gli abbaglianti sempre inseriti, evitando di abbagliare i veicoli compresi nel loro cono di luce. A migliorare la maneggevolezza e la visuale soprattutto nelle manovre in spazi stretti o nel denso traffico urbano provvedono la telecamera a 360°, che mostra la vettura e l’area circostante da diverse prospettive, e il Park Assist, che rileva ed effettua automaticamente gli ingressi nei parcheggi paralleli e trasversali al senso di marcia.

A bordo del GLC giocano a favore della sicurezza anche l’ergonomia migliorata e la gestione semplificata dei comandi. Tutte le funzioni e le impostazioni importanti della vettura possono infatti essere gestite in modo intuitivo dal guidatore mediante il comando centrale a manopola/pulsante o il touchpad. Le impostazioni o le informazioni richieste vengono visualizzate sull’ampio Media Display a colori, parzialmente integrato al centro della plancia portastrumenti. Inoltre, i tasti di selezione diretta posti accanto al modulo di comando delle luci, a sinistra del volante, consentono di attivare direttamente i più importanti sistemi di assistenza alla guida.

Una novità è rappresentata anche dal display head-up, grazie al quale le principali informazioni vengono mostrate anche sul parabrezza direttamente nel campo visivo del guidatore, assicurando in tal modo una buona leggibilità e riducendo i motivi di distrazione da quanto avviene sulla strada. Il sistema segnala velocità di marcia, limiti di velocità, istruzioni di navigazione e visualizza le indicazioni del DISTRONIC.

Airbag & Co: sistemi di ritenuta per gli occupanti

Seguendo la tradizione Mercedes-Benz, la carrozzeria resta l’elemento essenziale per garantire una sicurezza esemplare in caso di collisione. Il nucleo strutturale è una cellula di sicurezza altamente indeformabile. Essa è circondata da zone a deformazione programmata, calcolate prima e collaudate poi in condizioni pratiche, che grazie ai percorsi ottimizzati di propagazione della forza d’urto e alla combinazione di getti di alluminio e materiali ultra-altoresistenziali garantiscono la massima sicurezza agli occupanti.

Oltre alle cinture di sicurezza a tre punti, con pretensionatore pirotecnico e reversibile e limitatore della forza di ritenuta per entrambi i sedili anteriori e i due sedili posteriori esterni, una serie di airbag provvede all’incolumità degli occupanti in caso di incidente. Questi comprendono, ad esempio, il sidebag torace-bacino combinato per guidatore e passeggero anteriore, un windowbag perfezionato sopra entrambe le file di sedili, i sidebag disponibili a richiesta per i sedili più esterni del vano posteriore e un kneebag per il lato guida.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Mercedes Benz GLC salone francoforte Thomas Weber

Lascia una risposta

 
Pinterest