Il concept elettrico Toyota Setsuna a Milano Design Week

Il concept elettrico Toyota Setsuna a Milano Design Week

17 mar, 2016

auto elettrica concetto: carrozzeria in legno, velocità di 28 mph

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

11 Marzo 2016. La riluttanza di Toyota per l’idea che le auto a batteria elettrica hanno alcun posto nel futuro dei veicoli a emissioni zero è ben documentata.

Quindi è stata una sorpresa quando la società ha annunciato che avrebbe mostrato una concept car completamente elettrica, la Setsuna, nella sua prima apparizione in occasione degli eventi di che dare il via l’11 aprile.

Fino a quando si guardano i dettagli, in ogni caso.

Toyota Setsuna concept car 2016 Milano design Week

Il nome Setsuna significa “momento” in giapponese. Ed è lontana da essere un veicolo stradale pratico.

Invece, dice Toyota, è l’espressione dell’idea che “le persone sperimentano preziosi, fugaci momenti insieme con le loro auto” e che, “nel corso del tempo, questi momenti collettivi fanno delle loro auto insostituibili ai loro proprietari.”

La scelta di utilizzare il legno per la sua carrozzeria, un materiale durevole che tuttavia non soffre i cambiamenti nel corso del tempo, “simboleggia come le automobili subiscono una trasformazione graduale nel corso degli anni, come se assorbendo le aspirazioni, i ricordi e le emozioni di più generazioni di una famiglia.”

Diversi tipi di legno sono stati assemblati senza chiodi o viti, in tecnica tradizionale della falegnameria giapponese che è nota come okuriari. La cabina di guida comprende pelle e alluminio.

Toyota i-Street Concept al Salone di Ginevra 2013

Chiunque guardando la macchina da 10 piedi di lunghezza è probabile che veda le somiglianze con una barca di legno, anche se con una prua particolarmente smussata. Toyota spiega:

La linea della carrozzeria completa del Setsuna esprime una bella curva che ricorda una barca. Vorremmo che anche lo spettatore immagini come la Setsuna gradualmente svilupperà un personaggio complesso e unico nel corso degli anni.

La macchina comprende un misuratore di 100 anni che manterrà il tempo di generazione in generazione, e sedili che uniscono la bellezza funzionale con la delicata tonalità del legno.

La Setsuna può essere guidata, ma è così concettuale – senza piani per la produzione – che Toyota non ha incluso l’attrezzatura necessaria per renderla legale nell’uso stradale in Giappone, Italia, o altrove.

E’ alimentata da un singolo motore elettrico, di potenza non dichiarata, con energia fornita da sei batterie di avviamento al piombo-acido da 12 Volt.

Questo offre un’autonomia dichiarata di circa 16 miglia (25 chilometri), secondo Forbes, a velocità fino a 28 mph (45 km/h).

In altre parole, la convinzione di Toyota che le auto elettriche sono adatte solo per la marcia a bassa velocità, ridotta autonomia e uso urbano rimane intatta.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: milano design week toyota setsuna

Lascia una risposta

 
Pinterest