Il “concept della mobilità del futuro” svelato da Nissan Europa

Il “concept della mobilità del futuro” svelato da Nissan Europa

2 mar, 2016

La stazione di servizio del futuro

Il pionieristico “concept della mobilità del futuro” svelato da Nissan Europa e

•Nissan, leader nei veicoli elettrici, collabora con Foster + Partner, noto studio di design, per il futuro della mobilità

• Il concept studia come la tecnologia a zero emissioni influenzerà una progettazione urbana all’avanguardia

• Un nuovo video che presenta l’enorme potenziale delle nostre città

Fonte: Nissan

 

Ginevra, Svizzera. 1 Marzo 2016. Oggi Nissan ha svelato la propria visione del futuro – uno sguardo al suo concept sul Futuro della Mobilità completamente connessa, insieme agli architetti di fama mondiale Foster + Partners.

La partnership, fra i produttori del veicolo 100% elettrico più venduto al mondo e lo studio leader nel mondo del design, è giunta alla conclusione che la stazione di servizio del futuro potrà essere la vettura stessa.

In un emozionante video di due minuti, che raffigura , l’auto elettrica più venduta al mondo e il futuristico Concept IDS, viene illustrata la visione rivoluzionaria di Nissan, come il nostro modo di vivere potrebbe cambiare grazie allo sviluppo della tecnologia.

La collaborazione, dopo uno studio di 12 mesi, offre una fotografia della visione del futuro della mobilità di Nissan; un mondo in cui le auto interagiscono con l’ambiente e la popolazione adotta tecnologie a zero emissioni e a guida autonoma Piloted Drive.

Lo studio del progetto viene presentato in anteprima all’86° Salone di Ginevra di quest’anno.

, Presidente di Nissan Europa, ha dichiarato: “La tecnologia dispone già di molte soluzioni alle sfide che affrontiamo oggi nelle nostre città. Il vero risultato però si ottiene quando queste tecnologie sono realmente integrate.

“Dal 2010 siamo in prima linea per la tecnologia a zero emissioni, ma la nostra visione non si ferma qui – riteniamo che il futuro della mobilità dipenda sia dalle infrastrutture sia dall’ambiente. Studiamo soluzioni praticabili e reali.”

Tramite un insieme di tecnologie Nissan all’avanguardia, la visione tende a una soluzione in cui il sistema vehicle-to-grid, lo stoccaggio della batteria, la ricarica wireless, la tecnologia di guida autonoma e la connettività Wi-Fi potrebbero combinarsi per rivoluzionare il modo in cui l’energia viene utilizzata e distribuita nelle principali città europee.

, , aggiunge: “L’integrazione delle tecnologie a zero emissioni nell’ambiente urbano è di vitale importanza per la creazione di città più intelligenti e più sostenibili. Questo impegno deve estendersi ben oltre l’auto -- deve essere il centro di tutto ciò che facciamo.”

La necessità di una rete di rifornimento sostenibile e innovativa sta diventando vitale visto che il mercato si sta spostando verso fonti alternative come l’energia elettrica.

Oggi oltre la metà della popolazione mondiale, il 54%, vive nelle città ed entro il 2050 sette persone su 10 vivranno in aree urbane, quindi è imperativo che l’infrastruttura supporti questa crescita.

Attualmente Nissan sta sperimentando in Europa l’innovativo sistema Vehicle-to-Grid che, di pari passo con i progressi riguardo la seconda vita delle sue batterie, permetterà ad ogni automobilista di essere una “centrale mobili di energia” con la capacità di immagazzinare, utilizzare o restituire energia pulita alla rete.

Si prevede che entro il 2050 quasi tutti i bisogni energetici globali possano essere soddisfatti con le fonti di energia rinnovabili.

Nissan è leader nella tecnologia a zero emissioni ed è stata pioniere nel 2010 nel mercato dei veicoli 100% elettrici. Nissan LEAF -- il primo veicolo 100% elettrico per il mercato di massa lanciato a livello globale -- continua ad essere l’auto elettrica più venduta nella storia.

Potete guardare il video qui:

 

La tecnologia dei veicoli elettrici alimenta una nuova sede di Nissan in Europa

•Il nuovo ufficio di Nissan in Francia ospiterà il più grande hub energetico connesso alla rete, alimentato con la tecnologia dei veicoli elettrici Nissan

•100 stazioni di ricarica bidirezionali vehicle-to-grid formeranno il più grande sistema di veicoli elettrici integrati alla rete mai esistito

•Le batterie di 64 Nissan LEAF alimenteranno il sistema di accumulo di energia

• Nissan studia la possibilità di estendere queste tecnologie ad altri siti europei

Ginevra (Svizzera), 1 Marzo 2016: Oggi Nissan ha annunciato che la nuova sede in Francia ospiterà il più grande sistema di veicoli elettrici integrati alla rete e di stoccaggio di batterie di seconda vita mai installato prima in un edificio.

Già pionieri grazie a Nissan LEAF, l’auto 100% elettrica più venduta al mondo, l’annuncio di oggi rappresenta un’altra dimostrazione concreta dell’impegno da parte di Nissan per promuovere sempre di più le proprie competenze nella tecnologia dei veicoli elettrici e nell’utilizzo delle batterie prodotte. Nissan sta sviluppando un ecosistema di tecnologie che funzionano perfettamente integrate per creare soluzioni sostenibili ed efficienti per il futuro.

Segna anche un importante passo nei piani della società per rendere la sua visione di IntelligentMobility una realtà in Europa. L’integrazione di questa tecnologia è una chiara dimostrazione di come le auto in futuro possano essere connesse a infrastrutture, come strade, informazioni e reti elettriche, e sviluppa uno dei pilastri della visione Nissan – IntelligentIntegration.

Il nuovo edificio disporrà di 100 stazioni di ricarica bidirezionali vehicle-to-grid, fornite dal partner ENEL, che permetteranno alla gamma di veicoli elettrici Nissan di immettere e ricavare energia dalla rete elettrica nelle ore non di punta, con la possibilità di “restituire” l’energia accumulata alla rete elettrica secondo necessità. Inoltre, grazie alla partnership tra Nissan e EATON, l’edificio usufruirà di un sistema di accumulo di energia pari a 1 MWh, alimentato da 64 batterie di seconda vita di Nissan LEAF in combinazione con la generazione di energia solare.

Entro i prossimi anni l’azienda punta ad espandere questa innovativa tecnologia dell’utilizzo delle batterie ai più grandi siti Nissan di tutto il mondo. Questi sistemi, che saranno installati nella nuova sede in Francia, faranno da test per valutare cosa si può ottenere sfruttando il massimo potenziale delle auto elettriche.

Paul Willcox, Presidente di Nissan Europa, in occasione del Salone di Ginevra ha affermato: “Noi di Nissan, stiamo andando oltre il prodotto. Innovazione non è solo la semplice creazione di qualcosa di nuovo, ma migliorare sempre e trovare soluzioni per il futuro.

Le batterie dei veicoli elettrici Nissan arricchiscono la nostra competenza dalla pura produzione alla ricerca di modi innovativi per accumulare e trasferire energia.

Questo progetto rappresenta un crocevia nel nostro viaggio verso un futuro completamente a zero emissioni, dimostrando che i veicoli elettrici possono diventare parte integrante dei sistemi di gestione dell’energia del futuro”.

Riducendo la dipendenza dalla rete elettrica e utilizzando in maniera efficiente l’eccesso di energia accumulata nelle batterie dei veicoli elettrici, Nissan propone una soluzione rivoluzionaria riguardo al modo in cui le persone e le aziende utilizzeranno le flotte di veicoli elettrici. La nuova tecnologia prevede un risparmio considerevole nei costi di energia presso la nuova sede francese, grazie alla riduzione del prelievo di energia durante le ore di punta a favore di tariffe inferiori. Il nuovo sistema di gestione dell’energia diminuirà la quantità di energia prelevata dal fornitore locale di elettricità.

“Nissan gioca un ruolo da protagonista nel campo della tecnologia dei veicoli elettrici e siamo entusiasti di impiegare questa competenza nel settore per approcciare in modo sempre più sostenibile il nostro business” – ha concluso Willcox.

Nissan ha rivelato i piani per una soluzione a lungo termine relativa alla protezione dell’ambiente, facendo seguito a quanto comunicato lo scorso anno a Parigi, durante COP21, sull’utilizzo e lo stoccaggio di energia. In questa direzione si inserisce la partnership tra Nissan e EATON, volta a garantire una seconda vita alle batterie per i veicoli elettrici nella forma di accumulatori di energia e la partnership con ENEL sull’integrazione delle auto alla rete elettrica con il progetto “V2G” Vehcle-to-Grid, la cui sperimentazione è già iniziata in Danimarca.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: David Nelson Foster + Partners intelligent mobility nissan Concept IDS nissan leaf Paul Willcox presidente nissan europa Responsabile del Design di Foster + Partners

Lascia una risposta

 
Pinterest