Hyunda al Motor Show di Seoul

Hyunda al Motor Show di Seoul

1 apr, 2011

L’avveniristica Blue2 e la in anteprima al Motor Show di Seul

Seoul, Korea. 31 marzo 2011. Hyundai Motor Company, la più grande Casa automobilistica della Repubblica di Corea e 5. Costruttore al mondo, presenta in anteprima mondiale al 2011 la concept car Blue2 (“Blu al quadrato”), la prima berlina Hyundai con tecnologia FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) alimentata ad idrogeno. E la rassegna segna anche il debutto sul mercato locale di un’elegante berlina con propulsore ibrido a benzina, la Sonata Hybrid.

Entrambe queste novità interpretano alla perfezione il tema del Salone che si apre oggi nella capitale sudcoreana: “Evoluzione, la Rivoluzione Verde su 4 ruote”, una vetrina ideale quindi per lanciare adeguatamente sul mercato asiatico il nuovo posizionamento di marca “New Thinking. New Possibilities”, già presentato al pubblico europeo in occasione del recente Salone di Ginevra 2011.  

“L’obiettivo di Hyundai non è quello di diventare il maggior costruttore al mondo, ma il più amato. Vogliamo risultare un partner affidabile verso i nostri clienti, più che un’azienda che persegue esclusivamente i propri interessi” ha affermato Steve S. Yang, Presidente e CEO di Hyundai Motor. “Continuiamo a sviluppare e lanciare sul mercato nuovi prodotti della miglior qualità e di assoluto livello mondiale. Stiamo cercando di affrontare con successo il difficile contesto internazionale, trasformando questa circostanza in un’opportunità di crescita, continuando ad ascoltare la voce e le richieste della clientela”. In particolare, Hyundai è sempre più dedicata al “miglioramento della qualità delle proprie vetture ed a sviluppare moderne tecnologie ecocompatibili, per contribuire ad una società più verde”, ha aggiunto Mr. Yang.

 

Blue2

Esposta a Seoul in anteprima mondiale, questa nuovissima concept car (dal nome in codice HND-6) è una FCEV di medie dimensioni, che anticipa le linee guida di una futura berlina. Il nome Blue2 nasce dalla combinazione fra il termine “Blue Drive” (sub-brand che contraddistingue  le versioni ecologiche di Casa Hyundai) ed il numero <2> del simbolo H2, proprio della molecola d’idrogeno.

L’inedita Blue2, si candida come potenziale leader del futuro mercato FCEV, alimentata com’è da celle a combustibile che producono energia elettrica utilizzando unicamente l’idrogeno contenuto negli appositi serbatoi. Sviluppa una potenza di 90kW (1.65kW/L), con un consumo di 34,9 km/ℓ. L’innovativo stile “Intesected Flow” è caratterizzato da una combinazione del fluido ed elegante design “made in Hyundai” con un lussuoso tocco futuristico, sportivo e dinamico al tempo stesso. Le caratteristiche ecocompatibili includono pneumatici con bassa resistenza al rotolamento e cerchi in lega dal design aerodinamico – tutto per esaltare l’efficienza della vettura.

Il look futuristico della HND-6 si ritrova anche internamente, dove è stato fatto un largo uso di innovativi materiali ecofriendly; anche nella realizzazione degli inediti sedili in pelle, ampi e confortevoli. Avanzatissimo il cruscotto con plancia asimmetrica, che ospita una vera “stazione multimediale”, con monitor realizzato nel nuovo sistema TOLED (Transparent Organic Light Emitting Diode). Lo schermo in vetro temperato “Gorilla Glass” proietta in trasparenza le immagini di ogni parametro operativo – con un’originale infografica. L’infotainment è poi affidato al Motion Sensor Moustick – una rotella a comandi tattili con sensori che rispondono anche al singolo movimento della mano. Sulla Blue2 gli specchietti retrovisori sono stati sostituiti da moderne telecamere, le cui immagini vengono visualizzate sulla plancia insieme a quelle di un’altra telecamera, collocata nella parte posteriore del tetto. Anteriormente e posteriormente sono stati inoltre posizionati schermi con LED: lo Stato dell’Arte della tecnologia per un’esperienza di guida realmente originale !

Blue2 è inoltre in grado di riconoscere il proprietario; basterà avvicinarsi ed il sistema aprirà automaticamente la portiera al guidatore prima di salire a bordo: tutto su questa vettura è dedicato ad esaltare una guida ad alto valore emozionale…

Sonata Hybrid

Al debutto assoluto nella Repubblica di Corea, la Sonata Hybrid è la prima berlina ibrida Hyundai. Presentata qualche settimana fa al “New York International Auto Show”, è la prima automobile al mondo ad adottare un ibrido parallelo con batterie ai polimeri di litio-ioni.

Equipaggiata con un motore 2.0 “Nu” a benzina, cambio automatico a 6 rapporti ed un motore elettrico da 30kW, la Sonata Hybrid eroga una potenza massima di 191 cavalli: ai 150 CV del propulsore si devono infatti aggiungere i 41 del motore elettrico. E’ una vettura decisamente efficiente, che vanta il miglior risultato della categoria in tema di consumi: soli 21 km/ℓ (dati relativi al modello omologato per il mercato coreano).

Derivata direttamente dalla best-seller internazionale di Casa Hyundai, Sonata Hybrid è  una berlina di medie dimensioni, che si differenzia dalla “sorella” attualmente in vendita principalmente nella vista anteriore, caratterizzata dalla “griglia esagonale frontale”. Inoltre, l’inserimento sul cruscotto di un indicatore di “Eco Guida” aiuterà gli automobilisti ad adottare stili di guida più rispettosi dell’ambiente. Sonata Hybrid sarà inizialmente distribuita sul mercato sudcoreano nel primo semestre 2011.

Nuovi modelli “made in Europe” e Tecnologie avanzate

Oltre alla Blue2 ed alla Sonata Hybrid, lo stand Hyundai del Seoul Motor Show ospita anche la nuovissima i40, la concept americana Curb ed il crossover Veloster. La prima è la nuova wagon di “segmento D” che ha debuttato in anteprima mondiale al Salone di Ginevra: sviluppata in esclusiva per il mercato europeo, i40 adotta inediti motori benzina (1.6 e 2.0 litri) e diesel (1.7 CRDi da 115 e 135 CV) che vantano consumi ed emissioni estremamente ridotti (113g/km nella versione 1.7 CRDi Blue Drive). Conosciuta anche come HCD-12, la Curb é invece un compatto prototipo UAV (Urban Activity Vehicle) già svelato a Detroit nel gennaio scorso. Dedicata alla nuova generazione di clienti Hyundai, rappresenta anche il miglior banco di prova dell’avanzata tecnologia sviluppata dall’azienda in tema di connettività a bordo. In quest’ottica, Hyundai è membro fondatore, insieme ad altre Case automobilistiche, di telefonia mobile e di impianti multimediali, del “New Car Connectivity Consortium”, organismo che svilupperà piattaforme multimediali integrate con interfaccia dedicata. Da pochi giorni in vendita nella Repubblica di Corea, la sportiva Veloster (presente anche sotto forma di videogioco con la realtà virtuale…) con motore 1.6 litri benzina da 140 CV rappresenta invece un’originalissima nuova proposta in grado di rivitalizzare il settore dei coupé, grazie al design d’avanguardia ed alla versatilità d’utilizzo – sottolineata dell’originalissima singola portiera posteriore (lato passeggero).

La tecnologia ecocompatibile “made in Hyundai” è concentrata nella “Blue Drive Zone” dello stand: ospita la prima FSEV (Full Speed ​​Electric Vehicle) Hyundai, la BlueOn (derivata dalla city car i10) e l’annessa bicicletta elettrica : velocità massima di 30 km/h ed autonomia di ben 50 km con una singola carica. In mostra anche l’inedita trasmissione a doppia frizione (DCT) a 6 marce ed una nuova trasmissione automatica ad 8 rapporti, così come i propulsori 1.6 litri Gamma Turbo GDi, Nu 2.0 GDi e Nu 2.0 CVVL con fasatura variabile.

Cinque sono poi i nuovi brevetti presentati da Hyundai al Salone di Seoul in tema di nuove tecnologie  dedicate al miglioramento della vita a bordo: lo  Smart  Connectivity  System, che permette al guidatore di collegare direttamente all’automobile i propri smartphone e tablet PC. Il Motion Sensor Moustick montato sulla Blue2 che, grazie a sensori tattili e di movimento, riconosce i movimenti delle mani del conducente per il controllo audio e del sistema di navigazione. Il terzo brevetto è il Dynamic Cluster, l’indicatore a cristalli liquidi del cruscotto che può indicare i parametri operativi scelti dal guidatore. Il Car System Browser con Piattaforma Web, per un funzionale accesso alla rete internet ed il Multifunctional Safety Vision System, che sfrutta le telecamere per mantenere una visione a 360° di quel che accade all’esterno del veicolo.

Veicoli Commerciali

” è un bus elettrico a zero emissioni, una cui prima flotta sarà utilizzata su alcune linee metropolitane di Seul a partire dal 2011, mentre la produzione di serie è prevista a partire dal 2013. Nel vertice G20 dello scorso autunno, Elec-City è stato il bus ufficiale dedicato al trasferimento dei vari funzionari internazionali. Equipaggiato con tre motori da 100kW ciascuno, Elec-City eroga una potenza massima equivalente ad oltre 400 cavalli; con un’autonomia di 120km, è in grado di raggiungere una velocità massima di 100 km/h.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Blue2 eccov elec-city seoul motor show sonata hybrid

Lascia una risposta

 
Pinterest